Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Qualiano: la fontana di Piazza Rosselli non rientra nel progetto

Pubblicato

il

Qualiano fontana piazza rosselli

La sola fontana di Piazza Rosselli non sarà pagata con il soldi di città Metropolitana ma con fondi del Comune.

Nell’intenzione dell’Amministrazione di Qualiano la riqualificazione di Piazza Rosselli e della Fontana. Quale momento migliore visto che a disposizione vi erano oltre 2,5 milioni di euro per sei opere di cui 600 mila euro solo per Piazza Rosselli.

Si, la ricordate? Quella con la fontana e il giardinetto e gli alberi di pregio abbattuti senza pietà. Nulla da eccepire se si intende riqualificare la città, del resto è una decisione tutta politica. A patto, però, che la memoria storica della piazza sia conservata, ovvero siano conservate la peculiarità degli alberi di pregio, il giardinetto e la fontana.

Purtroppo, all’albo pretorio del Comune di Qualiano compare una delibera molto particolare la numero 137 del 05-10-2022 nel cui oggetto vi è “Approvazione di Costruzione di una fontana a Raso in Piazza Rosselli”. Ebbene questa opera sarà finanziata dal Comune e non da città metropolitana. Il costo è oltre 65 mila euro.

Come è possibile che la sagace amministrazione di Qualiano sia pronta a spendere oltre 65 mila euro per un’opera che poteva essere inserita nel progetto iniziale e compresa nei fondi stanziati per la piazza?

Come ha fatto a sfuggire all’acume dell’amministrazione che nella piazza appena abbattuta fosse già presente una fontana e che forse – anche se diversa nella forma – i progetti avrebbero dovuto contemplarla? Veramente incredibile.

Ma non temano i cittadini di Qualiano per la fontana. A tutto c’è rimedio, la faranno a raso con i denari dei cittadini presi dal bilancio comunale stanziati in un fondo destinato ad altre opere. Il tutto in silenzio sperando che nessuno se ne accorgesse. Ma qualcuno se n’è accorto.

Proprio mentre la redazione leggeva la delibera all’albo pretorio ecco giungere una nota congiunta dei Consiglieri Vittorio Di Procolo, Nunzia Fele e Paolo Russo. Insieme alla nota anche la deposizione di una interrogazione per il prossimo Consiglio comunale di Qualiano.

“I cittadini devono sapere che questa amministrazione ha deciso di spendere soldi di bilancio comunale per una fontana a raso che poteva essere prevista nel progetto iniziale e finanziata interamente dalla città Metropolitana di Napoli”. Così hanno esordito i tre consiglieri comunali di opposizione.

“Questo significa non essere oculati sia in termini di programmazione sia in termini di spesa. Il punto non è l’opera in sé, il punto è la mancanza di una idea politica chiara, che si ripercuote sempre e solo sui cittadini”. Proseguono ancora Di Procolo, Fele e Russo nella loro nota.

“Vogliamo ricordare che la fontana a raso poteva essere realizzata ugualmente a costo zero ed inserita in un progetto iniziale; invece adesso spendiamo soldi che avrebbero potuto utilizzare per fare fronte a tantissime priorità rimaste inevase da questa amministrazione. Affermiamo a gran voce che questa delibera è un atto politicamente scorretto nei confronti dei cittadini”. Hanno così concluso.

Nell’interrogazione i consiglieri hanno chiesto i motivi per i quali la fontana non sia stata prevista nel progetto iniziale. Hanno chiesto inoltre come mai non sia avvenuto il ripristino dell’illuminazione a via Falcone e le motivazioni per le quali l’amministrazione non ha risposto alla precedente interrogazione.

Di seguito i documenti di cui parliamo.

Interrogazione depositata da Di Procolo, Fele e Russo

Delibera della Giunta Comunale di Qualiano numero 137 del 05-10-2022

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

Trending