Quantcast
Connettiti con noi

Business

Gioco online: record assoluto previsto nel 2022

Pubblicato

il

Foto di PankeysonPhotos da Pixabay

Il mondo del gioco online segnerà un record assoluto nel 2022, facendo segna un incremento del 30% rispetto all’anno precdente

Il mondo del gioco sta registrando una crescita mai vista prima: secondo le previsioni, il 2022 segnerà un record assoluto considerando che, a oggi, la spesa si aggira attorno ai 140 miliardi di euro.

Se nel 2021 gli incassi avevano già superato quelli pre-pandemici, infatti, il 2022 sta vedendo un ulteriore incremento pari al +30%. La maggior parte degli incassi deriva dal gioco online, che già lo scorso anno totalizzava ben 67,1 miliardi di euro.

Pubblicità

Quali sono i giochi preferiti online dagli italiani

Tra i giochi online preferiti dagli utenti occupano il primo posto quelli relativi ai casinò, che riscuotono 47,5 miliardi di euro, subito seguiti dalle scommesse in ambito sportivo (quasi 12 miliardi di euro) e dal poker (2,6 miliardi di euro). Molto apprezzati dagli utenti anche i giochi tradizionali in versione digitale, ovvero giochi da tavola e altri esempi come bingo, tombola e carte.

Tra i fattori che hanno maggiormente contribuito alla crescita di interesse nei confronti dei giochi online, specialmente nell’ambito dei casinò, troviamo la vasta offerta disponibile sul mercato, il miglioramento delle grafiche e la facilità di accesso alle piattaforme tramite app, quindi direttamente dai propri dispositivi mobile (smartphone in primis).

Un altro aspetto importante, che ha contribuito al superamento dell’iniziale scetticismo verso questo comparto, è stata la diffusione di promozioni ad hoc messe a disposizione dalle piattaforme più famose. Tra le più note troviamo Starvegas, per esempio, che offre dei bonus riservati ai neoiscritti, molto utili per capire il funzionamento dei vari passatempi presenti sul sito e sfruttare un credito virtuale per giocare.

Pubblicità

In calo il gioco nei punti fisici

I punti fisici di gioco manifestano invece una crescita molto meno impattante, a causa soprattutto del lockdown provocato dal Covid-19, che ha portato alla chiusura per un lungo periodo di numerosi centri ludici, ma anche della generale digitalizzazione nell’ambito dell’intrattenimento in generale.

Il gioco fisico è cresciuto solo del +12,6% nel 2021 rispetto al medesimo periodo del 2020 ma non è tornato ai livelli pre pandemia: nel 2019 incassava poco più di 74 miliardi di euro, nel 2020 gli incassi sono crollati a 39 miliardi di euro per poi risalire nel 2021 a 44 miliardi di euro.

Ci sono però alcune variazioni interne, tra le differenti tipologie di gioco. In testa si collocano le lotterie, con un incremento del 48,3%, seguite dal lotto e dai giochi a numeri a totalizzatore, la cui percentuale di crescita è stata rispettivamente del 30,2% e del 30%.

Pubblicità

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook