Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Bacoli, torna il Consiglio streaming: Paura?

Pubblicato

il

Dopo i drammatici fatti del 22 ottobre un nuovo smacco ai cittadini: attenzione che si scherza col fuoco…

Dopo i drammatici fatti del 22 ottobre il Consiglio Comunale riprende dove era stato sospeso ma con ulteriore, grave strappo.

L’assise infatti torna a riunirsi il 15 novembre, con tutti i punti della scorsa tornata, ma in modalità streaming: perché?

Non si tratta di Covid perché si sarebbero dovuti evitare anche gli assembramenti per l’accensione delle luci natalizie.

Non si tratta di sicurezza perché – secondo i comunicati di ANSA e Carabinieri – non ci sono state reiterate minacce.

Spiega il presidente M. Cucco che il Consiglio non si tiene in presenza per “l’assenza e la temporanea indisponibilità di un locale comunale idoneo, ove garantire la partecipazione della cittadinanza, seppur in numero limitato, ai sensi delle norme Covid”.

Caspita, quasi un mese ed il Comune non ha trovato un locale idoneo – scuole, palestre? – per tenere il Consiglio?

E l’oratorio di s. Gioacchino, finora usato, allora non era sicuro? Si è cercato un ambiente adatto o i reali motivi di questa decisione sono altri coma la paura?

La paura di una nuova, vasta partecipazione?

Signori delle istituzioni, attenzione, giocate con i cittadini, giocate con il fuoco …

Nota Stampa Associazione il Pappice

Trending