Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Omicidio Nola: ucciso nel parcheggio per un aiuto negato

Pubblicato

il

Omicidio Nola

Omicidio Nola: arrestato un 20enne, fatta luce sulla dinamica dei fatti. Tutto sarebbe partito da un aiuto negato nel parcheggio del Vulcano Buono

Omicidio Nola. Tutto partito da un aiuto negato. Questo sarebbe dietro l’efferato omicidio avvenuto ieri a Nola presso il centro commerciale “Vulcano Buono”. Sul posto – ieri nel tardo pomeriggio presso il settore “Ischia” – sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Nola. Una segnalazione di una persona gravemente ferita li aveva fatti convergere sul posto.

Secondo quanto ricostruito nell’immediatezza, sembra che la vittima avesse avuto un diverbio con un vigilante addetto alla sorveglianza dei parcheggi, che si sarebbe rifiutato di aiutarlo a cambiare uno pneumatico bucato.

Dal rifiuto sarebbe nata una lite a seguito della quale l’indagato avrebbe inferto alla vittima 28enne di Acerra alcuni fendenti di cui uno mortale al petto.

Le attività di indagine condotte di seguito hanno consentito di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti a seguito della quale il 20enne di Secondigliano è stato tratto in arresto per omicidio aggravato dai futili motivi e dall’utilizzo dell’arma.

Lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Trending