Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Ondata di maltempo a Benevento: Mastella chiede stato di calamità

Pubblicato

il

Benevento

Ondata di maltempo a Benevento, il Sindaco ricorda le dieci contrade più colpite in particolar modo quelle che hanno subito smottamenti

Il sindaco Clemente Mastella ha chiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale per l’ondata di maltempo che ha interessato il territorio della città di Benevento nel periodo compreso tra martedì 17 e sabato 21 gennaio 2023. Lo ha annunciato una nota di Palazzo Mosti giunta in redazione.

Nell’istanza – inviata al presidente della Giunta regionale, al responsabile della Protezione civile regionale, al presidente della Provincia di Benevento, al Genio civile di Benevento e per conoscenza al Prefetto di Benevento – il Sindaco ha ricordato “i gravi danni alla viabilità” provocati dalle violente precipitazioni piovose e dalle forti raffiche di vento sia nel centro urbano, sia nelle aree periferiche. Nelle contrade, in particolare, si sono registrate frane e smottamenti e in alcune di esse l’esondazione del fiume Calore. 

Pubblicità

I danni causati dalle perturbazioni, di entità di gran lunga superiore alle previsioni, sono stati pesanti soprattutto in alcune zone rurali della città.

Tra quelle più colpite e direttamente citate nell’istanza le contrade Madonna della Salute, La Francesca, Sant’Angelo a Piesco, Camerelle, Montecalvo, Pestecchia, Pantano, Ripazecca, Cancelleria e Coluonni. In altre sono tuttora in corso accurati sopralluoghi ad opera dei tecnici comunali.

Per fronteggiare l’emergenza e mitigarne i disagi, il Comune si è avvalso di ditte private specializzate con notevole aggravio di costi per le casse comunali. 

Pubblicità

Il Sindaco Mastella sollecita dunque lo stanziamento di risorse eccezionali per il ristoro delle spese sostenute, il ripristino dello stato dei luoghi e lo svolgimento di attività di prevenzione idrogeologica. 

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook e seguici su Twitter

Pubblicità