Connect with us

News

Abbandonato anziano per strada: fermata una 62enne di Grottaminarda

Published

on

Dalle indagini condotte attraverso l’escussione di persone informate sui fatti è stato possibile risalire alla dinamica dell’abbandono e alla donna.

Nella tarda serata di ieri, a seguito di laboriose indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento ed effettuate dalla Squadra Mobile di Benevento, il pubblico ministero ha adottato un decreto di fermo di indiziato di delitto, eseguito dal personale della Squadra Mobile, nei confronti di una donna italiana, classe 58’, gravemente indiziata del reato previsto e punito dall’art. 591, comma III del codice penale.

Nella tarda serata del 15 febbraio 2020 personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Benevento interveniva in via Pacevecchia nei pressi dell’ospedale civile San Pio in quanto su linea di emergenza 113 era stata segnalata la presenza sul manto stradale di un uomo anziano esamine avvolto in alcune coperte di lana.

Considerata la gravità del fatto delittuoso giungevano sul posto il Sostituto Procuratore di turno della Procura di Benevento, personale della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica di Benevento, il medico legale, per svolgere le immediate attività investigative.

Sulla base delle testimonianze rese dalle persone informate sui fatti venivano raccolti degli elementi dai quali presumere che l’anziano fosse stato abbandonato sulla strada da qualcuno giunto sul posto a bordo di una vettura. In effetti, dall’estrapolazione delle registrazioni di una telecamera di sorveglianza installata nei pressi del luogo, la polizia giudiziaria individuava la presunta autovettura dalla quale il corpo dell’anziano era stato scaricato.

Alle ore 19:31 circa veniva notata un’autovettura modello utilitaria di colore verde fluo, parcheggiare nelle strisce blu presenti su via Pacevecchia, il cui conducente rimaneva temporaneamente a bordo della stessa con i fari spenti; alle ore 19:51 circa l’autovettura vicina a quella suddetta usciva dal parcheggio consentendo una visione migliore di quanto stava accadendo; in particolare si notava un soggetto, prendere un qualcosa dalla macchina e adagiarlo a terra, come a coprire un qualcosa ivi presente. Dopo aver compiuto questo gesto, chiudeva lo sportello lato passeggero dell’autovettura attenzionata ed il conducente si allontanava a bordo del veicolo dopo circa venti minuti.

Al fine di individuare l’autovettura sospetta, s’interrogava il sistema Nazionale Targhe e Transiti, nell’orario compatibile con l’arrivo e la partenza della stessa; in effetti veniva immortalata l’immagine di un’autovettura Volkswagen modello Lupo di colore verde fluo, compatibile con quella interessata.

Gli accertamenti in banca dati consentivano di verificare che la vettura VW Lupo risultava di proprietà di G.P., classe 58’, residente a Grottaminarda (AV); la successiva ed immediata perquisizione eseguita nel luogo di residenza della donna consentiva di rinvenire l’autovettura utilizzata per commettere il delitto; inoltre l’indagata nell’immediatezza forniva delle indicazioni utili all’attività investigativa ammettendo di aver abbandonato il corpo dell’anziano uomo suo convivente successivamente identificato per C.R.M., classe 38’.

Accompagnata presso gli Uffici della Squadra Mobile veniva immediatamente interrogata dal Sostituto Procuratore in presenza del difensore di fiducia e sottoposta al fermo di indiziato del delitto di cui all’art. 591, III comma del codice penale (abbandono di persone minori o incapaci seguito da morte), per aver abbandonato C.R.M., incapace per malattia di mente e di corpo, nonché per vecchiaia, di provvedere a se stesso, del quale aveva la custodia e la cura in quanto con lei convivente; in particolare lasciava la vittima all’interno della propria abitazione in condizioni igieniche precarie, omettendo di nutrirlo e curarlo adeguatamente fino a cagionargli la morte; inoltre le veniva contestato il reato di cui all’art. 412 e 61 nr. 2 per aver tentato di occultare il cadavere su pubblica via avvolgendolo all’interno di alcune coperte.

L’autovettura suddetta ed altro materiale utile a fini investigativi veniva sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Al termine delle formalità di rito su disposizione dell’A.G. procedente veniva associata alla locale Casa Circondariale in attesa di convalida.

Nota stampa Questura di Benevento

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

News

Operazione di Alto impatto al Vomero, controllati 103 veicoli

Published

on

Alto impatto al vomero

Operazione di alto impatto al Vomero, identificate 394 persone, 8 sanzioni per violazioni al Codice della Strada

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un’ operazione di alto impatto nel territorio nel quartiere Vomero.

Nel corso del controllo straordinario, identificate 394 persone, di cui 44 con precedenti di polizia.

Controllati 103 veicoli e contestate 8 violazioni del Codice della Strada per mancanza di revisione periodica, mancata copertura assicurativa, incauto affidamento di veicolo e per violazione della segnaletica stradale.

25 invece le persone controllate sottoposte agli arresti domiciliari. Tre le persone sanzionate per per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale. I poliziotti le hanno trovate in in possesso di hashish e marijuana.

Gli operatori hanno denunciato, infine, un uomo per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. Non aveva rispettato l’obbligo di dimore nel Comune di Ischia cui è sottoposto.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Sostieni il Punto! acquistando un materasso gonfiabile

Continue Reading

News

Controlli straordinari a Porta Capuana

Published

on

Controlli straordinari a Porta Capuana

Controlli straordinari a Porta Capuana, 73 persone indentificate, 57 veicoli verificati e 21 sanzioni elevate. Questo l’esito dell’operazione

Controlli straordinari a Porta Capuana. Nella serata dell’undici agosto, i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale e gli agenti della Polizia Locale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio di alto impatto sul territorio nella zona di Porta Capuana.

Nel corso dell’attività identificate 73 persone, di cui 26 con precedenti di polizia. Controllati inoltre 57 veicoli, di cui 2 sottoposti a sequestro amministrativo e 2 a fermo amministrativo.

Constestate 21 violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, guida senza casco protettivo. Ancora per non aver ottemperato all’alt e circolazione su marciapiedi.

Infine, gli operatori hanno denunciato una persona per guida in stato di ebbrezza.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Sostieni il Punto! acquistando un materasso gonfiabile

Continue Reading

News

Operazione stazioni sicure in Campania: 1478 persone idendificate

Published

on

Operazione stazioni sicure in campania

Operazione stazioni sicure in Campania, verificati 1115 bagagli, 2 persone denunciate ed elevate 5 contravvenzioni

Due denunciati, 1.478 persone identificate, 1.115 bagagli controllati e 5 contravvenzioni elevate: questi i risultati dell’operazione “Stazioni sicure” in Campania che si è svolta l’undici agosto.

Gli operatori di polizia hanno effettuatocontrolli straordinari a viaggiatori e bagagli nelle principali stazioni campane, a bordo dei treni regionali e a lunga percorrenza.
L’operazione, disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria su scala nazionale, in Campania ha impegnato 63 operatori del Compartimento Polfer. Lo scope è potenziare i controlli, anche in vista delle partenze di Ferragosto, e contrastare attività illecite prevenendo ogni forma di illegalità.

Il servizio nello scalo ferroviario di Napoli Centrale ha ricevuto il supporto di una pattuglia dei cinofili della lolocale Questura.

Un importarnte contributo lo hanno assicurato i sistemi di videosorveglianza in uso nelle principali stazioni e a bordo di alcuni convogli.

Tali sistemi hanno permesso un’agile osservazione del flusso di passeggeri, in crescita nel periodo estivo. Hanno, infatti, rapide ed efficaci rimodulazioni dei servizi operativi, a tutela della sicurezza dei trasporti e dell’utenza ferroviaria.

Isciviti al nostro Canale Telegram

Sostieni il Punto! acquistando un materasso gonfiabile

Continue Reading

News

Tentata estorsione ad un ristoratore a Casoria, preso 34enne

Published

on

Tentata estorsione a Casoria

Preso presunto responsabile di una tentata estorsione ad un ristoratore di Casoria. L’indagato avrebbe chiesto il pizzo da corrispondere in tre rate

Tentata estorsione ad un ristoratore a Casoria. Eseguita oggi dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli e del Commissariato di Afragola una ordinanza di custodia cautelare in carcere. A finire in manette per effetto del provvedimento cautelare, Massimo Maione di 34 anni.

Gli inquirenti ritengono l’uomo gravemente indiziato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Ad emettere la misura cautelare il Giudice per le Indagini Prelimari del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

Lo scorso mese di luglio, l’indagato avrebbe preteso dal titolare di un ristorante di Casoria il pagamento di una tangente da corrispondere tre volte l’anno.

Le indagini, svolte nell’immediatezza attraverso l’analisi delle immagini del sistema di video sorveglianza, hanno permesso di individuare il presunto autore del reato.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari. Contro di essa sono ammessi mezzi di impugnazione. Il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.

Iscriviti al nostro canale telegram

Continue Reading

News

Tentata Rapina a Napoli, preso 50 enne

Published

on

Tentata rapina a Napoli

Tentata rapina ai danni di una donna a Napoli in piazza Principe Umberto. Aggredita a calci e pugni la vittima nel tentativo di portarle via il cellulare

Tentata Rapina a Napoli ai danni di una donna. È accaduto l’undici agosto sera, quando alcuni passanti hanno avvicinato una pattuglia degli agenti dell’Ufficio transitava in Corso Garibaldi. In quel frangenta hanno segnalato l’aggressione subita da una donna poco distante.

Giunti sul posto i poliziotti hanno individuato una ragazza in forte stato di agitazione. La donna ha spiegato agli agenti di aver subito un tentativo di rapina, poco prima, in piazza Principe Umberto. Un uomo l’avrebbe colpita con calci e pugni tentando di strapparle il celluare dalle mani. La donna ha indicato l’uomo, bloccato dai poliziotti.

Hanno così arrestato un 50enne cittadino del Ghana con precedenti di polizia ed irregolare sul territorio nazionale. Dovrà rispondere di tentata rapina e lesioni personale. Denunciato inoltre per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

News

Controlli a Napoli, 35enne arrestato per furto

Published

on

Foto Archivio

Controlli a Napoli, rapina il cellulare ad una coppia di turisti. 35enne finito in manette con l’accusa di furto

Controlli a Napoli. Ieri pomeriggio i poliziotti del Commissariato Vicaria-Mercato, i motociclisti della Polizia Locale e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in piazza Garibaldi e nelle zone di Porta Capuana e Forcella.

Nel corso dell’attività gli operatori hanno identificato 51 persone, di cui 17 con precedenti di polizia, controllato 28 veicoli, di cui 4 sottoposti a sequestro amministrativo e 2 a fermo amministrativo, e contestato 13 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente, mancata copertura assicurativa e mancata esibizione dei documenti di circolazione; inoltre, gli agenti hanno denunciato un conducente per guida senza patente avendo reiterato la violazione nel biennio. 

Durante l’attività di controllo, alcuni passanti hanno avvicinato gli agenti che transitavano in piazza Garibaldi hanno segnalato un uomo che aveva asportato un cellulare ad una coppia di turisti anch’essi presenti.

I poliziotti sono intervenuti e i due turisti hanno raccontato che, poco prima, mentre si trovavano nei pressi di un negozio di piazza Garibaldi, erano stati avvicinati da un uomo il quale aveva strappato il cellulare dalle mani di uno di essi; in quei frangenti, l’altro lo aveva inseguito ma, dopo averlo fermato recuperando il telefonino, era stato colpito dal malvivente che tentava di svincolarsi.

Gli operatori hanno bloccato l’uomo, identificandolo per un 35enne del Kosovo con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, e lo hanno arrestato per rapina impropria nonché denunciato per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

Iscriviti al nostro canale telegram

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2011 - 2022 | Punto! il Web Magazine | Privacy