Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Avellino, non si insediano commissioni consiliari: opposizione scrive al Prefetto

Pubblicato

il

Dopo reiterate convocazioni tutte le Commissioni tranne tre non si sono insediate per l’assenza dei consiglieri di Maggioranza: scatta la lettera al Prefetto di Avellino

Sono solo tre le commissioni consiliari insediate dopo il riadeguamento ai principi di propozionalità in seguito alle variazioni dei gruppi consiliari ad Avellino: Cultura Trasparenza e Lavori Pubblici.

Le altre dopo reiterate convocazioni non si sono insediate per assenza dei componenti della maggioranza. L’opposizione in Consiglio comunale ad Avellino ha scritto al Prefetto per chiedere un intervento per “ristabilire le normali condizioni di agibilità politica ed istituzionale” .

Pubblicità

Si legge nella missiva che “tale comportamento paralizza alcune importanti attività istituzionali e tutte quelle previste dal regolamento delle commissioni all’articolo 1”.

Non solo, secondo quando rappresentano i Consiglieri di opposizione tale comportamento “non trova giustificazioni giuridiche, ma appare evidentemente teso a bloccare ogni attività di controllo sull’operato della maggioranza, di fatto privando la minoranza del suo ruolo e delle sue prerogative”.

Tale comportamento – scrivono ancora – preclude che vengano trattate in commissione tutti quegli argomenti tassativamente esclusi dalla previsione dell’art. 22 del regolamento delle commissioni e quindi la gran parte delle attività di natura istituzionale e decisionale”.

Pubblicità

Per ulteriori informazioni lasciamo in allegato la lettera inviata al Prefetto di Avellino

Pubblicità