Quantcast
Connettiti con noi

News

Sanità: Piani terapeutici fuori regione è caos negli studi dei medici di famiglia

Pubblicato

il

Medico
foto da redazione

Sanità: Parla Ernesto Esposito: ” impossibilità di convertire i piani terapeutici, sono indispensabili per il paziente”

in una nota il Responsabile Regionale Medici Convenzionati dello Smi Ernesto Esposito sottolinea il caos negli studi dei medicini di famiglia per la conversione dei piani terapeutici redatti in altre Regioni.

molti colleghi iscritti al nostro sindacato” dichiara Esposito “ci segnalano la impossibilità a convertire i piani terapeutici poiché ci sono difficoltà tecniche per l’ingresso in piattaforma nonostante l’invio di mail al gestore per abilitazione  “ed aggiunge “poiché si tratta di farmaci indispensabili per il paziente l’unico modo per garantire il piano terapeutico  e la continuità della terapia in tempi brevi è rivolgersi agli specialisti ASL inseriti nell’apposito albo Regionale dei medici proscrittori di branca con  impegnativa del mmg poiché questi ultimi  hanno accesso diretto alla piattaforma per la loro branca  diversamente dai medici di medicina generale “

Il nostro contratto non prevede nessun obbligo di conversione dei piani terapeutici redatti fuori Regione e riteniamo necessario ed indispensabile una revisione di tutte le procedure e piattaforme per tutti i piani terapeutici poiché esistono molte criticità soprattutto tra alcuni  diabetologi di struttura pubblica che utilizzano ancora  dopo il 15 aprile  una piattaforma Regionale non più attiva  rendendo inutilizzabili i piani terapeutici da loro stessi  redatti” conclude la nota dello smi.


Trending