Quantcast
Connettiti con noi

Politica

M5S sospese le delibere sullo Statuto e su Conte

Pubblicato

il

Accolto dal Tribunale di Napoli il ricorso del gruppo di attivisti del Movimento 5 Stelle

Sospesi, in via cautelare, i provvedimenti dello scorso 3 e 5 agosto 2021 del Movimento 5 Stelle.

Il tribunale di Napoli ha accolto il ricorso presentato dagli attivisti 5 Stelle, difesi dall’avvocato Lorenzo Borrè, nell’ambito delle delibere effettuate dal Movimento, fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, per il riconoscimento del nuovo statuto e la nomina di Presidente di Giuseppe Conte.

La sentenza del giudice Gian Piero Scoppa rende inefficaci in via cautelare per la sussistenza di “gravi vizi nel processo decisionale”, tra le quali l’esclusione dal voto di oltre un terzo degli iscritti e il conseguente mancato raggiungimento del quorum.

Gli attivisti Steve Hutchinson, Liliana Coppola e Renato Della Donne, supportati da decine di attivisti che hanno contribuito alle spese legali, hanno presentato reclamo con la consulenza di Lorenzo Borrè.

“Il reclamo non nasce sulla figura dell’avvocato Giuseppe Conte, bensì è una risposta a tutti i vertici del Movimento 5 Stelle, in particolare Luigi Di Maio e Roberto Fico. – dichiara Renato Delle Donne – La sospensione della nomina di Giuseppe Conte non deve essere vista come un’opportunità politica in cui inserirsi. Chi fin qui ha mosso i fili politici del Movimento deve fare un passo indietro, ora è il momento di far parlare chi vive realmente i territori, ovvero gli attivisti.”

Trending