Quantcast
Connettiti con noi

News

STN e Campi Flegrei: L’Architetto Tirelli ci spiega come funziona

Pubblicato

il

STN

In un’intervista l’Architetto Aniello Tirelli risponde alle nostre domande in merito al funzionamento e ai compiti della STN (Struttura Tecnica Nazionale)

Cosa è la STN (struttura tecnica nazionale) e quali compiti svolge?

1) La STN è la struttura tecnica nazionale formata da Architetti Ingegneri Geometri e Geologi di supporto al DPC per i rilievi e la compilazione delle schede Aedes per il rilievo del danno. Struttura nata dalla cooperazione degli ordini professionali.

Quale compito sta svolgendo a supporto del DPC nell’area dei campi flegrei?

2) Ha il compito di svolgere l’attività necessaria collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della protezione civile, per la gestione delle emergenze sismiche e di altro tipo:

  • Svolgere attività di ricognizione del danno e dell’agibilità (rilevamento dell’agibilità post sismica)
  • Attività di coordinamento degli Ordini e Collegi territoriali.

Questo sia per l’organizzazione delle attività sia per eventi e formazione sui temi della protezione civile, prevenzione e consapevolezza del rischio.

Quali sono i rischi e gli scenari probabili?

3) Il rischio più probabile è il continuo susseguirsi dei scosse dovute al fenomeno del bradisismo che potrebbero in taluni casi causare danni alle strutture, soprattutto in quelle aree del territorio più fragili. Sicuramente il protrarsi degli eventi genera e sta già genando, a giusta ragione stati emotivi e paure che influiscono sulla società ancor più dei danni agli immobili.

Quali misure si possono attuare per la riduzione del rischio?

4) Possiamo dire che già nei mesi scorsi e devo dire con grande impegno da parte di tanti colleghi e con grandi risultati, si è proceduto ad una ricognizione attraverso una nuova modalità di rilievo, per la conoscenza dello stato di conservazione del costruito nelle aree delineate e definite come Zona rossa. Dopo La scossa di 4.4 il DPC ha disposto l’intervento delle squadre per la verifica dei circa 1600 immobili segnalati dai cittadini. Nei prossimi giorni saremo quindi in campo per le verifiche del caso.

Cos’altro di può fare nell’immediatezza?

5 ) In questa particolare fase ancor più risulterebbe necessaria un l’attenta chiara e capillare informazione ai cittadini su quali comportamenti adottare.

Oltremodo risulterebbe ripristinare Bonus a sostegno del miglioramento sismico degli edifici che ridurrebbe notevolmente, sia l’impatto sociale che cospicui interventi di risanamento successivi.

Ovviamente tutto ciò vale nella misura in cui si resta nell’ambito del fenomeno del bradisismo. Se si prospetta altro, ma questo lo lascio dire agli esperti lo scenario cambierebbe notevolmente e l’aria interessata sarebbe decisamente più vasta.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending