Quantcast
Connettiti con noi

News

AstraZeneca ritira i vaccini Covid-19 in tutto il mondo

Pubblicato

il

vaccino covid

AstraZeneca ritira i vaccini Covid-19 citando “l’eccedenza di vaccini aggiornati disponibili”

AstraZeneca ritira tutti i vaccini anti Covid-19. A riportare la notizia il Guardian. Il colosso ha iniziato il ritiro mondiale del suo vaccino contro il Covid-19 a causa di un “eccedenza di vaccini aggiornati disponibili” che prendono di mira nuove varianti del virus.

Ne abbiamo conferma anche dall’EMA che, il sette maggio scorso, in un aggiornemento proprio su Vaxzevria, il vaccino anti Covid-19 di AstraZeneca, riporta in diagonale la scritta in inglese “medicinale non più autorizzato”.

L’ annuncio segue la decisione della società farmaceutica – avvenuta in marzo – di ritirare volontariamente l’autorizzazione all’immissione in commercio nell’Unione Europea, ovvero l’approvazione alla commercializzazione di un medicinale negli Stati membri.

Il ritiro in tutto il mondo, tuttavia, segue anche l’ammissione in tribunale che il vaccino poteva provocare una rara sindrome della trombosi da trombocitopenia.

In una nota AstraZeneca afferma che “Secondo stime indipendenti, solo nel primo anno di utilizzo sono state salvate oltre 6,5 milioni di vite umane e sono state fornite oltre 3 miliardi di dosi a livello globale. I nostri sforzi sono stati riconosciuti dai governi di tutto il mondo e sono ampiamente considerati come una componente fondamentale per porre fine alla pandemia globale. Ora lavoreremo con le autorità di regolamentazione e i nostri partner per allinearci su un chiaro percorso da seguire per concludere questo capitolo e dare un contributo significativo alla pandemia di Covid-19”.

C’è da dire che il vaccino dopo i primi casi sospetti – poi confermati – di trombosi fu via via abbandonato dal 2021. L’Australia lo ha dismesso nel 2023.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending