Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Autodemolizione senza autorizzazioni a Sant’Agata de’ Goti

Pubblicato

il

Autodemolizione senza autorizzazioni

Autodemolizione senza autorizzazioni: sequestrato piazzale di circa 2700 metri quadrati, due capannoni da 150 metri quadri e quattordici veicoli fuori uso

Attività di autodemolizione e vendita di accessori auto usate in totale assenza di autorizzazioni, per questo i militari del Nucleo CCF di Sant’Agata de’ Goti hanno proceduto al sequestro di un piazzale di circa 2.700 metri quadrati di due capannoni di circa 150 metri quadrati. Sequestrati, inoltre 14 autoveicoli fuori uso e 4 plichi contenenti targhe e relativa documentazione. Denunciato il responsabile dell’attività illecita.

L’operazione è frutto di mirate verifiche nell’ambito della campagna controllo sulla gestione degli impianti di autodemolizione, disposta dal Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento, effettuata sul territorio Sannita.

I militari, congiuntamente ai loro colleghi NIPAAF di Benevento, hanno effettuato un sopralluogo di verifica presso un impianto, ubicato in Sant’Agata de’ Goti in provincia di Benevento, alla contrada Bagnoli.

Hanno accertato che su un piazzale erano in corso operazioni di smontaggio di autovetture senza le dovute precauzioni per evitare che i liquidi e gli altri rifiuti metallici non bonificati, venissero a contatto con il suolo.

Inoltre, i Carabinieri hanno rilevato un ingente numero di componenti di auto usate, immagazzinati su scaffalature metalliche all’interno di capannoni, finalizzati alla successiva rivendita.

Sequestro e denuncia per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi sono scaturiti pertanto, dalla mancanza di autorizzazioni ambientali per il recupero dei rifiuti provenienti da autodemolizioni e delle autorizzazioni per la commercializzazione delle componenti usate.

Già convalidato il sequestro da parte del Tribunale di Benevento. Contestato anche il reato di esecuzioni di lavori su beni di notevole interesse paesaggistico poiché l’intero territorio di Sant’Agata de’ Goti è sottoposto a vincolo ambientale.

Il provvedimento già eseguito è una misura precautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Trending