Connect with us

News

Cerchi una casa vacanza? Ecco le regole d’oro della Polizia Postale

Published

on

Spiaggia
Foto da Pixabay

Continua la collaborazione tra Polizia Postale e delle Comunicazioni, Unione Nazionale Consumatori e Subito, che scendono in campo per informare i cittadini

Quella del 2020 sarà un’estate differente per molti italiani. Dopo il difficile periodo di lockdown la voglia di vacanza si fa sentire, allo stesso tempo è forte il bisogno di organizzare un’estate sicura, in primis dal punto di vista della salute.

Ecco allora che la casa vacanza, indipendente e facilmente raggiungibile con mezzi propri, diventa un’alternativa valida per molti.

Questa tendenza riaccende l’attenzione sull’importanza di agire in sicurezza sul web, fin dal momento della ricerca e prenotazione, per garantirsi un’estate serena e sicura da tutti i punti di vista.

Tematica cara a Polizia Postale e delle Comunicazioni, UNC -Unione Nazionale Consumatori- e Subito, che rinnovano anche quest’anno la collaborazione e l’impegno verso i consumatori, offrendo un supporto concreto per scegliere la propria casa vacanza in sicurezza con poche e semplici regole da applicare in fase di ricerca e prenotazione dell’alloggio prescelto.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ogni giorno assiste i cittadini sulla sicurezza in rete, aiutandoli ad individuare e limitare possibili rischi. L’utilizzo del web per la ricerca delle proprie vacanze è ormai una realtà consolidata e una grande opportunità, per questo Polizia Postale vuole essere accanto ai cittadini con un’azione congiunta con chi tutela gli interessi dei consumatori e con il marketplace leader in Italia, proprio in questo momento di picco delle prenotazioni in vista della stagione estiva.
Ed ecco la guida di 8 regole per programmare e vivere una vacanza in sicurezza realizzata da Polizia Postale e delle Comunicazioni, Unione Nazionale Consumatori e Subito:

1. IMMAGINI REALISTICHE, COMPLETE E NON TROPPO PATINATE 
Per verificare la coerenza e veridicità tra immagini e case, utilizzare un motore di ricerca web di immagini su cui caricare le foto presenti nell’annuncio e controllare che non si tratti di foto da repertorio ma di scatti di una casa reale.
2. DESCRIZIONE COMPLETA E DETTAGLIATA DELL’IMMOBILE
Per capire se l’immobile e la zona (distanza dal mare, posizione centrale…) corrispondono alla descrizione fatta nell’annuncio, cercare la strada indicata sulle mappe disponibili nel web e, una volta trovato il luogo esatto, visualizzarlo tramite satellite. 
3. CONTATTARE L’INSERZIONISTA VIA CHAT 
Per conferme ulteriori, prendere contatto con l’inserzionista tramite la chat della piattaforma, chiedere informazioni e foto aggiuntive sull’immobile e approfondire con una chiacchierata chiedendo il numero di telefono, possibilmente fisso. Effettuare accertamenti su fonti aperte (Open Source) presenti nella Rete, al fine di verificare se sull’inserzionista e/o sull’annuncio di interesse vi siano già segnalazioni di altri utenti.
4. PREZZO DELL’IMMOBILE ADEGUATO 
Per capire se un prezzo è alto, basso o adeguato è opportuno fare una ricerca sulla zona tramite la piattaforma in cui è presente l’annuncio, utilizzando anche un motore di ricerca e controllando se il prezzo non è troppo basso e quindi effettivamente in linea con la località e la struttura della casa.
5. INCONTRO CON L’INSERZIONISTA 
Per verificare che tutto sia regolare, incontrare ove possibile l’inserzionista per una visita della casa e per consegnare l’importo dovuto di persona.
6. RICHIESTA E VALORE CAPARRA 
La richiesta di una caparra è legittima, purché non superiore al 20% del totale. 
7. DOCUMENTI DI IDENTITÀ 
Non inviare documenti personali: carta d’identità, patente o passaporto non devono mai essere condivisi in quanto potrebbero essere utilizzati per fini poco leciti. 
8. PAGAMENTI
Effettuare pagamenti solo su IBAN o tramite metodi di pagamento tracciato, l’IBAN bancario deve essere riconducibile a un conto corrente italiano che è possibile verificare tramite strumenti come IBAN calculator.

Si ricorda, infine, che le inserzioni sospette possono essere segnalate agli altri utenti sui siti di settore; mentre per le truffe tentate e consumate, i cittadini potranno segnalare sul sito www.commissariatodips.it e sporgere denuncia/querela presso gli Uffici Polizia delle Comunicazioni presenti sul territorio nazionale.

Nota Stampa Questura di Napoli

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Contursi Terme, sequestrati rifiuti e uno stabilimento

Published

on

Carabinieri Forestali vettura 2
foto archivio

Sequestrati 120 metri cubi di rifiuti speciali, denunciato il titolare dell’azienda per deposito incontrollato si rifiuti

Provincia di Salerno – I militari del Gruppo Carabinieri forestale di Salerno, a seguito di controlli ad ampio raggio mirati alla tutela del territorio nei pressi della zona industriale del comune di Contursi Terme (SA), hanno scoperto alcuni cumuli di rifiuti in prossimità di una ditta di lavorazione di pomodori.

Avviati gli approfondimenti del caso, i militari riscontravano che nel piazzale antistante l’azienda vi erano tre diverse aree in cui erano depositati rifiuti speciali, anche pericolosi, costituiti da fanghi derivati dalle operazioni di lavaggio, rifiuti metallici, fusti in alluminio vuoti contenenti in origine sostanze chimiche ed altri barattoli di alluminio in avanzato stato di ossidazione per un quantitativo di circa 120 mc.

Dall’esame della documentazione richiesta ed esibita in relazione alla gestione dei rifiuti sopra citati dal titolare dell’azienda, è emerso che i limiti di legge prescritti per la corretta gestione del deposito temporaneo di rifiuti erano stati violati e che parte dei rifiuti non risultava in alcun modo tracciabile.

Alla luce di quanto accertato, i militari hanno provveduto a porre sotto sequestro le aree ed i rifiuti speciali ivi depositati in maniera illegale ed a deferire all’Autorità Giudiziaria il titolare dell’azienda per il reato di deposito incontrollato di rifiuti.

Nota Stampa Carabinieri Forestale Grupppo Salerno

Continue Reading

News

Controlli a Napoli: identificate dalla Polizia 214 persone

Published

on

Foto Archivio

Nel corso dell’attività sono state identificate 214 persone e controllate 67 autovetture e 41 motocicli

Ieri gli agenti del Commissariato Dante, con il supporto  degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e delle Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nel quartiere Materdei, via Pessina, via Battistello Caracciolo e piazza Dante.

Nel corso dell’attività sono state identificate 214 persone, di cui 70 con precedenti di polizia, e controllate 67 autovetture e 41 motocicli, di cui 2 sottoposti a sequestro amministrativo e contestate 6 violazioni al Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, mancata esibizione dei documenti e mancato utilizzo del casco protettivo.

Inoltre, nel pomeriggio i poliziotti hanno controllato in piazza Museo Nazionale un’auto con a bordo due persone a bordo una delle quali, un tunisino di 27 anni con precedenti di polizia, è stata denunciata per non aver ottemperato ad un provvedimento di espulsione emesso nel 2017.

Nota Stampa Questura di Napoli

Continue Reading

News

Qualiano, De Leonardis: “I contagi Covid sono in forte aumento”

Published

on

Sindaco di Qualiano De Leonardis
Foto Archivio

De Leonardis: “Il mio appello va a tutti i cittadini di Qualiano: bisogna continuare a rispettare le misure di sicurezza”

Ieri il sindaco di Qualiano Raffaele De Leonardis tramite un video pubblicato su Facebook ha comunicato i dati aggiornati riguardanti la situazione covid in città.

Di seguito le dichiarazioni del primo cittadino:

“I contagi Covid sono in forte aumento, siamo in piena terza ondata. Il mio appello va a tutti i cittadini di Qualiano: bisogna continuare a rispettare le misure di sicurezza, e bisogna farlo ancor più scrupolosamente se non vogliamo tornare nel baratro dei mesi più bui della pandemia.”

Continue Reading

News

Covid-19, bollettino 3 Marzo: 2.635 nuovi positivi in Campania

Published

on

Foto Archivio

Pubblicato il nuovo bollettino dell’Unità di Crisi della Regione Campania sulla situazione attuale relativa alla diffusione del Covid

Nel nuovo bollettino diramato dall’Unità di Crisi della Regione Campania si legge che oggi sono risultati 2.635 nuovi positivi di cui 354 casi identificati da test antigenici rapidi. Su questi 2.635, 2.113 risultano essere asintomatici mentre 168 mostrano sintomi.

Anche oggi si registrano vittime, sono 40 le persone decedute di cui 15 deceduti nelle ultime 48 ore, 25 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Questi numeri portano il totale dei deceduti da inizio pandemia a 4.374.

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 2.635 (di cui 354 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 2.113
Sintomatici: 168
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 26.533 (di cui 6.783 antigenici)

Totale positivi: 274.196 (di cui 6.981 antigenici)
Totale tamponi: 2.991.864 (di cui 118.628 antigenici)

Deceduti: 40 (*)
Totale deceduti: 4.374

Guariti: 628
Totale guariti: 188.570

* 15 deceduti nelle ultime 48 ore, 25 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 137
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.356

** Posti letto Covid e Offerta privata.

Continue Reading

News

Quartiere Porto, parcheggiatore abusivo fornisce documenti falsi: Arrestato

Published

on

Foto Archivio

I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato accertando che aveva occultato 11 mazzi di chiavi di autovetture

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Decumani, durante il servizio di controllo del territorio, transitando in via Padre Francesco Denza hanno notato una persona, a loro conosciuta, che stava svolgendo nuovamente l’attività di parcheggiatore abusivo che, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi per eludere il controllo.

I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato accertando che aveva occultato, all’interno di un cofanetto posto su una rientranza di ferro di un muretto, 11 mazzi di chiavi di autovetture.

Inoltre, alla richiesta dei documenti, l’uomo ha fornito dapprima una carta d’identità palesemente falsa e, successivamente, un documento a lui intestato risultato alterato.

P.B., 31enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi nonché denunciato per falsità materiale commessa dal privato e per essere stato nuovamente sorpreso a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy