Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Quarto: Diritti civili, se ne parla in sala consiliare

Pubblicato

il

Quarto: Diritti civili

In aula consiliare a Quarto con le scuole per parlare di diritti civili con la testimonianza di Daniela Lourdes Falanga

Diritti civili a Quarto se ne parla in Aula consiliare. “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” Così recita l’Articolo 3 della Costituzione Repubblicana. 

Sulla base di questo principio imprescindibile questa mattina le porte dell’aula consiliare di Quarto aperte alla testimonianza di Daniela Lourdes Falanga e ai ragazzi dell’Isis Rita Levi Montalcini, indirizzo Scienze Umane. Il fine è quello di dibattere ed ascoltare le parole di una testimonianza forte come quella di Daniela. Lo annuncia una comunicazione del Sindaco Sabino giunta in redazione.

Daniela Lourdes nasce Raffaele ed è il primogenito di un boss della camorra, il clan Falanga, ma la sua vita cambierà e il suo corpo con lei. Una giornata arcobaleno che apre la mente e il cuore al concetto di NO diversità.

La mattinata voluta dall’Associazione Free Quarto e dal Comune di Quarto, aperta dal sindaco Antonio Sabino.

“Questa città è pronta per aprirsi a nuove visioni e ad un senso di appartenenza a se stessi profondo e consapevole. I ragazzi devono sentirsi liberi di essere chi sentono davvero”. Così ha esordito il sindaco in una dichiarazione.

“Il nostro compito, quello delle istituzioni e della scuola, ovviamente con il supporto della famiglia, deve provvedere a spianare la strada a questa apertura verso una più ampia consapevolezza nel rispetto di se stessi e degli altri”. Ha concluso ha dichiarato il primo cittadino.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook e seguici su Twitter

Trending