Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Uno spazio libero per Quarto

Pubblicato

il

Uno spazio libero per Quarto

Presto le elezioni amministrative e c’è chi vuole uno spazio libero a Quarto. Rompe il ghiaccio Free Quarto che presenta le 10 macroaree del Programma

Uno spazio libero per Quarto. Le elezioni amministrative si terranno prossimamente. Per costruire una Quarto migliore occorre attenzione, cura, meticolosità e, soprattutto, il giusto tempo. Lo afferma in una nosta stampa inviata ieri in redazione il direttivo di Free Quarto.

Il direttivo di Free Quarto è già al lavoro da alcune settimane spinto dalla forte volontà di cambiare la città ispirandosi al modello virtuoso di Bacoli, guidato dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione, fondatore della rete Free.

“In questa prima fase stiamo studiando lo stato attuale del nostro Comune così da avere le idee molto chiare per poter definire proposte concrete, risolutive, anziché proposte faraoniche o irrealizzabili”. Spiega la referende di Free Quarto Silvia Prato

“Non scriveremo un libro dei sogni. Stiamo stanchi di questi volumi e della troppa filosofia che ha caratterizzato sinora Quarto che ha invece bisogno di pragmatismo, soluzioni sostenibili per le risorse finanziarie dell’ente”. Ha proseguito la referente di Free Quarto

“Il nostro programma sarà diviso in 10 macro aree tematiche (ambiente; agricoltura; commercio e artigianato; cultura – scuola e arte; decoro urbano; finanze; politiche giovanili; politiche sociali, sport; sicurezza e urbanistica) così da permettere una migliore fruizione e comprensione da parte della popolazione che sarà parte attiva della sua stesura”. Così ha concluso Silvia Prato.

“Crediamo fortemente nella partecipazione attiva della cittadinanza: nelle prossime settimane saranno indette delle riunioni pubbliche su piattaforme telematiche e incontri dal vivo, ma sin da subito i residenti sono invitati a scriverci a freequarto80010@gmail.com le loro proposte che saranno oggetto di confronto nei dibattiti pubblici che seguiranno”. Così conclude la nota di Free Quarto

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Trending