Quantcast
Connettiti con noi

News

Pericolo inquinamento voto a Sant’Antimo Ruotolo e Valente: “Aumentare livello di vigilanza”

Pubblicato

il

Comune di Sant'Antimo - Foto: Archivio

Pericolo inquinamento voto, i Senatori Ruotolo e Valente: “Chiediamo al prefetto di Napoli e alle forze dell’ordine di garantire il corretto svolgimento delle operazioni di voto”

Pericolo inquinamento voto a Sant’Antimo. “Chiediamo al prefetto di Napoli e alle forze dell’ordine di garantire il corretto svolgimento delle operazioni di voto di domenica 12 giugno per le elezioni comunali di Sant’Antimo, nel napoletano”. Così i Senatori Sandro Ruotolo e Valeria Valente in una nota stampa inviata ai media.

“Il rischio della compravendita dei voti continuano i due Parlamentari è più che mai concreto e segnali in questo senso ci sono giunti da Sant’Antimo. Una serie di candidati impresentabili sono stati cancellati poco prima della presentazione delle liste”.

Sant’Antimo torna al voto dopo l’ennesimo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della camorra. Per questo motivo facciamo appello alla ministra Lamorgese di vigilare per evitare eventuali episodi di compravendita di voti, tentativi di avvicinamento davanti ai seggi e tutte quelle pratiche che strani personaggi potrebbero mettere in campo per tentare di controllare e condizionare il libero voto”. Proseguono Ruotolo e Valente appellandosi alla Ministra Lamorgese a tenera alta la guardia su compravendite di voti.

A Sant’Antimo il voto dev’essere libero e incondizionato. Il voto è un diritto costituzionale che va difeso”. Così concludono i senatori Sandro Ruotolo e Valeria Valente.

Seguiteci su Telegram

Trending