Connect with us

News

Parolise, sorpresi in possesso di eroina e cocaina: denunciati

Published

on

Carabinieri controllo notturno
Foto Archivio

All’esito perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto, occultati sotto a un tappetino dell’auto, una dose di cocaina ed un ovulo di eroina

Prosegue l’azione dei Carabinieri della Compagnia di Montella, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Avellino, finalizzati, oltre alla verifica del rispetto delle misure urgenti imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid-19, alla prevenzione dei reati in genere ed anche alla sicurezza stradale.

Nell’ambito di tali servizi, a Parolise, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno proceduto al controllo di un’autovettura con a bordo due uomini: alla guida un 40enne di Volturara Irpina, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto all’assunzione di droga, accertato mediante esame tossicologico.

All’esito dell’immediata perquisizione personale e veicolare, i Carabinieri rinvenivano, occultati sotto a un tappetino dell’auto, una dose di cocaina ed un ovulo contenente circa 7 grammi di eroina.

Alla luce delle evidenze emerse, sia per il 40enne che per il 30enne suo compaesano, è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuti responsabili di Detenzione illecita di stupefacenti.

Al conducente del veicolo, denunciato altresì per guida in stato di ebbrezza, è stata ritirata la patente.

Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro.

Nota Stampa Carabinieri

News

Napoli, quattro persone in manette per spaccio di droga

Published

on

Auto vettura Polizia
Foto Archivio

I gravi indizi di colpevolezza raccolti a carico dei 4 indagati hanno condotto il giudice per le indagini preliminari ad adottare l’ordinanza cautelare

Stamattina la squadra investigativa del Commissariato di Portici-Ercolano dava esecuzione a ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere a carico di V.E. classe 1994, A.A. classe 1979 e Z.A. classe 1974, indagati per i reati p. e p. dagli artt. 110 e 81 c.p., 73 comma 1 D.P.R. 309/90 (spaccio di sostanze stupefacenti in concorso) nonché, per i/ solo V., anche dell’art. 23 comma 3 e 4 legge 110/75 e 648 c.p. (porto e detenzione dell’arma, ricettazione della stessa) e di ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in regime di arresti domiciliari a carico di M.R. classe 1997, indagata per i medesimi reati, commessi in Napoli, Portici ed Ercolano dal 15 ottobre 2018 e sino al 02 marzo 2019.

Le misure cautelari sono frutto di un’attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli, Settima Sezione, che ha preso il via il 15 ottobre 2018, allorquando personale di questa squadra investigativa, in una autorimessa ad uso pubblico ubicata alla via Bernardino Martirano di Napoli, rinveniva nel vano sottosella di un motociclo li parcheggiato grammi 2.706,08 di cocaina, una pistola semiautomatica Walther cal. 9 con matricola abrasa e nr. 103 proiettili cal. 9 corto idonei ad essere esplosi da quell’arma.

Il prosieguo delle indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Napoli, consentiva, da un lato, di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico del V. circa l’attribuibilità al medesimo dell’arma e dell’ingente quantitativo di droga di cui al sequestro del 15 ottobre, nonché di accertare una fitta attività di traffico di stupefacenti ad opera dei quattro indagati che portava al sequestro di ulteriori grammi 24,66 di cocaina e, a seguito di perquisizione delegata dall’A.G., nell’abitazione della coppia V./M. al rinvenimento di altri 938,39 grammi di cocaina già divisi in dosi e la somma in denaro di euro 33.675,00 ritenuta provento dell’attività illecita.

I gravi indizi di colpevolezza raccolti a carico dei quattro indagati hanno condotto il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli ad adottare l’ordinanza cautelare oggi eseguita.

Continue Reading

News

Benevento: mercati, da oggi al via anche la vendita di beni non alimentari

Published

on

Mercato
Foto Archivio

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre il mercato di Santa Colomba ripartirà il 6 giugno, invece è sospeso quello di via Bonazzi

A partire da oggi riaprono i mercatini rionali per le categorie merceologiche diverse dalle rivendite di generi alimentari. A stabilirlo è l’ordinanza sindacale n. 49957/2020.

Il mercato rionale di piazza Risorgimento riaprirà oggi, mentre quello di piazza Cardinal Pacca riaprirà i battenti il 9 giugno. Durante il permanere dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, è disposta la sospensione del mercato alimentare di piazza Risorgimento nelle giornate di mercoledì e venerdì e del mercato alimentare di piazza Cardinal Pacca nella giornata di martedì al fine di garantire le condizioni minime di sicurezza e di evitare l’interferenza delle diverse categorie merceologiche e i conseguenziali rischi di assembramenti.

Il mercato di Santa Colomba riaprirà il 6 giugno, mentre resta sospeso il mercato di via Bonazzi in considerazione della particolare conformazione dell’area mercatale e della disposizione dei posteggi, che rendono impossibile assicurare adeguatamente la circoscrizione dello stesso e di conseguenza l’impossibilità di controllare gli accessi degli avventori nell’area, nonché garantire il rispetto della distanza minima di sicurezza interpersonale, del divieto di assembramento, delle prescrizioni dettate dall’Ordinanza della Regione Campania n. 49 del 2020 e, più in generale, dei protocolli per il contrasto al contagio

L’ordinanza sancisce, infine, la sospensione della vendita dei beni usati (vestiti e scarpe) per tutte le aree mercatali della categoria merceologica dei generi non alimentari e il divieto di spunta di qualsiasi tipologia merceologica all’interno delle aree mercatali.

Nota Stampa Comune di Benevento

Continue Reading

News

CUB trasporti Campania, i marittimi della costiera Cilentana, sono in seria difficoltà: “Il Governo faccia presto! “

Published

on

Logo Cub Campania
Foto Archivio

I lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo

Sono giorni, mesi difficili, sennonchétragici, per le circa 60 famiglie dei lavoratori marittimi del Cilento, stiamo parlando di lavoratori e lavoratrici del turismo che contribuiscono all’ economia della Regione con le loro mansioni a ridosso dei periodi estivi, quindi, come lavoratori stagionali si occupano di minicrociere e di taxi del mare nei luoghi d’interesse turistico del Cilento (Marina di Camerota, Palinuro, Golfo di Policastro).

Da circa 7 mesi, sono senza un reddito e senza un sostegno economico (terminata la Naspi), erano in attesa della chiamata in servizio ad aprile e si sono ritrovati in seguito alla pandemia completamente abbandonati e con le imbarcazioni ferme, portate in secca nei cantieri dall’ inverno scorso, poiché, il servizio nei mesi invernali non viene effettuato.

Purtroppo, i lavoratori denunciano il mancato riconoscimento della prestazione, dopo richiesta fatta all’ Inps, poiché, non risultano essere lavoratori stagionali nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali.

Il Governo, il Ministro del Lavoro, ha più volte ribadito le linee programmatiche da adottare, cioè, di fare rientrare tutti nelle misure economiche, è il momento di superare quei cavilli tecnici che ostacolano le richieste di aiuto, dando un supporto a queste famiglie, che da sempre contribuiscono a rendere i servizi turistici, un fiore all’ occhiello del nostro paese.

Nota Stampa CUB Trasporti Marittimi

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy