Connect with us

Cronaca

Sequestrati 200kg di pane e 50kg di carciofi

Published

on

Carabinieri controlli sulla panificazione

Rinvenuti forni abusivi, prodotti senza tracciabilità, e cattivo stato di conservazione. I servizi sono stati disposti dal Comando Provinciale Carabinieri Napoli.

Continuano i servizi di contrasto alla panificazione abusiva e alla vendita illegale di prodotti alimentari disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli.

A Caivano, i militari della locale tenenza, insieme a quelli del N.A.S. di Napoli hanno bloccato l’autista di un furgone all’interno del quale erano stipati grossi cesti di pane privi di indicazioni sulla tracciabilità.

I carabinieri hanno poi individuato i locali dove il pane era stato preparato e messo in vendita: tra polvere e sporcizia prodotti da forno esposti senza alcuna protezione, confezione e indicazioni sulla filiera produttiva. Il titolare dell’attività è stato sanzionato per circa 1500 euro. 120 i chili di alimenti sotto sequestro.

Sono 31, invece, i chili di prodotti da forno sequestrati dai Carabinieri della stazione di Afragola in un panificio del posto. Il titolare dell’attività, oltre a garantire lavoro “in nero” a due persone, esponeva alimenti senza alcuna indicazione sulla tracciabilità. Anche per lui una sanzione di 1500 euro.

particolare dei controlli su un forno
Foto Carabinieri Particolare di un altro forno

A Giugliano in Campania, i carabinieri della stazione di Qualiano – insieme a quelli del N.A.S. di Napoli – hanno denunciato un 67enne del posto già noto alle ffoo perché sorpreso a gestire un panificio abusivo nella sua abitazione. Aveva installato due forni a legna e attrezzato l’attività con un’impastatrice industriale.

I militari hanno scoperto che le emissioni dei fumi di combustione nell’atmosfera fossero fuori controllo e le acque reflue scaricate nella fogna comunale. Per il 67enne è scattato il sequestro dell’attività e dei materiali ed è stata applicata una sanzione di 6mila euro.

2 le persone denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Bagnoli nei quartieri napoletani di Pianura e Rione Traiano. Al primo, un 62enne incensurato di Soccavo, sono stati sequestrati 10,4 chili di pane: li vendeva in Viale Traiano su una bancarella improvvisata.

Stesso scenario in Via Montagna Spaccata. A finire nei guai un incensurato 59enne di Pianura, sorpreso a vendere in strada pane privo di indicazioni sulla tracciabilità e prodotto in forni abusivi. 14,2 i chili sequestrati.

Ancora in Via Montagna Spaccata a Pianura, i militari hanno denunciato un 53enne già noto alle ffoo. Vendeva senza alcuna autorizzazione carciofi già cotti: 250 i pezzi sequestrati. Controlli serrati anche nei quartieri della periferia orientale della città.

particolare dei controlli dei Carabinieri sulla panificazione
Altro particolare dei controlli

A San Giovanni a Teduccio, i carabinieri della Compagnia Poggioreale hanno sequestrato 10 chili di pane, venduti da un 44enne del posto a bordo della sua autovettura.

Ha 45 anni, invece, la donna che in Via Stadera ha allestito una piccola bancarella per vendere prodotti da forno. I militari le hanno sequestrato 22 chili di pane.

A Ponticelli è stato un 42enne ad essere denunciato per vendita non autorizzata di alimenti. Davanti alla sua abitazione, in strada, l’uomo cuoceva e rivendeva carciofi conservati in barba alle prescrizioni imposte dalla normativa. Quasi 7 i chili di ortaggi sequestrati.

Più di 30 i chili di carciofi sequestrati a Barra in Viale della Villa Romana. Un’intera famiglia aveva organizzato un chiosco completo di griglia per la cottura e un piano per l’esposizione e la vendita.

Tutti i prodotti – esposti agli agenti atmosferici – erano in pessimo stato di conservazione e potenzialmente nocivi per la salute. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Monteforte Irpino, era ai domiciliari e riceveva persone in casa

Published

on

Carabinieri

L’uomo, un 60enne di Monteforte Irpino, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile di inosservanza alle prescrizioni impostegli.

Prosegue l’azione dei Carabinieri della Compagnia di Baiano, costantemente impiegati nel controllo del territorio al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità. 

Nell’ambito di tali servizi, un 60enne, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile di inosservanza alle prescrizioni impostegli.

In particolare, all’esito del controllo eseguito dai Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino, veniva sorpreso presso la sua abitazione in compagnia di persone diverse da quelle che con lui coabitano, violando quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Continue Reading

Cronaca

Sparò con un’arma vera la notte del 31 dicembre: incastrato da un video su instagram

Published

on

Spara con arma vera Avellino Grottaminarda

Il suo video ha fatto ben presto il giro del web. Così è stato beccato un 30enne dai Carabinieri di Grottaminarda mentre festeggiava il nuovo anno.

Un video postato su Instagram ha incastrato il trentenne, che è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Grottaminarda in quanto ritenuto responsabile dei reati di “Esplosioni pericolose” e “Omessa custodia di armi”.

I fatti risalgono alla notte di Capodanno allorquando il giovane si è lasciato riprendere in un video mentre sparava dei colpi di fucile dal balcone della sua abitazione, per i festeggiamenti del nuovo anno.

Il video, pubblicato sul noto social network, ha fatto ben presto il giro del web, venendo visualizzato anche dai Carabinieri della Stazione di Grottaminarda che all’esito di attività d’indagine, hanno individuato, rintracciato e denunciato il trentenne alla Procura della Repubblica di Benevento.

Le armi e le munizioni legalmente detenute dal predetto, sono state sottoposte a sequestro unitamente al titolo di polizia.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Avellino

Continue Reading

Cronaca

Avellino, furto al supermercato: coppia di stranieri denunciata

Published

on

Carabinieri Avellino

I due oltre ad ave rubato al supermercato sono risultati irregolari sul territorio italiano.

Furto aggravato: è il reato di cui dovranno rispondere due giovani originari della Georgia, denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Avellino.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i Carabinieri in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nel pomeriggio di ieri la pattuglia della Sezione Radiomobile è intervenuta presso un locale supermercato dove era stata segnalata la presenza di due stranieri che stavano rubando degli alimenti.

Immediatamente intervenuti sul posto, i Carabinieri hanno identificato i due giovani che all’esito della perquisizione venivano trovati in possesso della merce appena rubata.

Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza per i predetti, entrambi sulla trentina, è scattata da denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Inoltre, risultando non in regola con i documenti di soggiorno nel territorio dello Stato Italiano, nei loro confronti è scattato il deferimento alla medesima Autorità Giudiziaria anche per l’articolo 10 bis del Testo Unico sull’Immigrazione. Successivamente ai rilievi foto dattiloscopici, per uno di loro è scattata la procedura per l’espulsione.

La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine