Quantcast
Connettiti con noi

News

Napoli, Agnano: rapinatore riconosciuto dai Carabinieri

Pubblicato

il

Montoro: evaso dai domiciliari
foto da redazione

NAPOLI, AGNANO: rapinatore riconosciuto dai Carabinieri perché venditore abusivo di calzini. 2 misure eseguite dai militari

Alle prime luci dell’alba a Napoli – nei quartieri di San Giovanni a Teduccio e di San Pietro a Patierno – i carabinieri della stazione di Fuorigrotta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura nei confronti di due persone di 56 e 22 anni.
I due arrestati sono gravemente indiziati del reato di rapina di uno smartphone avvenuta lo scorso 5 gennaio ad Agnano in danno di un autista di un autobus privato.
Le indagini dei carabinieri coordinati dalla procura partenopea hanno permesso di raccogliere diversi indizi nei confronti dei 2 indagati.  L’attività investigativa è iniziata grazie alla conoscenza del territorio da parte dei carabinieri che dalle prime dichiarazioni rese dalla vittima hanno permesso di individuare uno dei presunti rapinatori riconosciuto quale venditore abusivo di calzini della zona. Gli investigatori sono partiti dalla prima descrizione fornita dalla parte offesa per poi analizzare le diverse immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza presenti in zona e dai lettori targhe risalendo così alle identità degli attuali indagati.
Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria partenopea.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending