Quantcast
Connettiti con noi

News

Truffa un’anziana a Cittaducale, preso mentre rientra a Napoli

Pubblicato

il

Truffa un'anziana a Cittaducale

Truffa un’anziana a Cittaducale in provincia di Rieti. Porta via alla donna 6000 euro. Preso dall Polizia Stradale mentre faceva rientro a Napoli

Truffa un’anziana donna a Cittaducale in provincia di Rieti. Un’altro triste caso di truffa nei confronti di una persona anziana, ma questa volta al presunto responsabile è andata male. Una pattuglia della Sottosezione della Polizia Stradale di Napoli Nord lo ha rintracciato dopo che una donna anziana ha denunciato di aver subito una truffa.

Il becero copione è sempre lo stesso, questa volta infatti si tratta del finto nipote nei guai con loa giustizia.

Poco prima, infatti, la donna aveva ricevuto una telefonata. Dall’altro lato del telefono una persona che si era spacciata per il nipote quindicenne. Il finto nipote le aveva fatto credere di avere bisogno urgentemente di 6000 euro per evitare di finire nei guai con la giustizia penale. Le aveva inoltre detto che di li a pocco sarebbe arrivata una persona a ritirare la somma.

Non è finita, ad impaurire maggiormente l’anziana anche una seconda telefonata nella quale una persona minacciava di denunciare il giovanissimo nipote se non avesse provveduto a versare quanto dovuto.

Davanti a tale situazione la donna ha prelevato dal suo conto postale la cifra richiesta e la ha consegnata ad un giovane che ha trovato ad attenderla nei pressi della sua abitazione.

Appena ha avuto il sentore di essere vittima di una truffa, ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine, fornendo una accurata descrizione dell’auto a bordo della quale si era allontanato il presunto responsabile.

A rintracciare la vettura mentre faceva ritorno in provincia di Napoli i poliziotti della Polstrada di Napoli Nord. Dopo un tentativo di fuga, sono riusciti a bloccarla e ad arrestare il malvivente.

Da un controllo all’interno del veicolo, hanno trovato 120 banconote da 50 euro per un totale di 6000 euro, giusto il provento della truffa perpetrata ai danni dell’anziana. Erano nascosti nella cuffia di copertura del cambio.

Per il 27enne si sono così aperte le porte di Poggioreale. Sono in corso gli accertamenti per individuare i suoi complici. La somma di denaro recuperata è stata restituita all’anziana donna.

Se ti va dai un like alla nostra pagina Facebook

Trending