Quantcast
Connettiti con noi

News

Qualiano: Onofaro risponde su via Salomone

Pubblicato

il

Qualiano, Onofaro su via Salomone: Per lo scavo nessuna autorizzazione comunale. Furbacchione fu chi privatizzò il servizio acquedotti

Onofaro risponde sullo scavo di via Salomone appena riasfaltata di cui parlavano nell’articolo dal titolo Onofaro replica al Punto!: ‘Dopo la fine dei lavori Via palumbo sarà asfaltata’” . Lo fa attraverso un commento facebook sotto il nostro articolo. Ne siamo felici, perché riconosciamo che l’assessore è una persona che non si sottrae al confronto.

Risposta dell’Assessore Onofaro su Via Salomone

“Per lo scavo effettuato in Via Salomone non è stata rilasciata alcuna autorizzazione comunale. Furbacchione fu chi a suo tempo privatizzò il servizio acquedotti senza chiarire che tutti gli interventi andavano autorizzati prioritariamente dal nostro UTC”. Così Salvatore Onofaro nel commento.

La sua risposta però genera tutta una serie di interrogativi e di costatazioni. Apprendiamo – secondo quanto scrive l’assessore – quindi che Acquedotti SCPA interviene ovunque vuole senza richiedere alcuna autorizzazione. Ci domandiamo se almeno avvertano l’Ufficio Tecnico, perché se ciò non avvenisse, sarebbe gravissimo.

Apprendiamo, inoltre, “Furbacchioni” furono coloro che privatizzarono il servizio. Ai cittadini interessa che le strade siano in regola. Inutile gettare la colpa su persone e amministrazioni che furono, i cittadini hanno votato l’amministrazione attuale per risolvere vecchi e nuovi problemi.

Per dovere di cronaca bisogna ricordare che molti di coloro che siedono oggi in Consiglio comunale a Qualiano erano presenti anche allora.

Sono passati oltre 20 anni e nessuno delle amministrazioni che si sono susseguite hanno pensato di fissare questo importante paletto? Beh, vuol dire che sta bene a tutti o che non non importa nessuno.

Ricordiamo inoltre che gli esponenti di punta di questa amministrazione – tra cui anche Onofaro e il Sindaco De Leonardis – hanno fatto parte di tutte le amministrazioni che si sono susseguite.

Post dell’Assessore Onofaro “Chi rompe paga”

Il post “Chi rompe paga” di Onofaro del 21 febbraio 2024, carico di autoritario livore, diceva tra l’altro: “[…] Deve finire una buona volta per tutte la manomissione delle nostre strade da parte di Napoletana Gas (che non c’è più ndr), Enel, fibre varie, Acquedotti, ecc. ecc.. Le strade cittadine, oggetto di intervento, vanno rifatte per intero (o al massimo mezza carreggiata per scavi più piccoli), ma modi e soprattutto tempi di ripristino saranno contenuti nelle ordinanze comunali.”

Sicuramente buone intenzioni ci sono, ma caro e gentile Assessore nell’elenco c’è anche acquedotti. Avrebbe dovuto scrivere tutti tranne acquedotti. Per quanto concerne le “fibre varie”, sarebbe necessario verificare perché in alcune strade secondarie non è riasfaltata neanche mezza carreggiata ma solo lo scavo.

Ad ogni modo l’amministrazione di Qualiano intende risolvere quell’obbrobrio in via Salomone o i cittadini devono tenersi quella sorta di dosso dozzinale e pezzottato?

Lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending