Connect with us

Politica

Quarto contro il 5G e contro chi ne consente l’installazione

Published

on

comune di quarto-capuozzo

Capuozzo: “Visto che ormai il nostro sindaco non ci ascolta, tocca a noi urlare in massa

Sabato 25 gennaio 2020 molti Paesi del mondo diranno NO al 5G, sarà la prima Giornata Mondiale di Protesta contro le antenne di ultima generazione.

Anche da Quarto facciamo sentire la nostra voce, soprattutto contro chi ci sta utilizzando come cavie e senza scrupoli sta lasciando via libera all’installazione dei nuovi ripetitori sul nostro territorio.

Visto che ormai il nostro sindaco non ci ascolta, tocca a noi urlare in massa, tocca a noi tutelare  i nostri diritti e la nostra salute. La voce di tutti noi cittadini dovrebbe essere ascoltata e considerata da chi amministra i territori” -dichiara Rosa Capuozzo, già sindaco di Quarto- “Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, dopo aver effettuato dei sopralluoghi nella zona est di Napoli e dopo aver appurato i primi rilievi forniti dall’ARPAC , ha ritenuto opportuna la sospensione precauzionale dell’installazione, invece  il nostro sindaco, come il sindaco di Napoli Luigi de Magistris lasciano il via libera ai lavori di questi impianti.

Noi  quartesi non siamo cittadini di serie B, se il sindaco Sabino non è in grado di tutelarci, chiediamo al Presidente della Regione di farlo,

Non siamo cavie da laboratorio, le sperimentazioni sui nostri figli non le accettiamo, sabato 25 Gennaio alle ore 15,00 in piazzale Europa dobbiamo essere in tanti, più ne siamo e più la nostra voce sarà forte!

Nota Stampa Rosa Capuozzo

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

Lavoro, Saiello: “Ferragosto senza soldi per i lavoratori Dema”

Published

on

M5S Saiello

Lavoro, il Consigliere regionale del M5S Campania Saiello: Chiedo all’Assessore Marchiello l’apertura di un tavolo istituzionale

Lavoro, il Consigliere Regionale M5S Campania Saiello, interviene sulla vicenda Dema attraverso una nota stampa inviata ai media. I dipendenti dell’importante azienda che opera nelll’indotto del settore aerospazio non ricevono lo stipendio. Chiesto un tavolo di Confronto all’Assessore Regionale per le Attività produttive Marchiello.

“Sono al fianco dei dipendenti della Dema che da mesi non ricevono le loro corrispondenze. La Dema è un’azienda divenuta internazionale che lavora per l’indotto dell’aerospazio, sarebbe contraddittorio se la Regione abbandonasse una realtà dell’aerospazio dopo aver preso l’impegno di rilanciare l’intera filiera”. Lo denuncia così il Consigliere regionale M5S Campania e membro della Commissione attività produttive Gennaro Saiello.

“La Regione deve dare tutto il supporto possibile affinché non si mortifichi la professionalità e non si cancelli la storia gloriosa di un’azienda protagonista dell’aerospazio in Campania. Adesso è il momento di passare dalle parole ai fatti”. Aggiunge il pentastellato

“Se il futuro dello sviluppo industriale della Campania passa per questo settore e la Regione intende davvero rilanciare il comparto, è arrivato il momento di dimostrarlo con questa vertenza convocando il management aziendale per capire il futuro di questa realtà” . Così conclude il Consigliere regionale M5S Campania Gennaro Saiello. 

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

Politica

Caro prezzi, Nappi: Centrosinistra litiga per poltrona, Lega lavora per contrastare aumenti

Published

on

severino nappi

Caro prezzi, il consigliere Regionale della Campania Nappi: ” Lega è già al lavoro per la pace fiscale”

In una nota stampa il Consigliere della Lega Severino Nappi interviene sul caro prezzi. Ecco cosa ha dichiarato in una nota inviata ai media.

“La classifica dell’Unione nazionale consumatori restituisce un dato drammatico per Napoli e la Campania. Nella città partenopea i prezzi sono aumentati del 7,6%, per una spesa che in media costa 1.538 euro in più a famiglia rispetto al 2021. A ciò si aggiungano l’inflazione alle stelle, e i moltissimi campani sempre più vicini alla soglia di povertà. Mentre gli altri parlano, discutono e litigano per la poltrona, la Lega è già al lavoro per la pace fiscale, l’estensione ai lavoratori dipendenti e ai pensionati della Flat Tax al 15%, l’abbassamento dei prezzi delle bollette, il sostegno alle imprese per diminuire i costi del lavoro. Si tratta di interventi necessari per aiutare chi è in difficoltà. Con il prossimo Governo di centrodestra a trazione Lega guidata da Matteo Salvini, tra meno di due mesi si inverte la tendenza, per il bene del Paese”. Lo afferma il consigliere regionale della Lega Campania Severino Nappi

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

Politica

Maltempo in Campania, Piero De Luca (PD): Governo dichiari lo stato di emergenza per i territori colpiti.

Published

on

Maltempo in Campania. Il deputato del PD Piero De Luca: Vicini ai cittadini e agli amministratori locali”

“La grave ondata di maltempo che in queste ore si è abbattuta sulla Campania ed in particolare in alcuni centri urbani, tra cui Monteforte Irpino, ha provocato danni ingenti al territorio e alle popolazioni colpite. Pertanto è necessario intervenire immediatamente a livello nazionale, dichiarando lo stato di emergenza, per calamità naturale”.

Così in una nota l’on. Piero De Luca che aggiunge: “In queste ore terribili esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà alle comunità colpite dal violento nubifragio che si è abbattuto sulla nostra Regione. – spiega il deputato Dem – Farò tutto il possibile per sollecitare il Governo sullo stato di emergenza, al fine di sostenere al meglio le tante famiglie e gli amministratori locali che stanno vivendo momenti di grande difficoltà a causa di queste abbondanti piogge”.

“Un ringraziamento sentito – conclude Piero De Luca – va alla Protezione civile, alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco e a tutti volontari che in queste ore stanno prestando soccorso in condizioni davvero complesse”.

Nota stampa deputato Piero De Luca – Pd

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

Politica

Frana Monteforte Irpino, Ciampi (M5S): Territorio fragile, basta cemento

Published

on

Frana Monteforte Irpino Ciampi

Frana Monteforte Irpino, Il consigliere Regionale Ciampi: “Non c’è pianificazione, ecco perché abbiamo votato contro alla legge urbanistica”

Questa mattina il consigliere Regionale M5S della Campania Vincenzo Ciampi ha raggiunto Monteforte Irpino per visitare i luoghi della frana. Ha incontrato il sindaco Giordano.

“Questa mattina sono stato a Monteforte Irpino per toccare con mano i danni provocati dal maltempo della giornata di ieri. Un territorio fragile richiede una pianificazione certa e buona”. Così ha esordito il Consigliere M5S Vincenzo Ciampi in una nota inviata ai media.

“Ho incontrato il Sindaco di Monteforte Irpino Costantino Giordano, confrontandomi sulle misure da prendere per affrontare l’emergenza. I primi interventi di somma urgenza non bastano. I progetti di risanamento in itinere richiedono tempo. La cementificazione degli anni passati ha causato i guasti attuali. Il territorio necessita di un vasto piano di risanamento idrogeologico”. Prosegue e denuncia il pentastellato, che questa mattina si è recato per un sopralluogo proprio sul territorio di Monteforte Irpino, dove il maltempo ha provocato forti ripercussioni sull’intero territorio. 

“La nostra battaglia in Consiglio regionale sul disegno di legge sull’urbanistica di una settimana fa, a cui è andato solo il nostro voto contrario, va in questa direzione. Basta con deroghe e proroghe. L’assenza di una legge urbanistica regionale e i piani di fabbricazione vigenti (risalenti a quanta anni fa) stanno portando alla morte del tessuto urbanistico soprattutto nelle aree interne. I piccoli comuni, dal Cilento al Sannio all’Irpinia e i centri storici in genere, esigono un piano di rigenerazione urbana che risani e metta in sicurezza. La Campania non ha bisogno di nuovo edificato. Così forse si batte anche lo spopolamento”. Così concluso Ciampi.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

Politica

Rione Terra restituito ai puteolani, annullata gara oggetto di indagine

Published

on

rione terra

Restituito ai Puteolani il Rione Terra. La Giunta di Pozzuoli ha proposto l’annullamento della procedura di gara oggetto dell’indagine della magistratura

Rione Terra restituito ai puteolani. Con la deliberazione n. 130 del 2 agosto 2022, la Giunta Manzoni ha proposto l’annullamento della procedura di gara con la quale la precedente amministrazione aveva individuato un unico soggetto privato a cui affidare la gestione delle botteghe, dei ristoranti e degli alberghi dell’antica rocca.

Lo si apprende da una nota stampa del Sindaco Manzoni inviata ai media. La gara in questione era oggetto di indagine da parte della magistratura.

La nuova gara si legge nella nota “riafferma la centralità del Comune nelle scelte gestionali, secondo un moderno concetto di governance partecipata o partecipativa”.

“Il Rione Terra è di tutti i Puteolani. Fermo restando il ruolo centrale dell’ente pubblico, ci riserviamo di definire il modello di governance attraverso una gestione in house, forme di partenariato pubblico privato e/o di Fondazione di partecipazione”. Così ha esordito il Sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni nella nota stampa

“Solo in questo modo si potrà garantire che questo patrimonio storico, architettonico, archeologico e monumentale unico al mondo, diventi volano di crescita per lo sviluppo culturale, turistico ed economico dell’intera città e non uno mero strumento di profitto”. Prosegue il primo cittadino di Pozzuoli, intravedendo una diversa prospettiva di crescita per tutta la città.

“L’annullamento della procedura di gara era uno dei punti centrali del nostro programma elettorale. Abbiamo lavorato per evitare che eventuali ricorsi o ritardi connessi all’attività giudiziaria in corso, potessero determinare un forte rallentamento della fruizione della parte già ultimata e collaudata, e da oggi lavoreremo per individuare la forma di governance che tuteli da un lato l’interesse pubblico e dall’altro la necessità di riportare in vita al più presto il nucleo fondativo della nostra città, disabitato ormai dal 1970, che rappresenta la più alta testimonianza dell’identità culturale e territoriale dell’intera comunità flegrea”. Così ha concluso il Sindaco di Pozzuoli.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Sostieni il Punto! ascoltando un libro

Continue Reading

Politica

Tratta Battipaglia-Lagonegro, Cammarano M5S: Pendolari e turisti in difficoltà

Published

on

Michele Cammarano M5S

Tratta Battipaglia-Lagonegro. Il presidente della Commissione aree interne: “Inviate richieste specifiche al Presidente della Commissione trasporti”

Disagi e difficoltà riscontrate dai pendolare della tratta Battipaglia-Lagonegro, intensificati anche dall’arrivo dei turisti.

Sulla questione è interventuo il Consigliere Regionale M5S Campania, Michele Cammarano.

Il cosigliere pentastellato ha rappresentato il problema suggerendo una risoluzione alla Commissione trasporti.

“Abbiamo recepito le segnalazioni da parte del Comitato Pendolari Vallo di Diano che lamenta le difficoltà e i conseguenti disagi che si determinano nell’usufruire dei servizi sostitutivi di Trenitalia nella tratta Battipaglia Lagonegro e viceversa. Tutto ciò ha comportato progressive rilevanti perdite di utenti, a fronte di un notevole impegno economico da parte della Regione Campania”. Così il presidente della Commissione regionale Aree Interne Michele Cammarano in una nota inviata ai media.

Abbiamo inviato alla Commissione una serie di richieste di adeguamento orario da trasferire agli organi tecnici ed amministrativi preposti per i successivi adempimenti. Proposte che tengono conto della mutate situazioni di mobilità sia giornaliera e sia turistica, dei tempi di percorrenza dei bus e delle sopraggiunte variazioni orarie dei treni di corrispondenza, in special modo sull’“hub” della stazione di Battipaglia, tali da rendere l’offerta del servizio più appropriata ed efficace e per cercare di evitare l’ulteriore marginalità dei territori del Vallo di Diano in materia di mobilità pubblica di competenza regionale”. Continua Cammarano speigando le richieste inviate in commissione Trasporti.

“Le proposte sono ad invarianza di budget chilometrico e di contributo economico regionale. Se attuate daranno l’opportunità agli utenti delle zone costiere cilentane e delle zone interne provenienti da altre regioni d’Italia di poter ottimizzare i tempi per raggiungere le località prescelte. Attualmente solo con l’utilizzo del mezzo privato si soddisfa tale esigenza”. Ha concluso il Presidente della Commissione Aree Interne Michele Cammarano Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Campania.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Sostieni il Punto! ascoltando un libro

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2011 - 2022 | Punto! il Web Magazine | Privacy