Connect with us

Cronaca

Napoli e Provincia: Carabinieri contro l’abuso di alcol tra i minori e lo spaccio di stupefacenti

Published

on

carabinieri

Locali della “movida” nel mirino. Denunciati anche numerosi parcheggiatori abusivi

Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli: al centro dell’attenzione il fenomeno dell’abuso di alcol tra i minorenni e lo spaccio di stupefacenti davanti ai locali della “movida” partenopea.
Numerose le attività commerciali ispezionate dai militari nel centro città, nel quartiere collinare del Vomero e in provincia.
148 i veicoli complessivamente controllati e 361 le persone identificate, molte delle quali con precedenti di polizia.

2 i locali sanzionati in Centro: uno in Piazzetta Monteoliveto, l’altro in Via Cesario Console. Secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia Centro, le due attività vendevano alcolici a giovanissimi di età compresa tra i 16 e i 17 anni, senza alcun controllo sull’identità dei clienti.

Sorte simile per 2 locali del Vomero – uno in Via Bernini e uno in Piazza Immacolata – beccati a smerciare “cicchetti” di superalcolici a minori tra i 14 e i 17 anni.  Salate le sanzioni applicate dai militari della locale compagnia.
In Piazza Vanvitelli sequestrati due coltellini a serramanico: erano nelle tasche di due giovani incensurati, sorpresi grazie ai metal-detector all’uscita della locale stazione metro.

Ed è proprio lungo le strade più frequentate il weekend che i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno individuato e denunciato in stato di libertà ben 25 parcheggiatori abusivi, molti dei quali già gravati da altri precedenti di polizia. Tutti radunati nelle aree della movida di Napoli e Pozzuoli, sono stati sorpresi mentre chiedevano importi variabili tra i 2 e i 5 euro agli svariati automobilisti in cerca di parcheggio.
28 gli ordini di allontanamento notificati e 41 le contravvenzioni amministrative applicate.

Controlli serrati anche per contrastare lo spaccio di stupefacenti davanti ai locali notturni. Ancora in Centro,  in Piazza Bellini – teatro di una recente aggressione – i carabinieri hanno arrestato un senegalese per detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo è stato sorpreso davanti ad uno dei bar della piazza mentre cedeva ad un ”cliente” una bustina di marijuana in cambio di denaro. Quando è stato avvicinato l’uomo ha tentato di fuggire colpendo i militari.  E’ stato inseguito, bloccato e poi perquisito: nelle sue tasche ancora 8 bustine di marijuana pronte per lo smercio.

Movida al setaccio anche in provincia. A Frattamaggiore i Carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno denunciato due persone per detenzione di droga a fini di spaccio.
Si tratta di un 37enne di Crispano e di un 17enne del posto. Entrambi beccati con 3 stecchette di hashish nelle tasche, i due stazionavano davanti ad un noto locale locale notturno della cittadina. 3 gli acquirenti segnalati alla Prefettura

Denunciato a Castellammare di Stabia per lo stesso reato anche un 51enne incensurato, sorpreso dai militari della locale sezione radiomobile in possesso di 28,3 grammi di marijuana e 25 euro in contante, ritenuto provento illecito.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Vico Equense, vanno in giro con 50 g di marijuana: coppia di fidanzati finita in manette

Published

on

Carabinieri
Foto Archivio

A casa dei fidanzati è stato trovato dai Carabinieri un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga

A Vico Equense i Carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio M.G. e V.L.F., entrambi 31enni e di Piano di Sorrento.

I due –fidanzati e conviventi – sono stati fermati mentre percorrevano a bordo della loro auto la strada statale 145 in località Seiano.

I carabinieri hanno notato che M.G. ha esitato alla loro vista e hanno deciso di controllare quell’auto.

Perquisiti, i militari hanno trovato nelle tasche della donna 50 grammi di marijuana. Il controllo è stato esteso anche a casa dei fidanzati.

Lì è stato trovato un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

Arrestati, i due sono stati collocati agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading

Cronaca

Sant’Antonio Abate, nascondeva 200 grammi di droga in casa

Published

on

Ad insospettire i Carabinieri la presenza di troppe persone sospette nei pressi dell’abitazione del 52enne di Sant’Antonio Abate

A sant’antonio abate i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente c.s., 52enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

I militari hanno notato troppe persone sospette aggirarsi nei pressi dell’abitazione dell’uomo e quindi hanno deciso di controllare casa sua. Perquisito, i carabinieri hanno trovato 200 grammi di marijuana. Era sul piano cottura, in cucina, insieme a un bilancino di precisone.

Sequestrata anche la somma in contante di 190 euro ritenuta provento del reato.

L’arrestato è agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nota stampa, Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading

Cronaca

Atripalda, rubano capi d’abbigliamento al centro Appia

Published

on

I tre di origini georgiane avevano staccato il sistema antitaccheggio per eludere il controllo all’uscita, ma sono stato bloccati dai Carabinieri

Furto aggravato: è il reato di cui dovranno rispondere tre giovani extracomunitari, denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Avellino.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i Carabinieri in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nel pomeriggio di ieri, la pattuglia della Sezione Radiomobile è intervenuta al Centro Commerciale Appia di Atripalda dove gli addetti alla sicurezza avevano segnalato la presenza di tre stranieri che, dopo aver tolto i dispositivi antitaccheggio da numerosi capi d’abbigliamento, tentavano di rubarli occultandoli nelle loro borse, al fine di eludere i controlli all’uscita del negozio.

Grazie alla tempestività dell’intervento, i Carabinieri hanno bloccato i tre (di origini georgiane e di età compresa tra i 20 ed i 30 anni) che all’esito della perquisizione, venivano trovati in possesso della merce appena rubata.

Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato nonché da quanto emerso dai consequenziali accertamenti, a carico sia della giovane donna che dei suoi due connazionali, è scattata la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy