Connect with us

Politica

Noi Campani, Abbate, Chiusolo, Parisi, Ucci: Pd decariano ricerca alleanza disperata

Published

on

logo Noi Campani

“Sarebbe sicuramente una bella alleanza della nostalgia quella tra l’avanguardista Del Basso De Caro, già consigliere comunale socialista nel lontano 1975, ed i pseudo-rivoluzionari cinquestelle. Mettere assieme craxismo e grillismo rappresenta un nuovo genere di matrimonio!”.

A dirlo, dopo l’appello della locale segreteria del Pd ad unire le forze con i grillini, il consigliere regionale di Noi Campani Gino Abbate, la segretaria provinciale di Noi Campani, Molly Chiusolo, il presidente provinciale Domenico Parisi e il segretario cittadino Gianfranco Ucci.

“Per quanto ci riguarda quest’alleanza non ci spaventa certo, anzi ci fa molto piacere vedere a braccetto, ovvero a fare campagna elettorale assieme, la senatrice De Lucia con l’onorevole Del Basso De Caro. Proprio la De Lucia non molto tempo fa dichiarava che ‘sarebbe stata innaturale un’alleanza con il Pd, non riuscirei neppure a chiedere il voto’. Saremmo curiosi di sapere cosa pensa ora della proposta Pd”, aggiungono i dirigenti mastelliani che proseguono: “Il Pd decariano è alla ricerca disperata di un’alleanza seppure innaturale, noi siamo per l’alleanza della verità. Abbiamo ereditato una città svilita, un paesotto a malapena riconosciuto. Abbiamo trovato debiti milionari, disastri, società in house indebitate e/o fallite, grane continue, insomma una città in rovina. Ecco alcune delle perle di chi oggi si propone come novità per l’alternativa: sette milioni di euro stornati dai fondi terremoto e mai rimessi sul capitolo specifico, piazza Duomo fa ancora oggi bella mostra di sé bloccata in un contenzioso atavico enorme, per il Malies addirittura il Comune fece da garante per il mutuo nell’interesse dell’impresa privata, la spina verde al Rione Libertà inaugurata nella imminenza delle elezioni senza collaudo, le risorse per il ristoro della Terna invece che utilizzarle per San Vitale furono assegnate all’Asia per opere di clientelismo, il parcheggio di Porta Rufina inutilizzato, le risorse per il depuratore perse e recuperate grazie al sindaco Mastella, il Puc assolutamente sballato, piattaforma logistica e datacenter delle Poste annunciati e poi defunti, e i 162 alloggi che Del Basso De Caro da presidente Iacp presentò a Palazzo Paolo V dove sono finiti? E dove sono finiti i 355 milioni annunciati da Del Basso De Caro per l’alluvione? Potremmo anche aggiungere tanto altro… Dopo cinque anni Benevento ha un altro volto, un capoluogo rispettato, conosciuto, che è risalito in tutte le classifiche e, aspetto di non poco conto, risanato finanziariamente e con tanti finanziamenti ottenuti, opere avviate e ancora da avviare”, affermano ancora i dirigenti di Noi Campani. “E’ su questi argomenti e sulla città del futuro che vorremmo confrontarci con chi è responsabile del disastro, con chi, cioè il Pd decariano, per oltre dieci anni ha sgovernato la città e la provincia. Hanno avuto il governo di tutti i processi, ad iniziare dalla posizione di sottosegretario dello stesso De Caro, hanno guidato Comune, Provincia, tutti gli Enti, erano presenti in Regione. Quali sono i risultati per Benevento ed il Sannio? Il nulla!”, chiosano i dirigenti del partito di Mastella, che tuonano ancora: “L’unica alleanza possibile è quella con i grillini, con la classe dirigente ma non con l’elettorato che ha già fatto altre scelte, che tanto spettacolo negativo stanno dando sul piano nazionale. Per noi l’unica stella polare sono i beneventani, è a loro che ci rivolgeremo illustrando i nostri cinque anni di governo amministrativo e il programma futuro. Al caravanserraglio decariano-grillino, con la speranza che si mettano assieme, auguriamo buona opposizione!”.

Nota stampa: Abbate, Chiusolo, Parisi, Ucci

Politica

Mafia, Nappi (Lega) “Aumento segnalazioni sospette è allarme, appello a sistema credito campano”

Published

on

severino nappi
Foto Archivio

Nappi: “Nella nostra regione l’aumento del 16 per cento delle operazioni sospette legate all’emergenza Covid rappresenta un campanello d’allarme”

“Tutti i lavoratori devono poter mettere un piatto a tavola. Se lo Stato impone che le imprese chiudono, è altrettanto doveroso che si garantisca agli imprenditori di vivere con il minimo essenziale fin quando non usciremo da questo incubo. E’ passato un anno ormai, il bisogno delle famiglie cresce. Nella nostra regione l’aumento del 16 per cento delle operazioni sospette legate all’emergenza Covid, rappresenta un campanello d’allarme che non possiamo ignorare. Se prima la longa manus della criminalità sulle attività era un rischio, ora è una drammatica realtà per migliaia di campani. A maggiori restrizioni devono corrispondere maggiori e tempestivi aiuti alle piccole imprese che faticano a sopravvivere. Faccio un appello al sistema del credito campano perchè, almeno in questa situazione, faccia presto ad erogare le misure promesse dal governo perchè, seppure esigue, consentono al tessuto imprenditoriale di tirare a campare invece di rivolgersi agli usurai”.

Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania.

Nota Stampa Severino Nappi

Continue Reading

Politica

Napoli, Nappi (Lega) “immagini capitozzature selvagge vergognose”

Published

on

severino nappi
Foto Archivio

Nappi: “Vietare questa tecnica di potatura, peraltro già messa al bando dagli esperti, promuovere iniziative locali per lo sviluppo dei Piani verdi urbani”

“Le immagini delle capitozzature selvagge agli alberi di piazza Bellini sono vergognose. Non solo non servono a mettere in sicurezza l’area ma aumentano i pericoli per i cittadini perchè i nuovi rami saranno più fragili e meno resistenti al vento. Così il capitolo sull’incuria e la trascuratezza sul fronte del verde pubblico a Napoli da parte dell’amministrazione De Magistris, dopo la strage di pini secolari a Posillipo, il crollo dell’arco borbonico sul lungomare e lo stato di abbandono di San martino, si arricchisce di un nuovo desolante capitolo. Vietare questa tecnica di potatura, peraltro già messa al bando dagli esperti, promuovere iniziative locali per lo sviluppo dei Piani verdi urbani, avviare contratti di sponsorizzazione e accordi di collaborazione per il reperimento delle risorse con soggetti pubblici e privati: sono solo alcune delle nostre proposte per contrastare il degrado e rafforzare la sicurezza a Napoli”.

Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania e coordinatore della Lega di Napoli.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Politica

Maxi processo contro la ‘ndrangheta, Adinolfi (M5S) : “si rompe ogni giorno sempre di piu’ il muro di omertà”

Published

on

Foto Archivio

Adinolfi: “Il merito, in questo caso, va alla caparbietà del procuratore capo Gratteri, che non si è mai arreso, guadagnandosi la fiducia di cittadini e imprenditori”

“Oggi, dal Sud, dalla Calabria, arriva un messaggio importante: lo Stato c’è e i cittadini si fidano sempre di più, denunciando ogni illegalità”. Così, l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Isabella Adinolfi, commenta l’avvio stamani a Lamezia Terme del maxi-processo “Rinascita Scott” contro le cosche di ‘ndrangheta del vibonese, frutto del lavoro incessante in prima linea del procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri,

“Giorno dopo giorno si rompe sempre di più quel muro di silenzio e di omertà di cui si sono sempre nutrite le mafie – conclude l’On. Adinolfi – Il merito, in questo caso, va alla caparbietà del procuratore capo Gratteri, che non si è mai arreso, guadagnandosi la fiducia di cittadini e imprenditori vessati, che hanno avuto il coraggio di denunciare. Questo sia da esempio soprattutto per i più giovani affinché la cultura della legalità prevalga sull’illegalità”.

Nota Stampa dell’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Isabella Adinolfi

Continue Reading

Politica

Napoli, Nappi (Lega) “De Magistris marziano, vada a casa”

Published

on

Foto Archivio

Nappi (Lega): “Il sindaco vada a casa, Napoli non merita tutto questo”

“Dalle file vergognose alla Mostra d’Oltremare al tentato femminicidio di ieri in piazza Plebiscito, De Magistris commenta i fatti che accadono nella città che dovrebbe amministrare come fosse un marziano. E’ ormai chiaro a tutti che le responsabilità di quando sta accadendo a Napoli, sempre più città allo sbando, sono da ascrivere a chi ha generato questa situazione di degrado e abbandono e, soprattutto, a chi non ha saputo (o voluto) governarla. Il sindaco vada a casa, Napoli non merita tutto questo”.

Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania e coordinatore della Lega Napoli

Nota Stampa Severino Nappi

Continue Reading

Politica

PAP Marano scrive al Sindaco Visconti

Published

on

Logo Potere al Popolo

Gli attivisti e le attiviste di Potere al Popolo scrivono al Sindaco di Marano Visconti e all’Amministrazione comunale

Caro Sindaco Rodolfo Visconti,
Cara Amministrazione di Marano di Napoli,

siamo gli attivisti e le attiviste di Potere al Popolo e abbiamo deciso di scrivervi a mezzo stampa perché purtroppo da due anni a questa parte noi, come chiunque altro ed altra, non riceviamo alcun tipo di risposta alle PEC che regolarmente inviamo a tutti e tutte voi dell’amministrazione targata PD per poterci confrontare e sentirci parte attiva e costruttiva della nostra comunità.

Siamo qui a scrivervi a seguito delle numerosissime lamentele che da ieri ci sono arrivate da parte di tanti genitori delle scuole ICS Socrate Mallardo (Plesso Mallardo) e I.C. San Rocco (Plesso Chiesa e plesso San Rocco) che si sentono – giustamente – abbandonati e privati di un sacrosanto diritto: quello all’istruzione per i loro figli e le loro figlie! 

Come già capitato nel recente passato – quando un nutrito gruppo di genitori vi aveva scritto per un confronto su quel che avreste deciso in merito alla riapertura o meno delle scuole  prima delle festività natalizie, decisione appresa dalla stampa – anche stavolta sembra proprio che la cosa non vi riguardi.

Vorremmo chiedervi, con tutta l’umiltà del caso, se per voi è normale che dopo mesi di chiusura delle scuole, di DaD e di festività natalizie sia mai possibile che non si sia trovato il tempo ed il modo per effettuare l’ordinaria manutenzione degli edifici scolastici e delle caldaie per evitare che – come da tradizione – andassero in blocco causando notevoli disagi per alunni e lavoratori.

E prima che ci pensiate solamente vi diciamo che l’eventuale scadenza del contratto della ditta era un qualcosa di già risaputo per cui, no! non potete utilizzarla come “scusante” per un qualcosa che non ha alcuna scusa.

Un’amministrazione attenta e vicina alla sua comunità avrebbe previsto questi semplici lavori e tutto ciò che ne deriva con largo anticipo (vi sveliamo che le feste di Natale grosso modo arrivano sempre negli stessi giorni ogni anno eh!) a maggior ragione in un periodo difficile come questo!

Perché mentre in tutta Italia si discute se e quando riaprire in presenza la Scuola qui a Marano di Napoli dobbiamo discutere sul perché i riscaldamenti non siano funzionanti…un po’ triste ed angosciante pensando che siamo nel 2021, non trovate?

In ultimo, ma non certo per importanza, vorremmo chiedervi – se non fosse stato il caso – almeno stavolta – di metterci la faccia assumendovi le vostre responsabilità, ammettendo l’errore con la promessa (da mantenere) di pensare maggiormente ai reali problemi della nostra comunità e del nostro territorio, lasciando per un attimo da parte le beghe interne e i vostri interessi. 

Onestamente troviamo oltremodo grave aver leso il diritto allo studio dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze ed altrettanto grave il silenzio e il muro dietro cui da due anni a questa parte vi state trincerando. 

Cordialmente,
Gli attivisti e le attiviste di Potere al Popolo!

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy