Connect with us

News

Festa abusiva al Borgo S. Antonio Abate: 8 Daspo per aggressione ad agenti

Published

on

Polizia

È la prima volta che il Questore di Napoli emette otto provvedimenti di Divieto di accesso ai pubblici esercizi o a locali di pubblico trattenimento

Il Questore di Napoli ha emesso, per la prima volta in questa provincia, otto provvedimenti di Divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento, ex art. 13bis del D.L. 14/2017, come recentemente modificato dal D.L. 30/2020, nei confronti di 7 cittadini nigeriani ed un gambiano che lo scorso 1° novembre si sono resi responsabili di una violenta aggressione nei confronti degli equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale intervenuti presso un locale di via Michele Morelli dove si stava svolgendo una festa. Gli agenti, su segnalazione della sala operativa, erano infatti intervenuti presso una sala per eventi denominata “ORA LOVE BAR ENTRATENIMENT” dove era stata segnalata la presenza di circa 150 persone, tutte senza dispositivi di protezione e non osservanti il distanziamento sociale.

Gli operatori, una volta sul posto, avevano individuato la titolare del locale che aveva iniziato ad urlare e ad istigare i presenti contro di loro, tanto da costringerli a richiedere l’intervento di altre pattuglie.
La donna, inoltre, avendo visto che il compagno era stato tratto in arresto, non aveva esitato a spingere il figlio minore contro la volante su cui si trovava l’uomo, mentre molti stranieri si scagliavano contro i poliziotti iniziando un fitto lancio di bottiglie e altri oggetti: in particolare, tre uomini, raccolta una pedana in legno, la lanciavano contro i poliziotti per impedire che un’autovettura di servizio, con a bordo una prima persona fermata, si potesse allontanare. I tre soggetti, dopo essere riusciti a fuggire a bordo di un’auto, erano stati poco dopo rintracciati e fermati presso il pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

Al termine degli incidenti, un funzionario e sette agenti avevano riportati lesioni agli arti superiori, tre autovetture di servizio risultavano danneggiate e otto soggetti erano stati denunciati, tre dei quali in stato di arresto e poi sottoposti alla misura della custodia cautelare in carcere.
Inoltre, il locale era stato sequestrato e chiuso per 5 giorni per violazione delle norme contro la diffusione del Covid.

I provvedimenti, istruiti e predisposti dalla Divisione Polizia Anticrimine, della durata di un anno per i cinque denunciati e di due anni per i tre arrestati, prevedono il divieto di accedere ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico trattenimento ubicati nell’area del Borgo Sant’ Antonio Abate, dove si sono verificati i disordini, e nell’area del Vasto, zona in cui più volte si sono registrate criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Ai destinatari è stato vietato, altresì, di stazionare nelle immediate vicinanze degli esercizi e dei locali. L’eventuale violazione dei divieti è sanzionata con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro.

Nota stampa Questura di Napoli

News

Evento sismico a Pozzuoli, l’amministrazione è in contatto con l’Ingv

Published

on

sindaco di pozzuoli Vincenzo Figliolia

I cittadini saranno costantemente aggiornati

Alle ore 20:30 di questa sera l’Osservatorio Vesuviano ci ha comunicato l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 1.8 nell’area dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. Il sisma ha avuto luogo alle 20:23, ora locale, alla profondità di 2 km e potrebbe essere stato accompagnato da un boato avvertito dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro. L’amministrazione è in contatto con l’Osservatorio Vesuviano ed eventuali aggiornamenti verranno prontamente comunicati. Maggiori informazioni sui fenomeni in atto e sull’evoluzione del bradisismo di sollevamento che sta interessando da diversi decenni il territorio comunale, possono essere trovate sul sito dell’Osservatorio Vesuviano–INGV (http://www.ov.ingv.it/ov/).

Ricordiamo che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde a gialla. L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. In considerazione di ciò l’amministrazione comunale di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull’evoluzione dei fenomeni con il fine di prevenire ed eventualmente fronteggiare qualsiasi situazione critica.

Nota stampa Comune di Pozzuoli

Continue Reading

News

Pozzuoli, allerta arancione: domani attività scolastica sospesa e cimitero chiuso

Published

on

maltempo ombrello-scuole chiuse bacoli

Come sempre, è raccomandato a tutti i cittadini di evitare le uscite non necessarie e di prestare la massima attenzione

In seguito alla proroga dell’allerta meteo arancione della Protezione Civile Regionale, il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha disposto anche per domani, giovedì 3 dicembre, la sospensione dell’attività educativa e didattica in presenza delle scuole dell’infanzia (compreso gli asili nido) e delle prime classi della scuola primaria.

Resterà chiuso anche il cimitero. Come sempre, è raccomandato a tutti i cittadini di evitare le uscite non necessarie e di prestare la massima attenzione in prossimità di alberi, pali della luce, segnaletica o impalcature, cornicioni.

Sono previsti fenomeni rilevanti: precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di moderata o forte intensità. Vento forte e raffiche nei temporali.

Nota stampa Comune di Pozzuoli

Continue Reading

News

Carlo Sibilia: Nuova sede Vigili del Fuoco a Giugliano in immobili sequestrati

Published

on

Affidato dal Prefetto Corda ai Vigili del Fuoco il bene confiscato sul territorio di Giugliano che diventerà un nuovo distaccamento

Un altro passo avanti per il tanto agognato distaccamento dei Vigili del Fuoco a Giugliano. Un discaccamento che per la strategicità della struttura dove sorgerà servirà a più comuni.

“Quest’oggi ho ricevuto dal prefetto Bruno Corda, direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, la notizia della consegna ufficiale al corpo nazionale dell’immobile individuato come sede del distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco a Giugliano in Campania”. Così il sotto segretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia ha dichiarato all’agenzia Nova.

“Dopo i necessari lavori di adeguamento strutturale diverrà la nuova casa dei Vigli del Fuoco. Ci aspettiamo che in breve tempo l’amministrazione comunale individui una sede provvisoria che, in attesa che l’immobile sottratto alla criminalità organizzata sia pronto, accolga sin da inizio anno il nuovo distaccamento. La scelta dell’immobile ha un valore fortemente simbolico anche per le sue caratteristiche strutturali: esso ricade all’interno di una vera e propria cittadella della legalita’ che gia’ ospita la Guardia di Finanza.”, ha proseguito Sibilia.

Un segnale forte del governo alla criminalita organizzata: lì dove si facevano affari sporchi oggi trova casa la legalità. Un segnale – ha concluso il Sottosegretario Sibilia – di grande attenzione verso la terra dei Fuochi, che dal 2021 avrà a Giugliano un presidio che anche logisticamente migliorera’ il lavoro dei Vigili del Fuoco”.

“Un sogno che si avvera. Sono oltre 30 anni che questo territorio attende un presidio dei Vigili del Fuoco quale avamposto per spegnere la terra dei fuochi e farla diventare di nuovo campania felix”. Così ha dichiarato al “Punto!” il deputato M5S Salvatore Micillo.

Adesso i prossimi passi saranno gli adeguamenti strutturali che di certo l’immobile dovrà subire. Nel frattempo si può solo sperare che tutti gli iter procedano senza intoppi per il bene del territorio.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy