Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Legge GPA, Castellone: Chiudere gli occhi e far finta che la Gestazione Per Altri non esista è da ipocriti

Pubblicato

il

Presentazione della legge, la Senatrice: “Il movimento 5 stelle sa guardare avanti con coraggio e ancora una volta ha ascoltato le esigenze dei cittadini”

Roma, 24 aprile 2024. Si è tenuta stamattina in Senato la conferenza stampa di presentazione della legge A.S. 1087 riguardo le “Disposizioni concernenti la gravidanza per altri solidale e altruistica” su iniziativa della Vice Presidente del Senato Mariolina Castellone. Ad intervenire anche la Senatrice Alessandra Maiorino, Filomena Gallo, segretaria nazionale dell’associazione Luca Coscioni, Maria Sole Giardini consigliera dell’Associazione Luca Coscioni, l’avvocata Francesca Re e Federica Salamino, co-fondatrice e presidente dell’Associazione Fecondascelta.

A moderare l’incontro il Vicedirettore del TG1 Senio Bonini. Il convegno ha riguardato il disegno di legge sulla Gestazione Per Altri solidale e altruistica di iniziativa dei Senatori Castellone, Maiorino e Patuanelli ed ha posto l’attenzione sui punti chiave della legge a tutela delle gestanti e dei genitori intenzionali che intraprendono un percorso di GPA, spesso per motivi di infertilità a causa di patologie che impediscono la gravidanza. Oggi queste persone devono andare all’estero, in quei paesi che hanno già legiferato in materia, esponendosi ai rischi di pratiche low cost e poco controllate e soprattutto esponendosi al rischio di commercializzazione della gravidanza. 

“Chiudere gli occhi e far finta che la Gestazione Per Altri non esista è da ipocriti – afferma la Vice Presidente del Senato Mariolina Castellone –. Come quando non si legiferava sull’aborto eppure le donne abortivano clandestinamente e morivano. Serve il coraggio di andare al passo con la società civile e con la scienza che mette a disposizione sempre più strumenti anche per superare l’infertilità. Qui oggi parliamo di vite, di bambini che sono nati e che senza la GPA non sarebbero nati ed è questo il motivo per cui ho voluto intitolare questo convegno “Una vita donata”.  Per provare a cambiare la narrazione su questo tema, lasciando fuori gli slogan propagandistici e violenti che generano un clima di aggressività non tollerabile. In Italia abbiamo già una legge, la legge 40, che punisce la mercificazione della maternità; in questa nostra legge si parla invece di gestazione per altri solidale e altruistica. Parliamo del dono che una donna decide di fare a dei genitori, scegliendo liberamente cosa fare del proprio corpo e della propria vita. Se invece c’è costrizione allora parliamo di reato universale, e infatti nella nostra legge abbiamo modificato l’articolo 600 del codice penale equiparando questa costrizione all’induzione in schiavitù. Sono orgogliosa del lavoro fatto per arrivare ad un testo che recepisce anche le pratiche messe in atto in altri Paesi Europei e recepisce la direttiva europea approvata ieri. Come sempre il movimento 5 stelle sa guardare avanti con coraggio e ancora una volta ha ascoltato le esigenze dei cittadini che ci chiedono di legiferare su questa materia” – conclude la Senatrice.

Comunicato stampa

Trending