Connect with us

News

Napoli: arrestata una banda di 10 spacciatori nell’ambito della movida del Vomero

Published

on

La banda si finanziava anche con furti di computer nelle scuole e la refurtiva era nascosta tra le aiuole di Piazza Medaglie d’oro

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia Napoli Vomero, a conclusione di indagini coordinate dalla D.D.A. di Napoli, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli nei confronti di 10 soggetti (1 in carcere, 7 agli arresti domiciliari e 2 allo stato irreperibili), per i reati di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente nonché furto aggravato in danno di un istituto scolastico.

Le indagini, iniziate nel gennaio del 2018 a seguito della commissione di un furto in danno di una scuola media del quartiere Vomero, permettevano di identificare gli autori in sei giovani tutti maggiorenni i quali, dopo avere divelto una inferriata posta a protezione dell’edificio scolastico, penetravano all’interno della scuola dalla quale rubavano computer e pianole elettroniche.

Subito dopo il furto nascondevano la refurtiva all’interno delle aiuole di piazza Medaglie d’Oro da dove, nei giorni successivi, la recuperavano e la vendevano ad alcuni ricettatori non ancora identificati.

Dalle indagini sviluppate in prosieguo si è accertato che il gruppo, organizzatosi con ruoli ben definiti, utilizzava i proventi derivanti della vendita delle refurtive (tra cui quelle in danno del predetto Istituto Scolastico) per l’acquisto di sostanza stupefacente attraverso la quale avviavano un’attività di spaccio (in particolare hashish, marijuana e cocaina), la cui distribuzione avveniva con la cd. modalità itinerante tra piazza Immacolata e piazza Medaglie d’Oro, piazze molto frequentate da ragazzi minorenni e maggiorenni.

Le cessioni potevano avvenire con due modalità: o attraverso la cessione diretta in piazza Immacolata, ove nel corso delle serate stazionavano alcuni degli indagati in attesa dei clienti, o con la cd. modalità itinerante che consisteva nel ricevere l’ordinativo telefonicamente ed effettuare la consegna tramite pusher che raggiungeva il cliente a bordo di scooter.

All’epoca dei fatti uno degli indagati lavorava come barista all’interno di un bar sito in piazza Medaglie d’Oro il quale durante lo svolgimento della sua attività lavorativa effettuava cessioni di stupefacente da dietro il bancone.

Nel corso delle investigazioni, durante le quali sono stati tratti in arresto nella flagranza di reato quattro giovani per episodi legati all’attività di spaccio, sono stati monitorati innumerevoli episodi riconducibili al gruppo ed avvenuti principalmente nelle aree del Vomero più frequentate dai giovani in cerca di sostanze stupefacenti ed in particolare in piazza Immacolata e piazza Medaglie d’Oro, accertando che molte cessioni avvenivano a favore di minori degli anni 18, permettendo così il sequestro di numerosissime dosi di hashish, marijuana e cocaina.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Grumo Nevano: Carabinieri arrestano 32enne per tentato omicidio

Published

on

Verttura Carabinieri
Foto Archivio

I fatti risalgono alla notte del 28 giugno nel comune di Casandrino quando l’uomo avrebbe aggredito, delle persone con mazze e bastoni

I Carabinieri della Stazione di Grumo Nevano hanno arrestato questa notte – su disposizione del Tribunale di Napoli Nord a seguito della richiesta della locale Procura della Repubblica – N. R., 32enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine.

Il provvedimento del Tribunale è scaturito a seguito delle indagini svolte dai carabinieri della Stazione di Grumo Nevano coordinati dalla Procura: il 32enne è ritenuto gravemente responsabile di tentato omicidio e lesioni personali aggravate insieme al complice F.L. ( 31enne di Casandrino) già sottoposto a fermo il 28 giugno scorso.

I fatti risalgono alla notte del 28 giugno nel comune di Casandrino e l’uomo avrebbe  – per questioni verosimilmente riconducibili alla spaccio di droga – aggredito, insieme a F.L., delle persone di origine nigeriana con mazze e bastoni.

L’arrestato, che fino a questa notte si era reso irreperibile, è stato tradotto al carcere.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

News

Variante al PUC, prorogato al 15 luglio il termine per presentare contributi e proposte

Published

on

Comune_di_Benevento_1
Foto Archivio

Lo rende noto l’assessore all’Urbanistica, Raffaele Romano

L’assessore all’Urbanistica, Raffaele Romano, rende noto che, a seguito della pubblicazione dell’avviso pubblico con cui si invitavano i cittadini e le associazioni a fornire contributi, suggerimenti e proposte al fine di condividere le strategie della variante al PUC, sono pervenute numerose richieste di proroga dei termini per la consegna del questionario. Pertanto, l’Amministrazione comunale ha deciso di prorogare i termini al 15 luglio 2020.

I cittadini e i soggetti pubblici e privati interessati potranno quindi far pervenire i propri contributi al Settore Urbanistica entro le ore 12 del 15 luglio mediante trasmissione degli stessi a mezzo Pec all’indirizzo variantepuc@pec.comunebn.it, o a mezzo mail all’indirizzo variantepuc@comunebn.it.

A tal proposito l’assessore Romano ricorda anche che il questionario è rinvenibile sulla homepage del sito web del Comune di Benevento (www.comune.benevento.it) alla voce “Variante Piano Urbanistico Comunale”.

Nota Stampa Comune di Benevento

Continue Reading

News

Poggiomarino: controlli dei Carabinieri sui cantieri, 3 persone denunciate

Published

on

Foto Nota Stampa

Sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 150mila euro e, inoltre, sono stati individuati 5 lavoratori irregolari

I carabinieri della Stazione di Poggiomarino e del Nucleo Operativo del Comando carabinieri per la tutela del lavoro, hanno denunciato 3 titolari di imprese edili, responsabili di plurime violazioni penali in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, accertate nel corso di un controllo su un cantiere di edilizia privata in via Tortorelle.

Le violazioni sono riferite alla mancata adozione delle misure organizzative e tecniche necessarie a  garantire la sicurezza degli operai, con particolare riguardo all’allestimento dei ponteggi, allo stoccaggio dei materiali, alla presenza di aperture nel vuoto e alla viabilità di cantiere.

I ponteggi sono stati posti sotto sequestro e sono state elevate prescrizioni penali per un totale di 70mila euro.

Ulteriori sanzioni amministrative sono state elevate per un importo complessivo di 150mila euro. Al momento dell’accesso sono stati inoltre individuati 5 lavoratori irregolari.

I controlli dei carabinieri proseguiranno nelle prossime settimane.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy