Connect with us

Cronaca

Centro temporaneo di accoglienza sequestrato a Mugnano

Published

on

Carabinieri repertorio 8

Irregolarità nella destinazione del manufatto con un relazione ideologicamente falsa. La struttura per 64 ospiti ne aveva alloggiati 85

Nella mattinata odierna, nell’ambito di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, di un immobile sito nel Comune di Mugnano di Napoli (Na), attualmente destinato ad ospitare una struttura temporanea di accoglienza per cittadini extracomunitari (CAT), gestito da una società che si è aggiudicata il relativo appalto posto a gara dalla Prefettura di Napoli.

Secondo l’ipotesi accusatoria, avvalorata dal GIP, il gestore della struttura, nonché rappresentante della società aggiudicatrice della procedura attivata dalla Prefettura di Napoli, dava mandato ad un tecnico della medesima società di approntare la documentazione idonea ad ottenere la destinazione del manufatto a centro di accoglienza per migranti, comprendente altresì una relazione, ideologicamente falsa, in cui veniva Indicato che la struttura poteva ospitare 98 persone.

I successivi accertamenti tecnici e le indagini condotte dai Carabinieri hanno consentito di far emergere che, dopo l’ottenimento del servizio di affidamento dei migranti, la situazione dell’immobile aveva subito rilevanti mutamenti rispetto alla iniziale situazione descritta nella SCIA, formalmente a poter ospitare un maggior numero di persone, pur in assenza di vari requisiti, tra i quali quello della salubrità.

Vari interventi amministrativi, avviati successivamente all’avvio delle indagini e tesi a sanare la situazione, non riuscivano ad addivenire alla risoluzione delle irregolarità rilevate, tra cui: l’aver accolto 85 ospiti, in luogo dei 64 indicati come capienza massima dal consulente tecnico nominato dalla Procura; l’inosservanza della normativa sulla prevenzione incendi e sulla sicurezza , con particolare riferimento anche alla mancata individuazione e predisposizione di vie di accesso per l’eventuale intervento di mezzi di soccorso.

Nota stampa Procura della Repubblica Napoli Nord

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Vico Equense, vanno in giro con 50 g di marijuana: coppia di fidanzati finita in manette

Published

on

Carabinieri
Foto Archivio

A casa dei fidanzati è stato trovato dai Carabinieri un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga

A Vico Equense i Carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio M.G. e V.L.F., entrambi 31enni e di Piano di Sorrento.

I due –fidanzati e conviventi – sono stati fermati mentre percorrevano a bordo della loro auto la strada statale 145 in località Seiano.

I carabinieri hanno notato che M.G. ha esitato alla loro vista e hanno deciso di controllare quell’auto.

Perquisiti, i militari hanno trovato nelle tasche della donna 50 grammi di marijuana. Il controllo è stato esteso anche a casa dei fidanzati.

Lì è stato trovato un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

Arrestati, i due sono stati collocati agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Cronaca

Sant’Antonio Abate, nascondeva 200 grammi di droga in casa

Published

on

Ad insospettire i Carabinieri la presenza di troppe persone sospette nei pressi dell’abitazione del 52enne di Sant’Antonio Abate

A sant’antonio abate i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente c.s., 52enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

I militari hanno notato troppe persone sospette aggirarsi nei pressi dell’abitazione dell’uomo e quindi hanno deciso di controllare casa sua. Perquisito, i carabinieri hanno trovato 200 grammi di marijuana. Era sul piano cottura, in cucina, insieme a un bilancino di precisone.

Sequestrata anche la somma in contante di 190 euro ritenuta provento del reato.

L’arrestato è agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nota stampa, Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading

Cronaca

Atripalda, rubano capi d’abbigliamento al centro Appia

Published

on

I tre di origini georgiane avevano staccato il sistema antitaccheggio per eludere il controllo all’uscita, ma sono stato bloccati dai Carabinieri

Furto aggravato: è il reato di cui dovranno rispondere tre giovani extracomunitari, denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Avellino.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i Carabinieri in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nel pomeriggio di ieri, la pattuglia della Sezione Radiomobile è intervenuta al Centro Commerciale Appia di Atripalda dove gli addetti alla sicurezza avevano segnalato la presenza di tre stranieri che, dopo aver tolto i dispositivi antitaccheggio da numerosi capi d’abbigliamento, tentavano di rubarli occultandoli nelle loro borse, al fine di eludere i controlli all’uscita del negozio.

Grazie alla tempestività dell’intervento, i Carabinieri hanno bloccato i tre (di origini georgiane e di età compresa tra i 20 ed i 30 anni) che all’esito della perquisizione, venivano trovati in possesso della merce appena rubata.

Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato nonché da quanto emerso dai consequenziali accertamenti, a carico sia della giovane donna che dei suoi due connazionali, è scattata la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy