Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Cimitero Qualiano. Di Procolo e Russo: Il Sindaco parla di un altro bando

Pubblicato

il

Cimitero Qualiano

Cimitero di Qualiano loculi e cinerari. Di Procolo e Russo: “Il Sindaco mente per errore o mente pur sapendo di mentire?”


Il cimitero di Qualiano torna di nuovo in auge arricchendosi di altre tasselli e dettagli. Uno lo ha fornito oggi il Sindaco di Qualiano in un video.

Alle dichiarazioni del Primo cittadino hanno risposto i Consiglieri Comunali Di Procolo e Russo attraverso una comunicazione giunta in redazione e un video su Facebook che lasciamo di seguito.

“In riferimento ad una interrogazione consiliare, precisa ed inequivocabile, abbiamo chiesto al Sindaco e all’Assessore al Cimitero di conoscere i tempi di realizzazione e consegna dei progetti esecutivi approvati dalla Giunta Comunale con le deliberazioni n. 137 del 30/11/2020 e n. 124 del 29/10/2020, per la realizzazione del Nuovo blocco “Q” (48 loculi e 14 cinerari) e di ulteriori n. 60 cinerari, atteso che molti cittadini sentono la necessità di esumare i propri cari.” Così esordiscono i due consiglieri di opposizione.

“Ebbene, il sindaco ha rilasciato delle dichiarazioni lasciando intendere di dover rispondere all’interrogazione consiliare, ma che di fatto fanno riferimento ad altra questione, quella dei ricorsi al TAR e Consiglio di Stato”, proseguono ancora spiegando che si tratta di faccende distinte.

“Nella nostra interrogazione non abbiamo citato quel bando, proprio perché sappiamo bene che l’amministrazione è in attesa di ricevere a breve un dispositivo da parte del Consiglio di Stato. Noi abbiamo chiesto altro. Ma il Sindaco, pur di giustificarsi alle tante critiche ricevute in questi giorni sui social, mette in discussione la questione dei ricorsi”, rimarcano Di Procolo e Russo.

“Possiamo confermare, e fino a prova contraria, che sui progetti esecutivi relativi al Blocco “Q” e ai n. 60 cinerari, oggetto di interrogazione consiliare, non pendono ricorsi. Quindi le opere deliberate, a differenza del bando a cui ha fatto riferimento il Sindaco, potevano già essere realizzate e consegnate ai tanti cittadini risultati assegnatari. Allora invitiamo il Sindaco a rileggere la interrogazione consiliare, a venire in consiglio comunale per dare una risposta sincera e concreta ai tanti cittadini che vivono la necessità di esumare i propri cari, ancora oggi interrati da oltre 10 anni per inefficienza ed incapacità politica”. Cosi concludono i Consiglieri Vittorio Di Procolo e Paolo Russo.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending