Connect with us

Politica

Calabria, Nappi (Lega) “Scelta de Magistris conferma doppia morale sinistra”

Published

on

Severino Nappi
Foto Archivio

Nappi: “Napoli, in piena pandemia, viene lasciata al suo destino nell’anarchia amministrativa sol perché lui deve trovare un’occupazione”

“La scelta del sindaco ‘fantasma’ de Magistris di candidarsi alla presidenza della Regione Calabria conferma la doppia morale della sinistra: cinica, poltronista, bugiarda. Fanno la morale agli altri e poi pensano ai propri interessi. Napoli, in piena pandemia, viene lasciata al suo destino nell’anarchia amministrativa sol perché lui deve trovare un’occupazione. Abbia un sussulto di dignità e almeno si dimetta. Piena solidarietà intanto ai calabresi che ben si ricordano la sua azione da pm, basta ricordare il Comitato Vittime di de Magistris”.

Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania.

Nota Stampa Severino Nappi

Politica

Villaricca, Albano attacca la Punzo sull’auto blu

Published

on

Foto Archivio

Albano: “L’unica cosa rimasta è l’auto blu che il sindaco dice che e dei vigili ma che usa per farsi accompagnare da casa sua al comune”

Poche ore fa il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Villaricca Rosario Albano ha postato sulla sua pagina ufficiale Facebook un post dove attacca il Sindaco sul suo operato in questi 5 anni e sull’uso dell’auto blu.

Albano nel post Facebook ha dichiarato quanto segue:

“Il comune di Villaricca oggi, a quasi 5 anni dall’elezione del sindaco Punzo

  • Polizia Locale senza auto con conseguente mancanza di controllo del territorio ormai alla mercè di tutti
  • Uffici senza carta per stampare e fotocopiatrici
  • Scuole senza presidí di sicurezza
  • Strade in stato totale di abbandono, solo rattoppi effettuati con scarsa professionalità e con continuo spreco di denaro pubblico
  • Villaricca Nuova completamente dimenticata
  • Pubblica illuminazione preistorica, senza manutenzione e con zone completamente al buio, impianti semaforici fatiscenti: due servizi per cui il Comune spende enormi risorse pubbliche
  • Assessori scomparsi dal Comune e totalmente distanti dai problemi reali dei cittadini
  • Patrimonio Comunale in stato di abbandono assoluto
  • Centro storico completamente dimenticato

L’unica cosa rimasta è l’auto blu che il sindaco dice che e’ dei vigili ma che usa per farsi accompagnare da casa sua al comune, annunciando una spending review che vale per tutti tranne che per lei.

Punzo: il peggior sindaco di sempre…. Se ci sei batti un colpo altrimenti libera il paese da questa agonia senza fine e vai a casa”

Continue Reading

Politica

Esame Avvocato: La Sen. Lonardo interroga il nuovo Governo

Published

on

Foto Archivio

Lonardo: “Parliamo di 25mila candidati, che avrebbero dovuto sostenere le prove scritte dell’esame di avvocato lo scorso dicembre 2020”

“Ho presentato, in Senato, l’ennesima interrogazione parlamentare al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Ministro della Giustizia per sapere se, contrariamente a quanto avvenuto nella precedente esperienza di governo, intendano, finalmente, prendere effettivamente in considerazione la possibilità di consentire l’espletamento dell’esame per l’abilitazione alla professione forense in forma orale. Considerato, peraltro, che è emersa, chiaramente, una profonda discriminazione, rispetto a tutte le altre professioni, cui è stato consentito di effettuare le prove a distanza in modalità orale, ai danni dei praticanti avvocati,  privati, invece, di questa opportunità e lesi nei loro diritti ed interessi legittimi.

Parliamo di 25mila candidati, che avrebbero dovuto sostenere le prove scritte dell’esame di avvocato lo scorso dicembre 2020, a seguito di un percorso di laurea di cinque anni e della prescritta pratica forense di 18 mesi, ove hanno investito notevoli energie, tempo, denaro e risorse per prepararsi, ma che, a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono ancora in attesa di conoscere il loro destino e navigano in balìa della più totale incertezza.

Con decreto ministeriale, infatti, erano state fissate le nuove date al 13, 14 e 15 aprile 2021, ma l’attuale protocollo di sicurezza, di cui al D.P.C.M. 14 gennaio 2020, in vigore per i concorsi pubblici, non è concretamente applicabile all’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense, attesa la stringenza dei requisiti ivi previsti e l’altissimo numero di candidati, che rischierebbero concretamente di contagiarsi, dovendo stare per tre interi giorni chiusi nei diversi padiglioni adibiti per lo svolgimento delle prove scritte. Pertanto, la modalità che prevede lo svolgimento di un’unica prova orale sembra essere l’unica via percorribile, anche per l’esame di avvocato… dato l’annus horribilis che, drammaticamente, stiamo vivendo, sarebbe l’unica modalità idonea a garantire lo svolgimento delle prove in totale sicurezza, salvaguardando il diritto alla salute dei candidati e dei commissari, nonché il diritto al lavoro dei primi ed a perseguire l’obiettivo di render maggiormente celeri e certe le operazioni valutative.

Mal si comprendono, onestamente, le ragioni sottese ad una simile disparità di trattamento da parte del precedente Governo e del precedente Ministro della Giustizia, che non hanno avuto alcun interesse a dar risposte certe, esaurienti ed esaustive in merito a questa triste vicenda, nonostante il rilevante numero di giovani coinvolti. Ecco, perché, sento di rivolgere, adesso, il mio accorato appello al nuovo Governo affinché si pronunci compiutamente e si attivi per far cessare tali iniquità, precisando le ragioni ostative sottese a questo ingiustificato diniego”.

Lo dichiara la Sen. del Gruppo Misto, Sandra Lonardo

Nota Stampa Sen. del Gruppo Misto, Sandra Lonardo

Continue Reading

Politica

Pensiline care e amare a Bacoli

Published

on

Non siamo contrari alle 14 pensiline ma 3.500 euro l’una ci sembrano troppi!

Sono arrivate le pensiline, come sono belle le pensiline, quanto cavolo costano le pensiline!

Il Comune ha sborsato ad una ditta di Qualiano – scelta, anche questa volta, per affidamento diretto – 50 mila euro dei contribuenti “per la fornitura e messa in opera di 14 pensiline”.

Non siamo certamente contrari a nuovi ripari per i pendolari ma oltre 3.500 euro a pensilina ci sembrano troppi da parte di un Sindaco che ogni quattro e quattr’otto piange miseria per il dissesto

Cari concittadini, trattatele bene adunque queste pensiline, usate anche con moderazione ché vi sono costate “care e amare”!

PER SAPERNE DI PIÙ:

– https://www.facebook.com/ilpappice/posts/235756594873234

Nota stampa Associazione “il Pappice”

Continue Reading

Politica

Omofobia a Capaccio Paestum, Adinolfi (M5S): “Cambiamento culturale per sconfiggere odio”

Published

on

Adinolfi: “Un cambiamento che deve partire dai più giovani, perché nelle coscienze delle persone maturi sempre di più una cultura dell’amore e del rispetto

Per sconfiggere la cultura dell’odio, dell’omofobia, del razzismo, c’è un bisogno in primis di un cambiamento culturale.  Un cambiamento che deve partire dai più giovani, presente e futuro del nostro Paese, perché nelle coscienze delle persone maturi sempre di più una cultura dell’amore e del rispetto”. Così l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Isabella Adinolfi, esprime tutta la sua solidarietà a Pierpaolo Mandetta, il giovane scrittore di Capaccio Paestum (Sa) vittima nei giorni scorsi di un brutto gesto di omofobia.

Quando ho letto il suo post e ho visto il suo volto rigato dalle lacrime, sono stata sopraffatta da un sentimento di smarrimento perché è impensabile anche solo immaginare che ci siano persone in giro, per di più ragazzi così giovani, capaci di odiare e di schernire una persona solamente per i propri gusti sessuali – conclude l’onorevole Adinolfi –  E, purtroppo, non è l’unico caso di omofobia, di razzismo, più in generale di odio verso chi si ritiene ‘diverso’ nel nostro Paese.  A Pierpaolo dico di stare sereno e di vivere la sua vita in maniera naturale, dal nostro canto in Europa continua per rafforzare i diritti di tutti, senza alcuna distinzione”.

Nota stampa Isabella Adinolfi – Eurodeputata M5S

Continue Reading

Politica

La Mura (Misto): “Sul Recovery Parlamento scavalcato dal Governo”

Published

on

Virginia La Mura (M5S) Pompei contratto di fiume

Una maggioranza multicolore come quella che appoggia il governo Draghi porta con sé inevitabilmente visioni opposte, anche per quanto riguarda la transizione ecologica

Il parlamento italiano è stato di fatto commissariato e per di più è oggi costituito da una schiacciante maggioranza che non è in grado di garantire il controllo democratico dell’azione di governo e non lo sarà soprattutto per la costruzione del Recovery plan. Attualmente infatti stiamo lavorando alla versione del Recovery depositata dal governo Conte bis il 12 gennaio scorso. Mentre apprendiamo dai giornali delle diverse versioni del Recovery che produrrà il governo Draghi, nelle due Camere si stanno svolgendo le audizioni, al Senato ad esempio saranno circa 300, per migliorare la versione di Conte del Recovery attraverso le osservazioni dei parlamentari. Una farsa, perché noi parlamentari al momento stiamo lavorando ad una versione già vecchia del Recovery che sarà soppiantata da quella di Draghi che non potrà in pratica essere poi migliorata da nessuno.

Nel frattempo la presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen ha recentemente evidenziato come i parlamenti nazionali dei Paesi UE siano fondamentali per la corretta gestione del Recovery. La centralità di tutte le voci che compongono il parlamento italiano per ben usufruire di tale programma di aiuti non può passare dunque in secondo piano e non può essere declinata in un “il Parlamento sarà informato” come dichiarato dal premier Draghi in Senato prima della fiducia.

La presidente ha esplicitamente puntato l’attenzione sul fatto che l’Europa metterà a disposizione i fondi, ma saranno i Paesi a dover cogliere bene tale opportunità con idee in linea con gli obiettivi e puntando alle esigenze della propria realtà socio-economica-ambientale.

Una maggioranza multicolore come quella che appoggia il governo Draghi porta con sé inevitabilmente visioni opposte, anche per quanto riguarda la transizione ecologica. Infatti, se da una parte c’è chi vuole promuovere il riutilizzo dei rifiuti come materia prima, dall’altra c’è chi vuole bruciarli per produrre energia. Visioni opposte che creeranno immobilità. Ed è in questa immobilità che la linea del governo tecnico del Presidente Draghi prevarrà in Euro

Nota stampa Senatrice Virginia La Mura – Gruppo Misto

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy