Quantcast
Connettiti con noi

News

Bacoli: come Anchise ed Enea, approvato il consuntivo 2020

Pubblicato

il

Foto Nota Stampa

Associazione Il Pappice: “Azzerate le anticipazioni di cassa e grazie al cavolo se arrivano soldi da Roma e non vi sono più dipendenti da pagare!”

Come il progenitore Enea portò sulle spalle il padre Anchise, così l’Amministrazione mette in salvo il Comune dall’incendio di Troia.

E’ con questo argomento virgiliano che la maggioranza – allargata e trasformista – s’è approvata ieri il consuntivo 2020 e solo quello. Un bilancio che – secondo l’assessore R. Di Meo – “grazie all’oculata gestione dell’Amministrazione è migliorativo rispetto il 2019” – con un disavanzo negativo di 18.664.145,15 euro! – perché “abbiamo abbattuto le anticipazioni di cassa”.

Pubblicità

Se Roma invia 4 milioni di finanziamenti, se non si devono più pagare 2 milioni di stipendi per dipendenti pensionati, grazie al cavolo che il Comune non manca più liquidità.

Salvo però ricadere nello stesso problema se le tasse non vengono riscosse – il prelievo dei residui attivi è stato del 12 % e quello della TARI del 37 % – come hanno fatto notare i Revisori.Revisori che col loro parere negativo hanno scatenato un nuovo anatema del Sindaco che li accusa di fare politica e soldi.Cari Revisori, per la dignità della vostro professione e l’imparzialità del vostro ruolo, resterete ancora in silenzio?

Nota Stampa Associazione Il Pappice

Pubblicità