Quantcast
Connettiti con noi

News

Centro diurno: i dubbi di Cisal Sanità

Pubblicato

il

Luciano Gentile - Segretario Provinciale Cisal Santità Caserta

Gentile: “Ciò che però ci lascia dubbiosi sono i nuovi servizi in essere come il Centro Diurno per i pazienti minori affetti da disturbo dello spettro autistico”

Centro diurno. “Seguiamo con attenzione l’opera posta in essere dalla Direzione Generale ASL CE e dal Direttore DS 17/19 Dr, Vincenzo Iodice per la difficile prova di ricollocazione e riadattamento dei servizi dei due distretti in fase di accorpamento”. È quanto ha dichiarato il Dott. Luciano Gentile, Aversano, Segretario provinciale della Cisal Sanità Caserta.

“Sappiamo bene – ha chiosato il sindacalista – quali sono e quali saranno le difficoltà insite in questa prova, ma non abbiamo dubbi che in una tale nuova e sperimentale ristrutturazione, tutti i Livelli Essenziali di Prestazione (LEP), saranno rispettati al fine di assicurare servizi sempre piu’ efficienti e validi, che è l’unica cosa che interessa i cittadini. Riteniamo che la sperimentazione anche se difficile non sarà proibitiva, anche perchè, in fondo, è in atto una semplice alternanza di locali e di personale; i servizi restano gli stessi di prima”.

“Ciò che però ci lascia dubbiosi – ha concluso Gentile – sono i nuovi servizi in essere come il Centro Diurno per i pazienti minori affetti da disturbo dello spettro autistico o l’ambulatorio di Disforia di Genere, di cui già da adesso vorremmo sapere i riferimenti legislativi a cui ci rifà e le modalità di azione anche per la delicatezza dei temi da trattare, in modo da renderli ben visibili alle persone, al di là di eventuali e ragionevoli dubbi di molti famigliari che intendiamo rappresentare”.

Nota stampa Cisal Sanità Caserta

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending