Quantcast
Connettiti con noi

News

Alto impatto a Torre Annunziata e comuni limitrofi, denunce e sanzioni

Pubblicato

il

Carabinieri impegnati per il diritto alla legalità. Dalle bici elettriche modificate alla rimozione dei manufatti della prepotenza

Servizio alto impatto a Torre Annunziata e nei comuni limitrofi per i Carabinieri della locale Compagnia insieme a quelli del Reggimento Campania.

L’operazione ha coinvolto diversi militari che hanno diviso i propri compiti su diversi settori dell’illegalità diffusa.

Pubblicità

Controlli alle bici elettriche. Su 47 velocipedi ispezionati grazie alla piattaforma mobile della motorizzazione civile sono risultati irregolari ben 24 mezzi per sanzioni pari a quasi 37mila euro. 11 velocipedi sono stati sequestrati perché modificati rispetto alle caratteristiche originali.

Durante le operazioni i militari hanno denunciato per furto aggravato un 57enne di Boscotrecase con precedenti specifici.

L’uomo aveva da poco rubato uno scooter e i Carabinieri lo hanno scoperto restituendo il mezzo al legittimo proprietario.

Pubblicità

A Pompei, invece, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un ristoratore di origini cinesi. Nella sua attività commerciale sulla strada statale 145 12 lavoratori. 1 di questi era “in nero” mentre gli altri erano stati assunti in difformità alle norme sulla contrattazione collettiva. Diverse le violazioni accertate in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro con sanzioni pari a 15mila euro.

Carabinieri impegnati anche sui porti di Torre Annunziata e di marina di Stabia con il supporto dei Carabinieri del Servizio Navale e del Nucleo Subacquei di Napoli.

Controllate 18 imbarcazioni da pesca e da diporto con diverse sanzioni per l’inosservanza del codice della navigazione.

Durante il servizio effettuato anche con gli agenti della locale polizia municipale sono state elevate 13 sanzioni al codice della strada rimuovendo altrettante auto a cittadini irresponsabili che avevano pensato bene di parcheggiare le proprie auto sui marciapiedi

Pubblicità

Rimossi anche 3 fioriere e paletti in ferro utilizzati per l’occupazione abusiva di posti auto sulla strada pubblica. 4 le auto sequestrate perché senza assicurazione.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri di Napoli

Pubblicità