Connettiti con noi

News

Carabinieri: cambio di Comando al Gruppo di Castello di Cisterna

Pubblicato

il

Carabinieri Cambio di Comando al Gruppo di Castello di Cisterna
A sinistra il Colonnello De Tullio - Comandante uscente - A Destra il Tenente Colonnello Leoncini - Nuovo Comandante

Cambio di Comando al Gruppo Carabinieri di Castello di Cisterna. Ad avvicendarsi il Colonnello Nicola De Tullio con il Tenente Colonnello Paolo Leoncini

Il Colonnello Nicola De Tullio è pronto a prendere le redini del Provinciale Carabinieri di Agrigento, dopo tre anni di impegnativo servizio come comandante del Gruppo Carabinieri Castello di Cisterna.

Numerose le operazioni messe a segno dai carabinieri di castello di Cisterna sotto la sua guida instancabile. Grande attenzione alla criminalità organizzata dell’area a nord di Napoli e alla diffusione delle armi, anche tra i più giovani.

Duri i colpi inferti alle compagini criminali dell’area, con arresti e blitz che hanno minato con determinazione il traffico di stupefacenti e la pressione estorsiva dei clan sulla parte sana della popolazione.

Durante il suo mandato a capo del Gruppo di Castello di Cisterna, il Colonnello De Tullio ha promosso importanti iniziative volte a rafforzare la presenza dell’Arma sul territorio. Tra le iniziative sostenute e promosse spicca l‘istituzione della nuova Compagnia di Caivano, operativa dal 1° luglio 2022: un potenziamento efficace alla già pressante attività dell’Arma in uno dei territori più complessi della penisola.

L’alto Ufficiale ha lavorato attivamente per aumentare il livello di sicurezza percepita nella comunità, collaborando con istituti scolastici locali per organizzare corsi di boxe, tenuti dagli istruttori del Gruppo Sportivo dell’Arma e rivolti ai giovani dei quartieri più difficili.

Uno sforzo concreto che mira a offrire opportunità e alternative positive ai ragazzi altrimenti facili preda della criminalità.

Un altro progetto degno di nota è stato quello dei “Concerti per le Periferie”. Grazie alla musica si è pensato di rendere le periferie più degradate in spazi più vivibili e di avvicinare i residenti alle istituzioni attraverso eventi culturali.

Non da ultimo, va sottolineata la grande attenzione dedicata alla Terra dei Fuochi, con la pianificazione quotidiana di servizi di contrasto a qualsiasi forma di inquinamento, dimostrando un impegno costante nella tutela dell’ambiente e della salute pubblica.

Il Colonnello De Tullio si appresta ora a mettere a frutto la sua esperienza e dedizione nel comando del Provinciale Carabinieri di Agrigento, con l’obiettivo di continuare a servire e proteggere la comunità.

Prenderà il suo posto il Tenente Colonnello Paolo Leoncini. Il Ten. Col. Paolo Leoncini si è formato presso l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma, conseguendo la laurea Magistrale in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma e la laurea in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Ha frequentato il Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze presso il Centro Alti Studi della Difesa (CASD) e conseguito il Master di II Livello in “Studi Internazionali Strategico – Militari”.

Dal 2005 al 2008 ha prestato servizio presso il 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania” di Livorno, partecipando a diverse missioni di pace all’estero, dal 2008 al 2014 è stato Comandante di Sezione Operativa e del Nucleo Negoziatori presso il Gruppo Intervento Speciale Carabinieri, prendendo parte a numerose operazioni speciali di polizia in Patria e a operazioni delle Forze Speciali militari italiane all’estero, mentre dal 2014 al 2018 ha comandato la Compagnia Carabinieri di Messina Sud (ME).

Prima di essere assegnato al Gruppo di Castello di Cisterna, dal 2018 al 2023 ha ricoperto incarichi di Stato Maggiore presso l’Ufficio “Piani e Polizia Militare” e presso l’Ufficio “Polizia Militare e di Stabilità” del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in Roma, quale Capo Sezione “Pianificazione”.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri di Napoli

Lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Trending