Connect with us

News

Pollena Trocchia, sequestrati oltre 2 quintali di hashish: 2 arresti

Published

on

I Carabinieri hanno rinvenuto in un sottoscala, 2423  panetti di varia pesatura, per un complessivo di 255 chili di hashish

In Pollena Trocchia, Cercola, Volla e paesi limitrofi, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Torre Annunziata e della Tenenza di Cercola hanno effettuato una specifica attività d’iniziativa finalizzata al contrasto di reati in materia di stupefacenti.

In particolare, cercando di valorizzare e riscontrare alcune notizie di carattere informativo acquisite nel territorio, i Carabinieri hanno effettuato plurimi servizi di osservazione appostandosi nei pressi di un immobile sito in Pollena Trocchia in ordine al quale erano giunte molteplici segnalazioni di strani andirivieni di soggetti, anche pregiudicati, a tutte le ore del giorno e della notte.

Ipotizzando potesse trattarsi di attività criminale connessa con il mercato degli stupefacenti, nel pomeriggio odierno i Carabinieri, al termine di ulteriori servizi di osservazione, hanno perquisito l’immobile rinvenendo, occultati in un sottoscala, 2423  panetti di varia pesatura, per un complessivo di 255 kili di hashish, corrispondente ad un valore, sul mercato, pari a circa euro 1.000.000,00.
Per il fatto sono stati tratti in arresto:

•       Una donna sessantenne di Pollena Trocchia, proprietaria dell’abitazione ove risultava celato lo stupefacente;

•       Un uomo trentenne di Napoli Ponticelli in quanto, presentatosi sul posto durante la perquisizione, senza rendersi conto della presenza dei Carabinieri e delle operazioni in atto, è stato trovato in possesso di alcune chiavi che, perquisizione durante, sono risultate compatibili con la serratura che consentiva l’apertura della porta in ferro del sottoscala ove era nascosta la droga.

L’operazione, al di là del riscontro fornito alle fonti informative di quest’Arma, ha consentito il rinvenimento, in un luogo evidentemente destinato a deposito, di un cospicuo quantitativo di Hashish pronto per essere immesso nel mercato illecito.

Nel senso è stato inflitto un grave colpo al traffico di droga nell’area vesuviana più vicina alle note piazze di spaccio di Napoli – Ponticelli e Barra.

Nota Stampa Carabinieri

News

Benevento: mercati, da oggi al via anche la vendita di beni non alimentari

Published

on

Mercato
Foto Archivio

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre il mercato di Santa Colomba ripartirà il 6 giugno, invece è sospeso quello di via Bonazzi

A partire da oggi riaprono i mercatini rionali per le categorie merceologiche diverse dalle rivendite di generi alimentari. A stabilirlo è l’ordinanza sindacale n. 49957/2020.

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre quello di piazza Cardinal Pacca riaprirà i battenti il 9 giugno. Durante il permanere dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, è disposta la sospensione del mercato alimentare di piazza Risorgimento nelle giornate di mercoledì e venerdì e del mercato alimentare di piazza Cardinal Pacca nella giornata di martedì al fine di garantire le condizioni minime di sicurezza e di evitare l’interferenza delle diverse categorie merceologiche e i conseguenziali rischi di assembramenti.

Il mercato di Santa Colomba riaprirà il 6 giugno, mentre resta sospeso il mercato di via Bonazzi in considerazione della particolare conformazione dell’area mercatale e della disposizione dei posteggi, che rendono impossibile assicurare adeguatamente la circoscrizione dello stesso e di conseguenza l’impossibilità di controllare gli accessi degli avventori nell’area, nonché garantire il rispetto della distanza minima di sicurezza interpersonale, del divieto di assembramento, delle prescrizioni dettate dall’Ordinanza della Regione Campania n. 49 del 2020 e, più in generale, dei protocolli per il contrasto al contagio

L’ordinanza sancisce, infine, la sospensione della vendita dei beni usati (vestiti e scarpe) per tutte le aree mercatali della categoria merceologica dei generi non alimentari e il divieto di spunta di qualsiasi tipologia merceologica all’interno delle aree mercatali.

Nota Stampa Comune di Benevento

Continue Reading

News

CUB trasporti Campania, i marittimi della costiera Cilentana, sono in seria difficoltà: “Il Governo faccia presto! “

Published

on

Logo Cub Campania
Foto Archivio

I lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo

Sono giorni, mesi difficili, sennonchétragici, per le circa 60 famiglie dei lavoratori marittimi del Cilento, stiamo parlando di lavoratori e lavoratrici del turismo che contribuiscono all’ economia della Regione con le loro mansioni a ridosso dei periodi estivi, quindi, come lavoratori stagionali si occupano di minicrociere e di taxi del mare nei luoghi d’interesse turistico del Cilento (Marina di Camerota, Palinuro, Golfo di Policastro).

Da circa 7 mesi, sono senza un reddito e senza un sostegno economico (terminata la Naspi), erano in attesa della chiamata in servizio ad aprile e si sono ritrovati in seguito alla pandemia completamente abbandonati e con le imbarcazioni ferme, portate in secca nei cantieri dall’ inverno scorso, poiché, il servizio nei mesi invernali non viene effettuato.

Purtroppo, i lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, dopo richiesta fatta all’ Inps, poiché, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali.

Il Governo, il Ministro del Lavoro, ha più volte ribadito le linee programmatiche da adottare, cioè, di fare rientrare tutti nelle misure economiche, è il momento di superare quei cavilli tecnici che ostacolano le richieste di aiuto, dando un supporto a queste famiglie, che da sempre contribuiscono a rendere i servizi turistici, un fiore all’ occhiello del nostro paese.

Nota Stampa CUB Trasporti Marittimi

Continue Reading

News

Frattamaggiore: documenti falsi per incassare 600 euro per lavoratori autonomi

Published

on

Carabinieri
Foto Archivio

Si tratta di un 40 enne di origini pakistane che ha esibito allo sportello dell’ufficio di Frattamaggiore postale un carta di identità e una tessera sanitaria contraffatti

Frattamaggiore – Ha provato ad incassare l’indennità per lavoratori autonomi prevista dai recenti decreti emanati durante l’emergenza coronavirus e per farlo ha falsificato carta di identità e tessera sanitaria.

A finire nei guai, denunciato dai Carabinieri della stazione di Frattamaggiore, un 40enne incensurato di origini pakistane.

Si è presentato in ufficio postale e ha esibito una carta di identità e una tessera sanitaria palesemente contraffatte sulle quali aveva incollato una sua foto.

La dipendente che ha accolto il 40enne e la sua domanda di sussidio si è insospettita e temporeggiando ha allertato i carabinieri.

L’uomo, al quale sono stati sequestrati i documenti, dovrà rispondere di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa dal privato.

Nota stampa Comando Provinciale Napoli

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy