Connect with us

News

Il comparto florovivaistico campano stenta a ripartire, oltre 10mila eventi e cerimonie rinviate o annullate

Published

on

fiori made in campania
Foto Nota Stampa

Sono oltre 10mila tra eventi e cerimonie rinviate o annullate solo in Campania, come confermato anche dal settore dei flower design

Un florovivaismo che stenta ad uscire dal lockdown. Un settore che oggi più di altri, a causa dell’incertezza e della scarsa fiducia, non riesce a programmare con serenità le proprie produzioni e questo potrebbe rallentare ancora di più la ripresa.

“Abbiamo bisogno di conoscere quanto prima le regole per la ripartenza degli eventi, che per il 2020 sono completamente azzerati. L’assenza di cerimonie, matrimoni, feste e eventi si sta facendo sentire e non poco sul nostro comparto. Perdite che si stanno sommando a quelle già registrate durante la quarantena, con imprenditori e cooperative costrette a mandare al macero il 100% della produzione” – spiega Vincenzo Malafronte, presidente del Consorzio Produttori Florovivaisti Campani. 

L’uscita del lockdown alla vigilia della Festa della Mamma ha portato solo una breve boccata d’aria per il settore: “Gli effetti della riapertura sono già finiti. Purtroppo oggi scontiamo l’assenza di cerimonie e soprattutto l’impossibilità di programmare. Senza linee guida, senza elementi certi e senza risorse economiche non potremmo piantare e questo pregiudicherà ancora di più la ripartenza” – continua Malafronte.

A questo va aggiunto che con l’avvicinarsi dell’estate ci sarà anche una progressiva chiusura dei cimiteri o quanto meno il divieto di utilizzo dei fiori freschi e questo spiega Malafronte “porterà un ulteriore rallentamento delle vendite per questo voglio rivolgere un appello ai sindaci a scongiurare tale provvedimento e consentire l’accesso dei fiori freschi nelle aree cimiteriali anche in estate. Del resto le cause che avevano portato a tale divieto oggi non sussistono più”.

Un volume d’affari sensibilmente ridotto, basti pensare che tra eventi e cerimonie sono circa 10mila gli appuntamenti saltati solo in Campania e una ripresa che stenta a trovare un orizzonte, come confermato anche dal settore dei flower design che rilancia l’appello dei florovivaisti. “Chi considera che nel 2021 avremmo il doppio del lavoro perché dovremmo recuperare i matrimoni e le cerimonie saltate quest’anno fa un grosso errore di valutazione. Anzi paradossalmente potremmo trovarci con un settore ingessato e senza approvvigionamenti. Con l’aggravante di dover comprare dall’estero non aiutando certo il comparto made in Italy. Questo è un momento particolare e dobbiamo ripensare al comparto per questo abbiamo bisogno quanto prima delle nuove linee guida. Senza una visione e una programmazione rischiamo un vero dramma sociale per il nostro comparto” – dichiara Massimo Iodice di Flover.

La Regione Campania, dal canto suo, fino ad ora si è mossa con misure ad hoc (finanziamento da 10 milioni di euro), ma quello che manca è una visione nazionale del comparto: “L’Olanda ha affrontato la crisi Covid-19 con finanziamenti improntati a mantenere una leadership di mercato, intervenendo sul mancato fatturato delle imprese. In Italia il Governo non ha ancora calibrato sulle nostre reali necessità i provvedimenti volti a sostenere la liquidità. Oggi abbiamo bisogno di misure certe che ci permettano di ricominciare a lavorare e produrre” – conclude Malafronte.

Nota Stampa Consorzio Produttori Florovivaisti Campani

Continue Reading
Advertisement
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Rassegna stampa 28 maggio 2020 - Gaia Florum – Mercato Florovivaistico Italiano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Grumo Nevano: Carabinieri arrestano 32enne per tentato omicidio

Published

on

Verttura Carabinieri
Foto Archivio

I fatti risalgono alla notte del 28 giugno nel comune di Casandrino quando l’uomo avrebbe aggredito, delle persone con mazze e bastoni

I Carabinieri della Stazione di Grumo Nevano hanno arrestato questa notte – su disposizione del Tribunale di Napoli Nord a seguito della richiesta della locale Procura della Repubblica – N. R., 32enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine.

Il provvedimento del Tribunale è scaturito a seguito delle indagini svolte dai carabinieri della Stazione di Grumo Nevano coordinati dalla Procura: il 32enne è ritenuto gravemente responsabile di tentato omicidio e lesioni personali aggravate insieme al complice F.L. ( 31enne di Casandrino) già sottoposto a fermo il 28 giugno scorso.

I fatti risalgono alla notte del 28 giugno nel comune di Casandrino e l’uomo avrebbe  – per questioni verosimilmente riconducibili alla spaccio di droga – aggredito, insieme a F.L., delle persone di origine nigeriana con mazze e bastoni.

L’arrestato, che fino a questa notte si era reso irreperibile, è stato tradotto al carcere.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

News

Variante al PUC, prorogato al 15 luglio il termine per presentare contributi e proposte

Published

on

Comune_di_Benevento_1
Foto Archivio

Lo rende noto l’assessore all’Urbanistica, Raffaele Romano

L’assessore all’Urbanistica, Raffaele Romano, rende noto che, a seguito della pubblicazione dell’avviso pubblico con cui si invitavano i cittadini e le associazioni a fornire contributi, suggerimenti e proposte al fine di condividere le strategie della variante al PUC, sono pervenute numerose richieste di proroga dei termini per la consegna del questionario. Pertanto, l’Amministrazione comunale ha deciso di prorogare i termini al 15 luglio 2020.

I cittadini e i soggetti pubblici e privati interessati potranno quindi far pervenire i propri contributi al Settore Urbanistica entro le ore 12 del 15 luglio mediante trasmissione degli stessi a mezzo Pec all’indirizzo variantepuc@pec.comunebn.it, o a mezzo mail all’indirizzo variantepuc@comunebn.it.

A tal proposito l’assessore Romano ricorda anche che il questionario è rinvenibile sulla homepage del sito web del Comune di Benevento (www.comune.benevento.it) alla voce “Variante Piano Urbanistico Comunale”.

Nota Stampa Comune di Benevento

Continue Reading

News

Poggiomarino: controlli dei Carabinieri sui cantieri, 3 persone denunciate

Published

on

Foto Nota Stampa

Sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 150mila euro e, inoltre, sono stati individuati 5 lavoratori irregolari

I carabinieri della Stazione di Poggiomarino e del Nucleo Operativo del Comando carabinieri per la tutela del lavoro, hanno denunciato 3 titolari di imprese edili, responsabili di plurime violazioni penali in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, accertate nel corso di un controllo su un cantiere di edilizia privata in via Tortorelle.

Le violazioni sono riferite alla mancata adozione delle misure organizzative e tecniche necessarie a  garantire la sicurezza degli operai, con particolare riguardo all’allestimento dei ponteggi, allo stoccaggio dei materiali, alla presenza di aperture nel vuoto e alla viabilità di cantiere.

I ponteggi sono stati posti sotto sequestro e sono state elevate prescrizioni penali per un totale di 70mila euro.

Ulteriori sanzioni amministrative sono state elevate per un importo complessivo di 150mila euro. Al momento dell’accesso sono stati inoltre individuati 5 lavoratori irregolari.

I controlli dei carabinieri proseguiranno nelle prossime settimane.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy