Connect with us

News

Assegnato al Minzoni di Giugliano l’Alberghiero di Qualiano

Published

on

Istituto Alberghiero Qualiano Marrazzo

Le preiscrizioni dagli studenti di Qualiano vanno presentate all’IIS “G. Minzoni” di Giugliano entro il 31 gennaio

Da oggi è ufficiale possono avvenire le prime preiscrizioni al nuovo istituto alberghiero di Qualiano, affidato all’IIS “G. Minzoni” di Giugliano.

I genitori, infatti, da giorni chiedevano a chi rivolgersi per la preiscrizioni nella nuovissimi struttura di Qualiano.

«Con l’assegnazione ufficiale del plesso di Qualiano all’ Istituto Minzoni, gli studenti di Qualiano e di tutta l’area Nord di Napoli potranno fare le iscrizioni per l’anno scolastico 2020/2021 e frequentare l’Istituto Alberghiero di Qualiano. Augurando agli studenti di entrare al più presto nel mondo del lavoro. Nei prossimi mesi ci sarà la cerimonia ufficiale di inaugurazione del plesso». Così il Consigliere Metropolitano Marrazzo delegato all’Edilizia Scolastica

«Poco più di un’ora fa è arrivata l’ufficialità dell’Assegnazione della struttura di Qualiano all’IIS “G. Minzoni”. Già da due anni l’Istituto che dirigo ha attivato l’indirizzo eno-gastronomico ed il triennio sarà attivato dal prossimo anno scolastico nella struttura di Qualiano. Gli studenti di quella città che vorranno intraprendere un percorso di studio eno-gastronomico, potranno rivolgersi ai nostri uffici di Segreteria per le preiscrizioni che si chiudono il 31 gennaio». Così la dott.ssa Eleonora Vastarella, dirigente dell’IIS “G. Minzoni”

La struttura nuova e all’avanguardia sarà inaugurata nei prossimi mesi. La città di Qualiano aspettava tale indirizzo da almeno 30 anni. A tanto risale il progetto della Scuola.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Pozzuoli, minore denunciato durante un controllo

Published

on

Sorpreso a spacciare dall’auto

Pozzuoli, minore sorpreso con un taglierino a bordo di uno scooter, denunciato.

Pozzuoli un minore denunciato durante un controllo. Stanotte gli agenti del Commissariato di Pozzuoli, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Campana hanno notato due ragazzi a bordo di uno scooter e li hanno controllati. Il conducente, identificato per un 17enne di Pozzuoli, è stato trovato in possesso di un taglierino, pertanto è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Si trovava anche senza la patente di guida

Inoltre, gli operatori hanno accertato che il minore non aveva conseguito la patente di guida e, per questo motivo, gli è stata contestata una violazione del Codice della Strada per guida senza patente poiché mai conseguita; infine, è stato affidato ai genitori.

A darne notizia una nota stampa della Questura di Napoli.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Ti potrebbe far piacere leggere anche questo altro nostro pezzo: Lesioni personali aggravate e falsità ideologica commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici nel carcere di Avellino: 3 agenti ai domiciliari

I Carabinieri lo hanno controllato in un esercizio pubblico di Avellino ed hanno trovato il 30enne con un coltello stretto alla caviglia

Continue Reading

News

Cocaina nascosta in giardino a Ceppaloni: arrestata

Published

on

Cocaina nascosta in giardino

Cocaina nascosta in giardino di una casa a Ceppaloni. A scovarla il fiuto del cane antidroga Neo. Travato anche materiale per il confezionamento.

Cocaina nascosta in giardino a Ceppaloni. Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, su disposizione del Comando Provinciale di Benevento.

L’operazione era finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio ed a quello di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella serata di martedì i Carabinieri della Stazione di Ceppaloni hanno denunciato in stato di arrsto alla Procura della Repubblica di Benevento una donna di 31 anni. I militari hanno trovato la donna in possesso di quaranta grammi di cocaina. A trovarla il cane antidroga Neo in forza alle unità cinofile di Sarno. La droga era nascosta tra le tegole ammassate nel giardino per eleudere i controlli. Era chiusa ermeticamente in un barattolo, ma non è sfuggita al fiuto di Neo.

Oltre allo stupefacente individuati e sottoposti a sequestro vari strumenti per la pesatura ed il confezionamento della sostanza. Sequestrata, inotre, ed una somma di denaro in contanti superiore ai duemila euro, ritenuta riconducibile all’illecita attività.

La donna, dopo le formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno veniva associata agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Questa mattina – in sede di udienza – l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e ha disposto la presentazione alla Polizia Giudiziaria a giorni alterni.

Le misure precautelari disposte dalla polizia giudiziaria in sede di indagini preliminari, sono state sottoposte alla convalida dell’Autorità Giudiziaria. Contro di esse sono ammessi mezzi d’impugnazione. Le persone coinvolte sono da ritenersi sottoposte alle indagini e pertanto presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Lesioni personali e falsità ideologica nel carcere di Avellino: 3 agenti indagati

Published

on

Lesioni personali e farlistà ideologica nel carcere di avellino

Lesioni personali aggravate e falsità ideologica commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici nel carcere di Avellino: 3 agenti ai domiciliari

“Lesioni personali aggravate” e “falsità ideologica commesso da pubblico ufficiale in atti pubblici” nel carcere di Avelllino. I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di 3 Agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria. Tutti in servizio presso la Casa Circondariale di Avellino. A darne notistia una nota della Procura della Repubblica di Avellino.

Gli indagati sono ritenuti gravemente indiziati -allo stato delle indagini- dei reati di “lesioni personali aggravate”, nonché “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblicÎ’.

A disporre il provvedimento cautelsre il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino, su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino che ha coordinato le indagini. A condurle, invece, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Avellino, congiuntamente con personale della Polizia Penitenziaria di Avellino.

L’attività investigativa è scaturita dal violento pestaggio patito da un detenuto all’interno della propria cella. Acquisita la notizia di reato, l’Autorità Giudiziaria ha delegato così una serie di accertamenti che hanno permesso l’identificazione dei responsabili.

Le indagini, inoltre, avrebbero accertato – compatibilmente con la fase del procedimento penale in corso – che i predetti agenti avrebbero consentito l’aggressione del detenuto da parte di altri quattro reclusi (indagati nel medesimo procedimento). Gli indagati avrebbero così permesso a questi ultimi di accedere alla cella della vittima.

Dagli accertamenti è inoltre emersa l’attività compiuta dai tre poliziotti penitenziari diretta alla falsificazione delle relazioni di servizio prodotte dagli stessi in merito ai fatti in questione. Lo scopo quello di depistare le indagini in corso.

Ancora da chiarire il movente che ha scatenato la violenta aggressione. Le dinamiche, invece, sono emerse nell’ambito di accertamenti di più ampio respiro che questo Ufficio ha avviato con riferimento alla struttura carceraria irpina.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare emessa in sede di indagine preliminare. Contro di essa sono ammessi mezzi di impugnazione. I destinatari sono persone sottoposte ad indagini e quindi presunte innocenti fino a definitiva sentenza di condanna.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Calcio: 17 DASPO dalla Questura di Napoli

Published

on

17 DASPO emessi dalla Questura di Napoli per due partite di calcio. Quindici della durata di un anno, uno da cinque anni e un altro da due anni

Calcio: emessi 17 Daspo dalla Questura di Napoli. Sono due le partite prese in esame dalla Questura per le quali ha emesso ben diciassette provvedimenti DASPO. Si tratta degli incontri Napoli-Ajax, disputato il 12 ottobre scorso e Napoli-Lecce, disputato il 31 agosto scorso.

Napoli-Ajax del 12 ottobre 2022

Il Questore di Napoli ha adottato 16 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO). Di questi quindici della durata di un anno ed uno della durata di cinque anni. Destinatari del provvedimento altrettantialtrettanti tifosi napoletani, di età compresa tra i 15 e 49 anni. Poco prima dell’incontro Napoli-Ajax, disputato il 12 ottobre scorso presso lo stadio “Maradona”, avevano scavalcato dal settore inferiore della curva “A” a quello superiore. Per tale motivo denunciati per scavalcamento in occasione di manifestazioni sportive.

Napoli-Lecce del 31 agosto 2022

Infine, un altro provvedimento della durata di due anni, emesso nei confronti di un 32enne di Brindisi. L’uomo in occasione dell’incontro di calcio Napoli-Lecce 31 agosto scorso, era stato denunciato per accensione e lancio di fumogeni.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Servizio antisciacallaggio a Casamicciola: denunciate 3 ragazzi

Published

on

Servizio antisciacallaggio

Servizio antisciacallaggio a Casamicciola Terme: denunciate dalla Polizia di Stato 3 ragazzi di 14, 17 e 22 anni

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Ischia, durante un servizio antisciacallaggio a Casamicciola Terme, nel transitare in via Casa Mennella, hanno notato tre uomini che, alla loro vista, si sono nascosti dietro ad un furgone nel tentativo di eludere il controllo, ma gli agenti li hanno bloccati e trovati in possesso di diversi attrezzi atti allo scasso.

li agenti hanno denunciato tre foriani di 14, 17 e 22 anni, di cui due con precedenti di polizia, per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli ed infine gli operatori hanno affidato i due minori ai familiari.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Poggiomarino: Carabinieri arrestano 20enne per furto di rame

Published

on

Poggiomarino: Carabinieri
Foto repertorio

Poggiomarino: Carabinieri arrestano 20enne per furto. Stava portando via 25 chili di rame ma non ha fatto in tempo a fuggire

I carabinieri della stazione di Poggiomarino hanno arrestato per furto aggravato un 20enne senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine.

Lo hanno sorpreso nel cortile di un’area di manutenzione della ferrovia circumvesuviana in Via Roma. Stava portando via 25 chili di rame ma non ha fatto in tempo a fuggire. E’ ora ristretto in camera di sicurezza, in attesa di giudizio.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Sant’Antonio Abate e Poggiomarino: arrestati 2 persone per droga

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

Trending

Punto! il Web Magazine


"Punto!" il Web Magazine è un giornale Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto e Carmine Sgariglia.

Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano.

Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011.


Direzione


Direttore Responsabile

Carmine Sgariglia

Direttore Editoriale

Vincenzo Perfetto


Copyright


Copyright © 2011 - 2022

Punto! il Web Magazine