Connect with us

News

Pozzuoli, Via libera alla riqualificazione di via Fasano e di un tratto di via Domitiana

Published

on

Foto Nota Stampa Comune di Pozzuoli
Foto Nota Stampa Pozzuoli

Figliolia: “Oggi a Pozzuoli si fa la storia. La posizione strategica cambiata rispetto al passato […] la pone in una situazione di vantaggio e di crescita.

“Oggi a Pozzuoli si fa la storia. La posizione strategica cambiata rispetto al passato, grazie alle grandi opere, la pone in una situazione di vantaggio e di crescita. Tutto ciò non è scontato, ma è il frutto di battaglie che io ed altri consiglieri di questa maggioranza abbiamo combattuto negli anni per rivendicare il ruolo del Consiglio comunale nell’attuazione delle opere commissariali, dal piano intermodale al completamento del Rione Terra. Affermando così per la prima volta l’autorevolezza del governo cittadino. Negli anni sono stati tanti gli scontri affinché l’assise comunale potesse discutere della ricaduta di importanti finanziamenti sulla città. Oggi abbiamo finalmente questa possibilità, grazie al senso di responsabilità dei consiglieri che non si sono sottratti al confronto. La Regione Campania ha scelto di puntare su Pozzuoli, per la sicurezza, per vicende collegate alla Protezione Civile, per lo sviluppo della nostra area. È il momento di illustrare questi progetti e far capire i benefici che ne deriveranno. Di questo possiamo soltanto esserne orgogliosi, maggiormente perché la voce della comunità, attraverso noi, finalmente può essere ascoltata, senza far calare scelte dall’alto. Grazie in particolare all’assessore al Governo del territorio, Roberto Gerundo, e al dirigente all’Urbanistica, Agostino Di Lorenzo, per il lavoro svolto. E grazie ai consiglieri comunali che con grande responsabilità hanno reso possibile l’approvazione di tali progetti”.

Lo ha detto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, intervenendo questa mattina in Consiglio comunale sui progetti di riqualificazione della viabilità costiera previsti dal Piano Intermodale per l’area flegrea secondo la legge 887/84. Gli atti sono stati approvati dall’assemblea cittadina e riguardano il tratto di via Fasano che va dallo sbocco del tunnel Tangenziale-Porto alla stazione della Cumana di Arco Felice, con interessamento dell’area compresa tra l’istituto Vittorio Emanuele e la scuola Pergolesi, e un piccolo tratto di via Domitiana, all’altezza dell’incrocio con via Adriano Olivetti. Nel primo caso, come ha spiegato l’assessore Roberto Gerundo, “ci saranno due rotatorie, un parcheggio, una pedonalizzazione più estesa dell’area con la realizzazione di una pista ciclabile e una doppia carreggiata con due corsie per ogni senso di marcia. Inoltre, ci sarà un sottopasso stradale per superare i binari della stazione della Cumana di Arco Felice e un’area parcheggio tra gli istituti Vittorio Emanuele e Pergolesi. Come molti interventi di rigenerazione urbana, oltre che benefici sulla viabilità, ci saranno effetti positivi sull’economia locale”.

Per quanto riguarda invece il tratto di via Domitiana, qui è prevista la realizzazione di un sottopasso stradale per evitare il nodo viario e l’ingolfamento che solitamente si crea in zona. L’intervento prevede la creazione di una grande rotatoria a cappello del tunnel interrato, la riqualificazione dei marciapiedi, pavimentazione stradale e arredo urbano.

Queste opere, assieme a quella approvata la settimana scorsa per la realizzazione di un parcheggio di interscambio in via Artiaco e servizi vari a monte del tunnel di collegamento Tangenziale-Porto, daranno un impulso strategico allo sviluppo della città, che si completerà con la creazione della darsena per i traghetti sempre in via Fasano, all’altezza dello sbocco del tunnel.

Interventi che consentiranno di liberare la parte centrale del porto per poterlo valorizzare turisticamente insieme al Rione Terra e alla rigenerazione già fatta del centro storico.

Nota Stampa Pozzuoli

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Vicenda tetracloroetilene nell’acqua a Benevento Mastella incontra UDICON

Published

on

Vicenda tetracloroetilene nell’acqua a Benevento

Mastella incontra una delegazione U.DI.CON (Unione per la difesa dei Consumatori) per la vicenda tetracloroetilene nell’acqua a Benevento

Il sindaco Clemente Mastella ha incontrato questa mattina una delegazione dell’U.Di.Con. (Unione per la Difesa dei Consumatori); l’associazione aveva che aveva chiesto dei chiarimenti in merito alla vicenda della presenza del tetracloroetilene nell’acqua di Benevento. Lo fa sapere una nota stampa di Palazzo Mosti giunta in redazione.

Ad incontrare il sindaco di Benevento il responsabile provinciale Angelo Parletta e dal componente del direttivo Nunzio Grasso. Mastella ha spiegato che è stato costretto a firmare l’ordinanza che stabiliva la non potabilità dell’acqua a seguito del dato comunicato dall’Asl. Il dato tuttavia era apparso, sin dall’inizio, molto anomalo in quanto esisteva una netta discordanza rispetto ai dati rilevati invece da altri laboratori.

Era evidente, inoltre, l’anomalia determinata dal passaggio da un valore accertato dalla stessa Arpac nelle settimane precedenti di 1,09 milligrammi/litro ad una concentrazione di 250 milligrammi/litro, poi scesa il giorno dopo di nuovo a 1,00 milligrammi.

Un’altra anomalia evidenziata dal primo cittadino è quella relativa al fatto che lo stesso giorno in cui era rilevata la concentrazione di 250 milligrammi/litro tetracloroetilene nella vasca di clorazione, nei fontanini risultava invece un valore oscillante tra 0,9 e 1,1 milligrammi/litro.

Ragion per cui il sindaco Mastella ha rassicurato che l’acqua è sempre stata potabile e che i cittadini non hanno corso alcun rischio.

Il sindaco ha poi informato rappresentanti dell’U.Di.Con. che è in corso un accertamento da parte del Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Università degli studi del Sannio. Il fine è quello di analizzare meglio quanto accaduto. Si procedera, ancora, alla realizzazione di un piano di caratterizzazione e alla realizzazione di un impianto di filtraggio a carboni attivi per risolvere definitivamentela problematica. L’impianto inoltre fa sapere il Sindaco sarà finanziato con i fondi messi a disposizione dalla Regione Campania su richiesta del Comune.

Per di aumentare la portata idrica a servizio della città, inoltre, a breve sarà realizzata una nuova condotta che consentirà di utilizzare l’acqua del campo pozzi di Solopaca.

Da Palazzo Mosti, infine, fanno sapere che i rappresentanti dell’U.Di.Con. si sono detti soddisfatti dell’incontro e delle rassicurazioni ricevute. Si faranno carico di informare i propri associati su quanto appreso durante il cordiale colloquio avuto con il primo cittadino.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Rifiuti Quarto: cinque milioni in più di spesa in quattro anni

Published

on

Coraggio quarto Rosa Capuozzo

Rifiuti Quarto, Capuozzo: “Come cittadini vogliano sapere dove sono finiti i soldi versati in questi quattro anni”

Spesa per i rifiuti a Quarto cresciuta di cinque milioni in quattro anni. Lo afferma in una nota stampa in la Consigliera comunale Rosa Capuozzo.

“Il sindaco Sabino e la sua amministrazione, ormai sono da quattro anni al governo della città ed il loro mandato sta giungendo al termine”. Così esordisce Capuozzo.

“Come è noto a tutti, la prima manovra economica di questa amministrazione, fu di prevedere il dissesto economico – finanziario dell’ente, per garantire un azzeramento dei conti e pertanto una spesa ordinaria più contenuta e lineare. La manovra è riuscita ed il comune di Quarto è ormai da quattro anni in dissesto”. Spiega ancora la Consigliera comunale di Coraggio Quarto

“Notiamo però allo stesso tempo, che in questi quattro anni il costo della raccolta dei rifiuti è lievitato di circa un milione di euro, costo che grava sulle casse già in dissesto dell’ente. Stiamo facendo notare in questi anni al Sindaco, questa maggiorazione di spesa versata prima alla GPN ed oggi alla DM. Spesa prevista per un impiego di 52 unità lavorative, mentre invece gli uomini ad oggi impiegati sul territorio di Quarto sono solo una trentina circa”. Ha proseguito la presidente della commissione Trasparenza a Quarto

“Nonostante le diverse richieste esposte sia al sindaco che all’assessore di riferimento,  sui dati relativi agli esborsi mensili per il servizio della raccolta rifiuti, e se le assunzioni avvenute in questi anni sono state concordati con l’Ente o con la parte politica, non ci è mai pervenuta risposta, utilizzando come scudo la privacy”. Ha rimarcato Rosa Capuozzo, mettendo a conoscenza delle rischiste fatte per conoscere i dati relativi ai pagamenti

“Come opposizione non vogliamo di certo violare e ledere la privacy di qualcuno, ma come cittadini e per i cittadini, vogliamo sapere dove sono finiti tutti questi soldi in più che abbiamo versato in questi quattro anni”. Ha ancora aggiunto

“Inoltre non vogliamo fare nemmeno la fine di Torre del Greco, dove hanno vissuto una situazione analoga e non è finita poi molto bene. In pratica, a distanza di 4 anni, ci troviamo un’amministrazione che oltre a dichiarare dissesto, danneggiando l’intero tessuto cittadino, ci ha fatto pagare in quattro anni quasi cinque milioni di euro in più per la raccolta dei rifiuti. Insomma, dopo l’ennesimo danno, l’ennesima beffa”. Ha concluso la Consigliera Capuozzo.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Coppia arrestata a Varcaturo per spaccio di droga

Published

on

Coppia arrestata a Varcaturo

Coppia arrestata a Varcaturo. I militari dell’arma hanno trovato i due con un bustina contenente 51 dosi di cocaina, 12 stecchette di hashish e 4 dosi di marijuana

Coppia arrestata a Varcaturo. I Carabinieri della Stazione di Varcaturo hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 34enne già noto alle forze dell’ordine e una 29enne incensurata.

Siamo a Varcaturo e nel primo pomeriggio i militari decidono di controllare il 34enne, sottoposto agli arresti domiciliari.

I carabinieri sono sotto casa del 34enne quando notano la compagna convivente dell’uomo lanciare una busta dalla finestra. Nella busta, raccolta dai militari che avevano visto la scena, 51 dosi di cocaina, 12 stecchette di hashish e 4 dosi di marijuana.

Parte la perquisizione domiciliare e lì viene rinvenuto e sequestrato un bilancino, materiale per il confezionamento della droga e la somma di 620 euro ritenuta provento del reato.

I 2 sono a disposizione dell’Autorità giudiziaria: il 34enne è nel carcere di Poggioreale mentre la donna in quello di Pozzuoli.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

Continue Reading

News

Sorpreso con la droga a Secondigliano, 58enne finito in manette

Published

on

Sorpreso con la droga a Secondigliano
Foto da Nota Stampa Questura di Napoli

Sorpreso con la droga a Secondigliano. L’uomo era in possesso di 640 dosi di cocaina e un cellulare e 120 euro

Sorpreso con la droga a Secondigliano. Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno controllato in via Detta Tramvia Fratta un’auto con a bordo un uomo trovandolo in possesso di 524 dosi contenenti circa 161 grammi di cocaina.

Inoltre, i poliziotti hanno effettuato un controllo presso la sua abitazione dove hanno rinvenuto altre 116 dosi con 38 grammi della stessa sostanza, un cellulare e 120 euro.
A.G., 58enne napoletano con precedenti di polizia, è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

Continue Reading

News

Arrestati due pusher a Torre Annunziata

Published

on

Arrestati due pusher a Torre Annunziata
Foto da account instagram carabinieri

Arrestati due pusher a Torre Annunziata, i Carabinieri li hanno trovati con diverse dosi di cocaina

Arrestati due pusher a Torre Annunziata. I Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata e del Nucleo Cinofili di Sarno hanno arrestato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio un 42enne di Boscotrecase e un 48enne di Torre Annunziata, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

I Militari hanno perquisito le abitazioni dei 2 uomini trovando al loro interno diverse dosi di cocaina. A casa del 42enne sono state rinvenuti e sequestrati oltre 6 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento della droga e la somma di 200 euro verosimilmente provento illecito.

Più di 4 i grammi di cocaina, suddivisi già in piccole dosi, trovati a Torre Annunziata a casa del 48enne. Anche in questo caso sequestrati materiale per il confezionamento e la somma di 220 euro in banconote di piccolo taglio. I Carabinieri hanno sottoposto i 2 agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

Continue Reading

News

Frana ad Ischia: otto le vittime quattro i dispersi

Published

on

Frana ad ischia: otto le vittime

Frana ad Ischia, salgono ad otto le vittime mentre sono quattro i dispersi provocati dal maltempo a Casamicciola.

Continuano senza sosta le operazione di ricerca dei dispersi e di soccorso dei cittadini di Casamicciola rimasti bloccati a causa della Frana che ha colpito la cittadina dell’Isola di Ischia; il bilancio dei morti purtroppo è salito:a ddesso sono otto le vittime decessi accertati, mentre quattro sono i dispersi.

L’ultimo corpo trovato dai soccorritori in via Celario. Si tratta della strada che porta alla zona rossa dell’alluvione che si cerca di liberare con mezzi bob cat dal fango. Una corsa contro il tempo per scongiurare, in vista del maltempo, il dilavamento della parte bassa che ha reso come un letto di un fiume via Celario appunto e via pio Monte della Misericordia.

Il tutto mentre i soccorritori costituiti da Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Carabinieri e Guardia di Finanza, ognuno per propri compiti forniscono sostegno alla popolazione. Vigili del Fuoco e Votari, infatti, cercano di liberare gli accessi alle case a mano con le vanghe.

In un video della Guardia di Finanza mostrata la situazione della città di Casamicciola dall’alto. Le unità navali del corpo hanno supportato le operazioni con il trasporto di materiali e uomini. Gli assetti del Servizio Aereo sorvolano l’area sfruttando la moderna sensoristica di missione e di telerilevamento per identificare le zone rosse e per ricercare possibili superstiti. Il Soccorso Alpino del Corpo è intervenuto anche con unità cinofile per prendere parte alle operazioni di soccorso.

Nel frattempo stanziati dal Governo primo stanziamento da 2 milioni di euro.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

Trending

Punto! il Web Magazine


"Punto!" il Web Magazine è un giornale Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto e Carmine Sgariglia.

Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano.

Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011.


Direzione


Direttore Responsabile

Carmine Sgariglia

Direttore Editoriale

Vincenzo Perfetto


Copyright


Copyright © 2011 - 2022

Punto! il Web Magazine