Quantcast
Connettiti con noi

News

Aggressione Agente PM Torre Annunziata, la solidarietà Comitato di Liberazione

Pubblicato

il

Aggressione Agente PM torre annunziata

Aggressione Agente PM Torre Annunziata. Il Comitano di Liberazione area Sud di Napoli “Occorre aumento organico e rilanciare videosorveglianza”

Aggressione agente PM a Torre Annunziata. Una delegazione del “Comitato di liberazione dalla camorra Torrese-Boschese-Stabiese Area Sud di Napoli”, ieri pomeriggio, ha portato, presso la sede del Comando della polizia municipale in piazza Nicotera a Torre Annunziata, la propria solidarietà al vigile aggredito, qualche giorno fa, mentre svolgeva il proprio lavoro.

La polizia municipale di Torre Annunziata nonostante le nuove assunzioni è sotto organico come ha sottolineato il nuovo Comandante.

Basti pensare che la proporzione agente/territorio dovrebbe essere uno ogni 600 abitanti. In pratica la città di Torre Annunziata dovrebbe avere circa 65 vigili urbani a fronte, invece, degli attuali 25 operatori che oltre ai compiti di viabilità sono delegati ad altri importanti settori, tra i quali quello dell’antiabusivismo edilizio e commerciale, della tutela del patrimonio pubblico, ecc.

Non a caso, il “Comitato di liberazione dalla camorra Torrese-Boschese-Stabiese Area Sud di Napoli”, tra i suoi obiettivi ha posto come prioritario il rafforzamento e l’adeguamento degli organici.

La polizia municipale è quotidianamente impegnata in prima linea contro la cultura della violenza, della sopraffazione in una città dove per un parcheggio si uccide a coltellate e dove un vigile urbano è aggredito e picchiato mentre cerca di far rispettare le regole della viabilità che poi è un diritto di tutti i cittadini.

Il “Comitato di liberazione dalla camorra Torrese-Boschese-Stabiese Area Sud di Napoli” ha ribadito il proprio impegno in sinergia con la Commissione prefettizia e la Prefettura di Napoli di rilanciare la richiesta di un rafforzamento dell’organico e dell’impegno, già assunto nel corso in questi mesi, per il progetto di videosorveglianza.

Nota stampa Comitato di Liberazione dalla Camorra Area Sud di Napoli

Trending