Quantcast
Connettiti con noi

News

Una pizza per l’autismo

Pubblicato

il

Un futuro lavorativo per ragazzi e ragazze affetti da disturbo dello spettro autistico

In Italia 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenta un disturbo dello spettro autistico e fino al 90% degli adulti autistici è disoccupato. 

“Una pizza per l’autismo” si colloca In contrapposizione a questo trend, un progetto pilota di Inclusione Sociale, per ragazzi e ragazze affetti da autismo, realizzato dalle associazioni di promozione sociale di Marano: “Tutela la Salute” e “Autismo Sociale” con il fondamentale sostegno della Pizzeria Zeroottantuno, del Campione del mondo di pizzaioli Valentino Libro. 

L’ obiettivo è quello di creare un laboratorio di inclusione sociale capace di superare ogni barriera che spesso, queste persone, si trovano a dover fronteggiare.  Il progetto, al quale potranno aderire tutti i ragazzi e le ragazze che lo desiderino, si dividerà in una fase di formazione lavorativa, di 6 mesi, e poi nell’ inserimento nel mondo del lavoro.

Al termine della formazione, quanti avranno partecipato, potranno firmare un contratto, specifico, entrando a far parte dello staff delle pizzerie Zeroottantuno. Il progetto, completamente gratuito, verrà presentato il 2 aprile 2024, giornata mondiale per la Consapevolezza dei Disturbi dello Spettro Autistico, presso la sede della Pizzeria Zeroottantuno a Marano di Napoli.

“Un bambino autistico non va cambiato, va capito e ascoltato con il cuore. La pizzeria Zeroottantuno è una Pizzeria Sociale e sarà sempre in prima linea in iniziative come questa – afferma Valentino Libro, titolare della pizzeria Zeroottantuno – nel nostro team abbiamo sempre visto l’inclusione come un punto di forza con opportunità lavorative anche per ex detenuti

“Ogni giorno, i ragazzi autistici, insieme alle proprie famiglie,  combattono per avere il proprio posto nel mondo. Un mondo che – a detta di Sabatino De Blasio presidente di “Autismo sociale Aps/Ets” –  spesso si dimentica di loro. Specie dopo la maggiore età. Ecco perchè, iniziative come “Una Pizza per l’autismo” è un faro nella notte”

“Persone che oggi, spesso, si ritrovano ai margini della società ma che – per Diego Mancini presidente di “Tutela la Salute” – se sostenute, accompagnate e se offerta loro una, reale, possibilità formativa, possono essere straordinarie risorse per il nostro Paese

Comunicato stampa

Trending