Connect with us

Cronaca

Giugliano, 10 contravvenzioni per abbandono di rifiuti

Published

on

Foto Comune di Giugliano

Mentre altri 2 sono stati denunciati per aver modificato le targhe dei veicoli.

Nuova operazione della Polizia Municipale sugli abbandoni di rifiuti. Beccati in dieci a scaricare rifiuti in Via Recapito, a Licola. Un altro soggetto è stato individuato dopo aver sversato calcinacci in Via Morlando, zona Casacelle, grazie al contributo di privati cittadini.
Durante i controlli predisposti per la sosta selvaggia sui marciapiedi del centro storico, sono stati individuati anche dei “furbetti” che avevano contraffatto le targhe: la lettera P trasformata in una R, ed un’altra con la L trasformata in una D con il nastro isolante. Per questi ultimi 3 mesi di fermo del veicolo, atti trasmessi in prefettura e importo della sanzione a cura del Prefetto.

Nota Stampa Comune di Giugliano

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli, elevate sanzioni per oltre 6000€

Published

on

Biliardini

Il titolare di un bar è stato sanzionato per il mancato rispetto delle prescrizioni relative all’impatto acustico

Venerdì sera gli agenti del Commissariato Decumani hanno effettuato controlli amministrativi a locali dell’area di piazza San Giovanni Maggiore Pignatelli, via De Marinis, via Candelora, largo Giusso, via Gargiulo e via San Sebastiano, irrogando sanzioni per 6546 euro. 

I poliziotti hanno sanzionato il titolare di un esercizio pubblico per aver violato la normativa sulle emissioni rumorose,  per aver somministrato bevande in contenitori in vetro dopo la mezzanotte e per occupazione di suolo pubblico avendo collocato all’esterno tavolini e sedie senza autorizzazione nonché due calcio balilla, assicurati con una catena alla recinzione della Cappella Pappacoda in piazza San Giovanni Maggiore Pignatelli. Lo stesso esercente è stato altresì denunciato per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone.

Il titolare di un secondo bar è stato anch’egli sanzionato per il mancato rispetto delle prescrizioni relative all’impatto acustico.

Il proprietario di un ulteriore esercizio è stato sanzionato per il mancato rispetto delle prescrizioni relative all’impatto acustico; per aver somministrato bevande in contenitori in vetro dopo la mezzanotte; per non aver esposto le tabelle obbligatorie relative ai sintomi correlati ai livelli di concentrazione alcolemica e per aver omesso l’esposizione dell’apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico, che deve essere presente nel locale.

Infine, il titolare di un quarto bar è stato multato per il mancato rispetto delle prescrizioni relative all’impatto acustico e per non aver esposto le tabelle relative ai sintomi correlati ai livelli di concentrazione alcolemica.

Nota Stampa Questura di Napoli

Continue Reading

Cronaca

Qualiano Grande Viabilità, altri pneumatici abbandonati

Published

on

Pneumatici-grande-viabilità

Nuovi abbandoni di pneumatici sulla strada ad alto scorrimento che collega Ripuaria e zona industriale

Nuovo deposito di pneumatici sulla grande viabilità ad essere interessato il senso di marcia in direzione Qualiano dalla Circumvallazione.

Utilizzato l’altro senso di marcia dopo aver saturato lo spazio in direzione circumvallazione.

Sono due quelli sulla strada altri hanno evidentemente attraversato il guardrail per finire subito fuori della sede stradale.

Come tutte le zone periferiche della città la Grande viabilità di Qualiano è preda di ogni genere di abbandono illegale dei rifiuti.

Da pneumatici abbandonati da persone senza scrupoli ai rifiuti solidi urbani che i furbetti del sacchetto selvaggio, come a dire “lontano dagli occhi lontani da cuore”, non esitano ad abbandonare lungo il percorso.

Non ci sono alternative al controllo del territorio e alla rimozione delle gomme prima che qualche geniaccio vada ad incendiarli in cambio di pochi spiccioli.

A segnalare il nuovo abbandono ancora i cittadini.

Continue Reading

Cronaca

Mugnano del Cardinale “truffa dello specchietto”: 35enne denunciata

Published

on

Auto Carabinieri

La donna di Casalnuovo di Napoli è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria poiché ritenuta responsabile di tentata truffa.

Credeva di poter mettere a segno la famigerata “truffa dello specchietto” e garantirsi così, in modo impunito, un illecito profitto. Ma non è andata come sperava.

A finire questa volta nella rete dell’Arma una 35enne di Casalnuovo di Napoli che è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria poiché ritenuta responsabile di tentata truffa.

La donna, vagabondando nel Mandamento baianese a bordo di un’utilitaria presa a noleggio, sceglieva con cura la sua vittima.

Attuando un piano seriale aveva simulato il danneggiamento dello specchietto del veicolo, accusando l’anziano malcapitato che, subodorando l’inganno, non “abboccava”: ricordando i consigli dell’Arma in merito a tale tipologia di reato divulgati sia grazie agli organi d’informazione sia con apposite locandine affisse in paese, non esitava a segnalare l’accaduto al “112”.

L’immediata attività d’indagine sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Baiano, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere di tutta la zona e l’analisi degli elementi raccolti, permetteva di individuare la presunta responsabile, già gravata da specifici precedenti di polizia.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico della donna è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Quella dello “specchietto” è un tipo di truffa molto noto: un famoso raggiro per ottenere soldi facili dagli automobilisti e che non smette di mietere vittime: la dinamica delle truffe è molto simile e la richiesta di immediato risarcimento in denaro per il “danno” al fine di mettere a tacere la controversia sia aggira solitamente tra i 50 ed i 200 euro. Tutto inizia con un colpo secco all’auto della vittima prescelta, spesso appena percettibile, seguono suoni di clacson o luci abbaglianti. Per semplice cortesia e non comprendendo cosa accade, ci si fermerà per ascoltare di cosa il conducente dell’altro veicolo vuole avvisarci con tanta urgenza. Nella truffa il sedicente danneggiato accuserà di aver subito un danno alla sua auto e cercherà di dare maggiore credibilità al raggiro mostrando lo stato (naturalmente il danno all’auto è stato appositamente fatto in precedenza).

I truffatori contano sulla convenienza per l’automobilista di chiudere la questione istantaneamente o di compilare, in alternativa, il modello di contestazione amichevole attendendo la risposta dell’assicurazione.

Qualora si abbia sentore di truffa è opportuno avvisare subito le Forze dell’Ordine: l’intervento, oltre a sventare la truffa, consentirà di mettere a verbale eventuali danni arrecati all’auto.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine