Quantcast
Connettiti con noi

Sports

Bonucci fa causa alla Juventus

Pubblicato

il

Leonardo Bonucci fa causa alla Juventus: Richiede un risarcimento danni per il trattamento subito durante gli ultimi mesi

La storia d’amore tra Leonardo Bonucci e la Juventus si è conclusa ufficialmente con il trasferimento del difensore all’Union Berlino nelle ultime ore di calciomercato. Tuttavia, la fine di questa lunga e fruttuosa relazione non è stata priva di turbolenze, e ora sembra destinata a prendere una piega legale.

Azione legale di Bonucci

Bonucci, ex capitano della Juventus, ha deciso di portare la sua ex squadra in tribunale con una richiesta di risarcimento danni. Ritiene di aver subito danni sia di natura professionale che d’immagine a causa del trattamento ricevuto dalla società negli ultimi mesi.

Pubblicità

I legali del giocatore, Antonio Conte e Gabriele Zuccheretti, hanno annunciato che presenteranno l’azione giudiziaria prevista dall’accordo collettivo. Questa azione prevede una richiesta di risarcimento danni basata sulla presunta mancanza delle adeguate condizioni di allenamento e preparazione a disposizione di Bonucci. Si ritiene che questa situazione abbia causato danni significativi alla carriera e all’immagine del giocatore.

Ricavato in beneficenza

Un elemento importante da notare è che Bonucci ha dichiarato che qualsiasi cifra dovesse risultare da questa azione legale sarà devoluta a scopi benefici. In particolare, ha scelto di sostenere l’associazione Neuroland, che si dedica a sostenere le famiglie dei bambini ricoverati nel reparto di neurochirurgia pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino e Live Onlus. Quest’ultima associazione utilizza i fondi raccolti attraverso aste di materiali appartenuti a sportivi di alto profilo per acquistare e donare defibrillatori a società sportive, scuole e comuni.

Motivazioni Bonucci

Va sottolineato che per Bonucci questa non è una questione di vendetta personale contro la Juventus, ma una questione di principio che vuole portare avanti anche per altri calciatori che potrebbero trovarsi nella sua stessa condizione senza avere la possibilità di reagire. Le condizioni vissute da Bonucci sono state considerate “anomale” per un professionista, e includono ad esempio l’obbligo di svolgere allenamenti serali in orari diversi da quelli dei compagni, l’assenza di accesso a palestra, piscina e ristorante, e la scelta della società di non inserire il giocatore nella lista dei convocabili.

Pubblicità

Posizioni della Juventus

Dall’altra parte, la Juventus ha sostenuto più volte nelle settimane scorse di aver agito secondo le regole nei confronti di Bonucci, garantendogli la possibilità di allenarsi anche se lontano dai compagni e mettendo a sua disposizione tutte le attrezzature necessarie. La disputa legale tra Bonucci e la Juventus promette di essere una vicenda da seguire nei prossimi mesi.

Lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Pubblicità