Connect with us

Tech

Coronavirus, l’Ispettorato del Lavoro sospende tutti i termini

Published

on

Foto di ctzx28 da Pixabay

Il provvedimento fino al prossimo 31 marzo

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato una circolare datata 11 marzo 2020 con la quale, in via provvisoria, conferma la sospensione di tutti i termini, lo slittamento riguarda prescrizioni-decadenze contratti e processi esecutivi.

Le misure straordinarie ed urgenti adottate dal Governo, comportano una sospensione di vari atti anche processuali dal 21 Febbraio 2020 sino al 31 marzo 2020, il termine riprenderà a decorrere dal 1° Aprile 2020, tenendo conto del periodo già decorso dalla definizione degli accertamenti e fino all’inizio della sospensione.

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tech

COVID-19, incentivi per la produzione di mascherine DPI

Published

on

DPI

Le imprese interessate possono ampliare e/o riconvertire l’attività finalizzandola alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale

Vi Informiamo la messa in campo di uno strumento agevolativo, denominato #CuraItalia, per sostenere la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale (DPI) per il contenimento ed il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.                            

Con una dotazione finanziaria di 50 mln di euro, si rivolge a tutte le imprese costituite in forma societaria e di qualsiasi dimensione. Sono escluse solo le ditte individuali e i possessori di sola partita IVA. Attraverso tale strumento le imprese interessate possono ampliare e/o riconvertire l’attività finalizzandola alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale.

Nel programma incentivi #Curaitalia rientrano: Dispositivi medici
● Aspiratori elettrici
● Sistemi di aspirazione monouso a circolo chiuso, misure adulto
● Sistemi di aspirazione monouso a circolo chiuso, misure pediatrico
● Attrezzature connesse ai respiratori
● Centrale di monitoraggio per terapia intensiva
● Ecotomografi portatili
● Elettrocardiografi
● Tomografo Computerizzato
● Kit diagnostici
● Caschi Niv
● Kit di accesso vascolare
● Laringoscopio per laringoscopia indiretta
● Monitor Multiparametrici
● Monitor Multiparametrico da trasporto con possibilità di defibrillazione
● Pompa peristaltica
● Tubi Endotracheali
● Ventilatori polmonari ad alta complessità per terapia intensiva (Aria Compressa)
● Ventilatori polmonari per terapia Sub-Intensiva (Turbina)
Dispositivi di protezione individuale (DPI)
● Mascherine chirurgiche
● Mascherine FFP2
● Mascherine FFP3
● Guai in lattice
● Guanti in vinile
● Guanti in nitrile
● Dispositivi per protezione oculare
● Tute di protezione
● Calzari/Sovrascarpe
● Cuffie/Copricapo
● Camici Chirurgici
● Termometri
● Detergenti e Soluzioni disinfettanti/Antisettici

La dimensione del progetto di investimento può variare da 200 mila euro a 2 mln di euro.

L’agevolazione consiste nell’erogazione di un finanziamento sotto forma di mutuo agevolato a tasso “zero” a copertura del 75% del programma di spesa, rimborsabile in 7 anni. Gli incentivi saranno erogati sull’investimento ed il capitale circolante. La massima agevolazione conseguibile (in termini di ESL) è 800 mila euro. Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma dopo la pubblicazione del DL CURA ITALIA.

È prevista un’interessante PREMIALITA’: il mutuo agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento:

– 100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni;

– 50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni;

– 25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni.

Un’ulteriore agevolazione consiste nella possibilità di avere un anticipo del 60% della spesa senza rilascio di alcuna garanzie al momento dell’accettazione del provvedimento di ammissione alle agevolazioni.

Il saldo arriverà a conclusione degli investimenti. L’iter di valutazione del progetto di investimento è di soli 5 giorni.  La domanda può essere inviata a partire dalle ore 12 del 26 marzo 2020.

Per qualsiasi chiarimento, potete contattarci alla mail: etconsulting2003@gmail.com

Continue Reading

Tech

Covid-19, nuovo elenco attività necessarie ed essenziali per l’Italia

Published

on

Il MISE ha emanato un aggiornamento all’elenco delle attività necessarie ed essenziali per contenere il diffondersi del Covid-19

Il MISE ha emanato con Decreto in data 25 Marzo 2020, aggiornamento all’elenco delle attività necessarie ed essenziali per contenere il diffondersi del Covid-19, detto decreto entra in vigore da oggi 26Marzo 2020 , aggiorna ed integra precedente elenco.

Riportiamo le note al nuovo elenco che vi riportiamo integralmente.

Art. 1 (Modifiche al Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 marzo 2020)

1. L’elenco dei codici di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020 è sostituito dall’allegato 1 del presente decreto. 2. Per le attività di seguito elencate si applicano le seguenti ulteriori prescrizioni: a) le “Attività delle agenzie di lavoro temporaneo (interinale)” (codice ATECO 78.2) sono consentite nei limiti in cui siano espletate in relazione alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 e di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, come modificato dal presente decreto ministeriale; b) le “Attività dei call center” (codice ATECO 82.20.00) sono consentite limitatamente alla attività di “call center in entrata (inbound), che rispondono alle chiamate degli utenti tramite operatori, tramite distribuzione automatica delle chiamate, tramite integrazione computertelefono, sistemi interattivi di risposta a voce o sistemi simili in grado di ricevere ordini, fornire informazioni sui prodotti, trattare con i clienti per assistenza o reclami” e, comunque, nei limiti in cui siano espletate in relazione alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 e di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, come modificato dal presente decreto ministeriale; c) le “Attività e altri servizi di sostegno alle imprese” (codice ATECO 82.99.99) sono consentite limitatamente all’attività relativa alle consegne a domicilio di prodotti. 3. In conformità a quanto previsto dall’articolo 1, comma 4 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 22 marzo 2020, le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 28 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Art. 2 (Disposizioni finali)                                                           

1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 26 marzo 2020.

Allegato 1

ATECO DESCRIZIONE

1 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali

3 Pesca e acquacoltura

5 Estrazione di carbone

6 Estrazione di petrolio greggio e di gas naturale

09.1 Attività dei servizi di supporto all’estrazione di petrolio e di gas naturale

10 Industrie alimentari

11 Industria delle bevande

13.96.20 Fabbricazione di altri articoli tessili tecnici ed industriali

13.95 Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)

14.12.00 Confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro

16.24 Fabbricazione di imballaggi in legno

17 Fabbricazione di carta (ad esclusione dei codici: 17.23 e17.24)

18 Stampa e riproduzione di supporti registrati

19 Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio

20 Fabbricazione di prodotti chimici (ad esclusione dei codici: 20.12 – 20.51.01 – 20.51.02 – 20.59.50 – 20.59.60)

21 Fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici

22.2 Fabbricazione di articoli in materie plastiche (ad esclusione dei codici: 22.29.01 e 22.29.02)

23.13 Fabbricazione di vetro cavo

23.19.10 Fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia

25.21 Fabbricazione di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento centrale

25.92 Fabbricazione di imballaggi leggeri in metallo

26.6 Fabbricazione di apparecchi per irradiazione, apparecchiature elettromedicali ed elettro terapeutiche

27.1 Fabbricazione motori, generatori trasformatori elettrici apparecchiature  distribuzione e controllo elettricità

27.2 Fabbricazione di batterie di pile e di accumulatori elettrici

28.29.30 Fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l’imballaggio

28.95.00 Fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)

28.96 Fabbricazione di macchine per l’industria delle materie plastiche e della gomma (incluse parti e accessori) 32.50 Fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche

32.99.1 Fabbricazione di attrezzature ed articoli di vestiario protettivi di sicurezza

32.99.4 Fabbricazione di casse funebri

33 Riparazione e manutenzione installazione di macchine e apparecchiature (ad esclusione dei seguenti codici: 33.11.01, 33.11.02, 33.11.03, 33.11.04, 33.11.05, 33.11.07, 33.11.09, 33.12.92, 33.16, 33.17)

35 Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata 36 Raccolta, trattamento e fornitura di acqua

37 Gestione delle reti fognarie

38 Attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali

39 Attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti

42 Ingegneria civile (ad esclusione dei seguenti codici: 42.91, 42.99.09 e 42.99.10)

43.2 Installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni

45.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli

45.3 Commercio di parti e accessori di autoveicoli

45.4 Per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori

46.2 Commercio all’ingrosso di materie prime agricole e animali vivi

46.3 Commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, bevande e prodotti del tabacco

46.46 Commercio all’ingrosso di prodotti farmaceutici

46.49.2 Commercio all’ingrosso di libri riviste e giornali

46.61 Commercio ingrosso  macchinari, attrezzature, macchine, accessori, forniture agricole e utensili agricoli, inclusi i trattori

46.69.91 Commercio all’ingrosso di strumenti e attrezzature ad uso scientifico

46.69.94 Commercio all’ingrosso di articoli antincendio e infortunistici

46.71 Commercio ingrosso  prodotti petroliferi e lubrificanti per autotrazione, di combustibili per riscaldamento

49 Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte

50 Trasporto marittimo e per vie d’acqua

51 Trasporto aereo

52 Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti

53 Servizi postali e attività di corriere

55.1 Alberghi e strutture simili j

(da 58 A 63) Servizi di informazione e comunicazione K

(da 64 a 66) Attività finanziarie e assicurative

69 Attività legali e contabili

70 Attività di direzione aziendali e di consulenza gestionale

71 Attività degli studi di architettura e d’ingegneria; collaudi ed analisi tecniche

72 Ricerca scientifica e sviluppo

74 Attività professionali, scientifiche e tecniche

75 Servizi veterinari

78.2 Attività delle agenzie di lavoro temporaneo (interinale)1

80.1 Servizi di vigilanza privata

80.2 Servizi connessi ai sistemi di vigilanza

81.2 Attività di pulizia e disinfestazione

82.20 Attività dei call center2

82.92 Attività di imballaggio e confezionamento conto terzi

82.99.2 Agenzie di distribuzione di libri, giornali e riviste

82.99.99 Altri servizi di sostegno alle imprese3

84 Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria

85 Istruzione

86 Assistenza sanitaria

87 Servizi di assistenza sociale residenziale

88 Assistenza sociale non residenziale

94 Attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali

95.11.00 Riparazione e manutenzione di computer e periferiche

95.12.01 Riparazione e manutenzione di telefoni fissi, cordless e cellulari

95.12.09 Riparazione e manutenzione di altre apparecchiature per le comunicazioni

95.22.01 Riparazione di elettrodomestici e di articoli per la casa

97 Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico

  NOTE 

1. Nei limiti in cui siano espletate in relazione alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 e di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, come modificato dal presente decreto ministeriale.

 2. Limitatamente alla attività di “call center in entrata (inbound), con l’esclusione delle attività in uscita (outbound) e dei servizi telefonici a carattere ricreativo. I call center in entrata (inbound) possono operare nei limiti in cui siano espletate in relazione alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 e di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, come modificato dal presente decreto ministeriale.

Per qualsiasi chiarimento, potete contattarci alla mail: etconsulting2003@gmail.com

Continue Reading

Tech

Emergenza Coronavirus, comunicazioni rifiuti aziende rinviate

Published

on

Registro Carico e scarico rifiuti
Registro Carico e scarico rifiuti

Importante novità introdotta solo ed esclusivamente per questo periodo di emergenza coronavirus.

L’emergenza coronavirus ha fatto si che slittassero molti adempimenti dovuti alle aziende. Intendiamo aggiornare tutti gli operatori, le aziende produttrici di rifiuti e coloro che rientravano nelle comunicazioni e denunce da produrre alle locali CCIAA di tale novità.

Le scadenze della presentazione delle denunce e delle comunicazione fissate per Aprile 2020 riguardanti quanto gestito al 31 Dicembre 2019 sono state prorogate.

Sono prorogati, infatti, al 30 giugno 2020 i seguenti termini di:

  1. presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all’articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70;
  2. presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, di cui all’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, nonché trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell’articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188;
  3. presentazione al Centro di Coordinamento della comunicazione di cui all’articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49;
  4. versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali di cui all’articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120. Decreto “CuraItalia”

Per qualsiasi chiarimento, potete contattarci alla mail: etconsulting2003@gmail.com

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy