Quantcast
Connettiti con noi

Business

Amazon multata dall’Antitrust: dieci milioni di euro per pratica commerciale scorretta

Pubblicato

il

Logo Amazon
foto da redazione

Amazon multata dall’ Antitrust: dieci milioni di euro per pratica commerciale scorretta sul sito italiano, segnalato “l’acquisto periodico”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha inflitto una multa di €10 milioni a Amazon per pratiche commerciali scorrette sul suo sito italiano, www.amazon.it. Secondo quanto riportato dalla nota ufficiale dell’autorità, Amazon è stata sanzionata per aver pre-impostato l’opzione “acquisto periodico” invece di “acquisto singolo” su un’ampia selezione di prodotti, limitando così la libertà di scelta dei consumatori.

La decisione dell’AGCM arriva dopo un’indagine avviata nel 2023, che ha evidenziato questa pratica commerciale della piattaforma di e-commerce.

La questione centrale qui è la libertà di scelta del consumatore. La pre-impostazione dell’opzione “acquisto periodico” potrebbe aver indotto i consumatori a effettuare acquisti non desiderati o a dimenticare di disabilitare questa opzione, portando a transazioni indesiderate e potenzialmente dannose per il portafoglio dei clienti.

Questa multa rappresenta un segnale forte da parte delle autorità italiane nei confronti delle grandi piattaforme digitali, sottolineando l’importanza del rispetto delle norme sulla concorrenza e dei diritti dei consumatori. Amazon, come uno dei principali attori nel mercato dell’e-commerce, è soggetta a un maggior livello di attenzione e vigilanza da parte delle autorità di regolamentazione.

In risposta alla multa, Amazon ha dichiarato di rispettare le decisioni delle autorità e di essere impegnata nel garantire un’esperienza di acquisto trasparente e soddisfacente per i suoi clienti. L’azienda ha inoltre annunciato che prenderà provvedimenti per adeguarsi alle disposizioni dell’AGCM e valuterà le sue politiche per assicurarsi che siano conformi alle normative vigenti.

Questa multa potrebbe avere implicazioni significative per Amazon e altre piattaforme digitali, poiché le autorità di regolamentazione in tutto il mondo intensificano la loro vigilanza sui giganti del tech e sulle pratiche commerciali che potrebbero limitare la concorrenza o danneggiare i consumatori. Si prevede che Amazon adotterà misure correttive per evitare sanzioni simili in futuro e preservare la sua reputazione come uno dei principali punti di riferimento nell’e-commerce globale.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram


Trending