Connect with us

News

False patenti di guida e nautiche: arrestate 12 persone

Published

on

Le attività investigative hanno consentito di individuare l’esistenza di un sodalizio criminale, operante in tre comuni campani

In data odierna, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i carabinieri del Comando Antifalsificazione Monetaria di Roma hanno dato esecuzione – tra le province di Roma, Napoli, Latina e Caserta – ad un’ ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di 12 persone (di cui 4 agli arresti domiciliari, 4 con obbligo di dimora e presentazione alla PG e 4 con divieto di esercizio dell’attività professionale da sei mesi a un anno), per associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione e smercio di patenti di guida e nautiche e concorso nella produzione e utilizzo di valori  bollati falsi.

Le attività investigative hanno consentito di individuare l’esistenza di un sodalizio criminale, operante tra i comuni di Giugliano in Campania (Na) e Casal di Principe (Ce) e San Giorgio a Cremano (Na),  dedito alla contraffazione di marche da bollo, documenti di identità, patenti di guida/nautiche.

In particolare, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal Gip, gli indagati, millantando aderenze con funzionari della MCTC di Roma/Laurentina, assicuravano agli esaminandi il conseguimento del titolo abilitativo – previo pagamento di una somma tra i 3000 e 3500 euro per le patenti di guida ed euro 2000 per le patenti nautiche – garantendo loro:
– il superamento degli esami teorici senza sostenere la prova, facendogli credere che qualcun altro l’avrebbe sostenuta al posto loro;
– il conseguimento del titolo autorizzativo all’esito dell’esame pratico (organizzato ad hoc nei pressi della Motorizzazione di Roma), che sarebbe stato valutato da un ingegnere connivente della MCTC (in realtà uno degli associati stessi).

I clienti ricevevano poi – a loro insaputa – il titolo abilitativo alla guida che era stato invece artatamente prodotto in Giugliano in Campania e Casal di Principe.

Nell’ambito delle indagini è emerso anche la produzione e l’utilizzo di marche da bollo contraffate da parte di 4 avvocati del foro di S.M. Capua Vetere per la validazione di documenti presentati al P.R.A., alla M.C.T.C. di Napoli e Caserta e ad alcuni uffici giudiziari (Tribunale Civile di Napoli Nord – Uffici del Giudice di Pace di Napoli Nord e Santa Maria Capua Vetere).

Nel corso delle operazioni si è proceduto, altresì, al sequestro di materiale hardware, di supporti per la falsificazione di marche da bollo provenienti dalla Cina, di 559 marche false per un danno erariale di oltre 22.000 euro, numerose patenti di guida e nautiche contraffatte.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Benevento: mercati, da oggi al via anche la vendita di beni non alimentari

Published

on

Mercato
Foto Archivio

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre il mercato di Santa Colomba ripartirà il 6 giugno, invece è sospeso quello di via Bonazzi

A partire da oggi riaprono i mercatini rionali per le categorie merceologiche diverse dalle rivendite di generi alimentari. A stabilirlo è l’ordinanza sindacale n. 49957/2020.

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre quello di piazza Cardinal Pacca riaprirà i battenti il 9 giugno. Durante il permanere dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, è disposta la sospensione del mercato alimentare di piazza Risorgimento nelle giornate di mercoledì e venerdì e del mercato alimentare di piazza Cardinal Pacca nella giornata di martedì al fine di garantire le condizioni minime di sicurezza e di evitare l’interferenza delle diverse categorie merceologiche e i conseguenziali rischi di assembramenti.

Il mercato di Santa Colomba riaprirà il 6 giugno, mentre resta sospeso il mercato di via Bonazzi in considerazione della particolare conformazione dell’area mercatale e della disposizione dei posteggi, che rendono impossibile assicurare adeguatamente la circoscrizione dello stesso e di conseguenza l’impossibilità di controllare gli accessi degli avventori nell’area, nonché garantire il rispetto della distanza minima di sicurezza interpersonale, del divieto di assembramento, delle prescrizioni dettate dall’Ordinanza della Regione Campania n. 49 del 2020 e, più in generale, dei protocolli per il contrasto al contagio

L’ordinanza sancisce, infine, la sospensione della vendita dei beni usati (vestiti e scarpe) per tutte le aree mercatali della categoria merceologica dei generi non alimentari e il divieto di spunta di qualsiasi tipologia merceologica all’interno delle aree mercatali.

Nota Stampa Comune di Benevento

Continue Reading

News

CUB trasporti Campania, i marittimi della costiera Cilentana, sono in seria difficoltà: “Il Governo faccia presto! “

Published

on

Logo Cub Campania
Foto Archivio

I lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo

Sono giorni, mesi difficili, sennonchétragici, per le circa 60 famiglie dei lavoratori marittimi del Cilento, stiamo parlando di lavoratori e lavoratrici del turismo che contribuiscono all’ economia della Regione con le loro mansioni a ridosso dei periodi estivi, quindi, come lavoratori stagionali si occupano di minicrociere e di taxi del mare nei luoghi d’interesse turistico del Cilento (Marina di Camerota, Palinuro, Golfo di Policastro).

Da circa 7 mesi, sono senza un reddito e senza un sostegno economico (terminata la Naspi), erano in attesa della chiamata in servizio ad aprile e si sono ritrovati in seguito alla pandemia completamente abbandonati e con le imbarcazioni ferme, portate in secca nei cantieri dall’ inverno scorso, poiché, il servizio nei mesi invernali non viene effettuato.

Purtroppo, i lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, dopo richiesta fatta all’ Inps, poiché, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali.

Il Governo, il Ministro del Lavoro, ha più volte ribadito le linee programmatiche da adottare, cioè, di fare rientrare tutti nelle misure economiche, è il momento di superare quei cavilli tecnici che ostacolano le richieste di aiuto, dando un supporto a queste famiglie, che da sempre contribuiscono a rendere i servizi turistici, un fiore all’ occhiello del nostro paese.

Nota Stampa CUB Trasporti Marittimi

Continue Reading

News

Frattamaggiore: documenti falsi per incassare 600 euro per lavoratori autonomi

Published

on

Carabinieri
Foto Archivio

Si tratta di un 40 enne di origini pakistane che ha esibito allo sportello dell’ufficio di Frattamaggiore postale un carta di identità e una tessera sanitaria contraffatti

Frattamaggiore – Ha provato ad incassare l’indennità per lavoratori autonomi prevista dai recenti decreti emanati durante l’emergenza coronavirus e per farlo ha falsificato carta di identità e tessera sanitaria.

A finire nei guai, denunciato dai Carabinieri della stazione di Frattamaggiore, un 40enne incensurato di origini pakistane.

Si è presentato in ufficio postale e ha esibito una carta di identità e una tessera sanitaria palesemente contraffatte sulle quali aveva incollato una sua foto.

La dipendente che ha accolto il 40enne e la sua domanda di sussidio si è insospettita e temporeggiando ha allertato i carabinieri.

L’uomo, al quale sono stati sequestrati i documenti, dovrà rispondere di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa dal privato.

Nota stampa Comando Provinciale Napoli

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy