Connect with us

News

Napoli, dieci finti finanzieri finiti in manette per rapina

Published

on

Le rapine sono state eseguite spesso con l’uso di armi da fuoco e agevolate dalle informazioni acquisite attraverso conoscenti delle vittime

Nella mattinata del 16 giugno 2020, la Squadra Mobile di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, richiesta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di P.A., R.S., N.G., M.L., C.R., A.A., Z.V., B.R, M.C., E.M., gravemente indiziati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, rapina aggravata e possesso di segni distintivi contraffatti.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale Ordinario di Napoli, a seguito dell’attività investigativa svolta con riferimento ad una serie di rapine commesse tra il mese di luglio 2017 e maggio 2018 da un gruppo di soggetti che hanno simulato l’appartenenza al Corpo della Guardia di Finanza utilizzando pettorine e distintivi falsi, per introdursi all’interno delle abitazioni delle vittime in cui si sono appropriati di denaro ed oggetti di valore. Le rapine sono state eseguite spesso con l’uso di armi da fuoco e agevolate dalle informazioni acquisite attraverso conoscenti delle vittime.

Gli stessi, a vario titolo, sono indagati per la rapina consumata il 25 luglio 2017, in questa via Catone, dove hanno asportato circa 50.000 euro; della rapina tentata il 26 luglio 2017 in questa via Marco Aurelio; della rapina consumata il 14 dicembre 2017 in questa via degli Zingari, dove hanno asportato alcuni cellulari e denaro contante; della rapina consumata il 23 gennaio 2018 in questa via Virginia Wolf, dove si sono impossessati di due orologi Rolex e denaro contante; della rapina consumata il 26 gennaio 2018 in questa via Madonnelle, in cui hanno asportato un orologio Rolex, 25.000 euro in contanti e alcuni telefoni cellulari; della rapina consumata il 20 febbraio 2018, in questa via Augusto Righi, durante la quale hanno asportato due orologi Rolex, 10.000 in contanti, telefoni cellulari e l’autovettura Suzuki Splash; della rapina consumata il 2 marzo 2018 in questa via Armstrong, in cui hanno asportato diversi monili in oro, telefoni cellulari e circa 3.000 euro in contanti; della rapina consumata il 14 marzo 2018 in questa via Al Chiaro di Luna, in cui hanno asportato numerosi monili in oro, un orologio Rolex, telefoni cellulari e denaro contante; della rapina consumata il 21.3.2018 a Giugliano in Campania alla  via Nuova Casa D’Agostino, in cui si sono impossessati di numerosi monili in oro, denaro contante ed un telefono cellulare; della rapina consumata il 27 marzo 2018 in questa via Petrarca, durante la quale hanno asportato 15.000 euro in contanti ed alcuni effetti personali.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Napoli, beccati con merce contraffatta: denunciati tre giovani

Published

on

Foto Nota Stampa

Gli agenti hanno rinvenuto all’interno dell’abitacolo due bustoni contenti 132 costumi da uomo recanti marchi contraffatti di note “griffe”

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato in via Carmignano tre uomini a bordo di un’autovettura.

Gli agenti hanno rinvenuto all’interno dell’abitacolo due bustoni contenti 132 costumi da uomo recanti marchi contraffatti di note “griffe”. L.F., F.S. e V.D.S. napoletani di 25, 20 e 23 anni, sono stati denunciati per ricettazione e detenzione di prodotti con segni falsi.

Infine uno dei tre, L.F. con precedenti di polizia, conducente della vettura, è stato sanzionato per non avere al seguito la patente di guida.

Nota Stampa Questura di Napoli

Continue Reading

News

Ischia e Procida: Carabinieri impegnati nei controlli dei flussi turistici

Published

on

Foto Carabinieri

I Carabinieri hanno denunciato per detenzione e coltivazione di droga un 44enne del luogo perché è stato trovato in possesso di 30 grammi di marijuana

Con l’arrivo dell’estate i Carabinieri della Compagnia di Ischia – nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli – hanno intensificato i controlli ed impiegato le forze per monitorare i flussi turistici.

I militari hanno identificato 287 persone e controllato 112 veicoli.

Tra gli obiettivi – oltre alla repressione e prevenzione dei reati – anche il contrasto del fenomeno delle affittanze abusive.

I Carabinieri della Stazione di Procida hanno denunciato un 28enne ed una 40enne del posto perché non avevano comunicato all’autorità di p.s. che avevano dato in locazione il proprio appartamento ad una famiglia che era venuta sull’isola per trascorrere le vacanze.

A Forio, i militari della locale Stazione hanno denunciato per detenzione e coltivazione di droga un 44enne del luogo perché è stato trovato in possesso di 30 grammi di marijuana. La perquisizione è stata estesa anche a casa sua e lì i militari hanno rinvenuto e sequestrato due piante di cannabis indica alte quasi 120 centimetri.

Controlli anche alla circolazione stradale: I carabinieri dell’aliquota radiomobile hanno elevato 15 contravvenzioni. Tra queste 3 sono state elevate per la violazione al codice della strada relativa il divieto di sbarco e circolazione per i veicoli intestati a residenti nella Regione Campania.

Durante le attività, i militari hanno anche controllato 28 affittuari di altrettante abitazioni constatando la regolare comunicazione all’Autorità di p.s..

I servizi di controllo del territorio continueranno nei prossimi giorni e per tutta la stagione balneare.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

News

Acerra, accoltellano un familiare: arrestati padre e figlio

Published

on

Agenti di Polizia di Stato
Foto Archivio

Padre e figlio sono stati arrestati per tentato omicidio, mentre l’altro figlio, un 32enne, è stato denunciato per lo stesso reato

5 luglio 2020 – Stanotte gli agenti del Commissariato di Acerra sono intervenuti presso la clinica Villa dei Fiori per la presenza di un uomo accoltellato.

I poliziotti, giunti in ospedale, hanno identificato la vittima che ha riferito di essere stata accoltellata da alcuni suoi congiunti.

I poliziotti hanno individuato l’aggressore in un uomo che, con uno dei figli, aveva più volte sferrato fendenti alla schiena della vittima mentre l’altro figlio aveva partecipato all’aggressione impugnando una mazza da baseball.

Padre e figlio, acerrani di 58 e 33 anni, sono stati arrestati per tentato omicidio, mentre l’altro figlio, un 32enne, è stato denunciato per lo stesso reato.

Nota Stampa Questura di Napoli

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy