Connect with us

News

Camorra, arrestati i vertici del clan Tommaselli-Marfella

Published

on

Carabinieri

Gli arrestati sono gravemente indiziati dell’omicidio di Camorra avvenuto presso un salone di barbiere a Soccavo.

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli ed il personale della Squadra Mobile della Questura di Napoli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta di questa Direzione distrettuale antimafia, hanno proceduto all’arresto di TOMMASELLI Carlo, del figlio TOMMASELLI Filippo, di MEGALI Antonio e di CALCAGNO Enrico ritenuti gravemente indiziati del delitto di omicidio di SORIANIELLO Fortunato, commesso il 13.02.2014 all’interno del salone di barbiere “Creative Hair”, sito nel quartiere urbano di Soccavo.

Il provvedimento cautelare è stato emesso all’esito di una mirata attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica, che ha permesso di individuare, attraverso dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, riscontrate da intercettazioni telefoniche ed ambientali, il ruolo ricoperto dai destinatari dell’ordinanza cautelare.

Secondo il provvedimento cautelare, TOMMASELLI Carlo, a capo del clan TOMMASELLI-MARFELLA, operante nel quartiere Pianura, si determinava ad uccidere il SORIANIELLO Fortunato, figlio di SORIANIELLO Alfredo detto o’ biondo, ex affiliato al clan Grimaldi, a causa di un contrasto insorto per questioni legate allo spaccio di droga nella zona denominata “della 99” nel Rione Traiano.

Tale omicidio, peraltro, aveva un effetto dirompente sull’assetto degli equilibri criminali nell’area Flegrea, segnando la rottura dell’alleanza strategica tra la famiglia SORIANIELLO ed il clan VIGILIA, dal momento che i Sorianiello sospettavano i Vigilia di aver consentito l’omicidio di Sorianiello Fortunato sul loro territorio a Soccavo.

Nota stampa DDA di Napoli diffusa dal Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

News

Auto contro Chalet del Centro, Giugliano sconcertata

Published

on

Auto contro Chalet del Centro, la Politica: Necessario un Piano d’Impatto, ma serve l’aiuto e il sostegno degli Enti sovracomunali

Quanto accaduto nella notte dopo lo schianto dell’auto contro lo Chalet del Centro a Giugliano non è tollerabile.

Lo ha dimostrato la città attraverso la vicinanza al gestore del noto bar, uno dei punti di ritrovo più frequentati e più volte sede di dibattiti cittadini.

Questa mattina tra i primi ad intervenire a caldo sulla vicenda il Consigliere 5 Stelle Stefano Ricciardiello.

“Come più volte detto nelle sedi istituzionali chiederò che a Giugliano sia dichiarato uno Stato di emergenza e comincerò a studiare i termini giuridici della questione”. Cosi conclude il post del Consigliere pentastellato sulla la sua pagina facebook.

Un concetto senz’altro condivisibile che non può essere assolutamente però attivato dal solo Comune. Quest’ultimo, con il personale della Polizia locale ridotto a circa 30 unità, può far fronte a ben poco su un territorio di quai 100 chilomentri qudrati. Necessario, infatti, che gli Enti sovracomunali sostengano questa strada.

Sulla vicenda il Sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi, invece, intravede uno scenario ancora più cupo: quello della Camorra.

“Un atto gravissimo che ancora una volta fa capire quanto sia importante in questa città, più di ogni altro luogo, ingaggiare una lotta senza quartiere contro l’illegalità e la camorra”. Così scrive iu una comunicazione affidata alla sua pagina Facebook

“Hanno incendiato lo “Chalet del centro”, un luogo simbolo nel cuore di Giugliano” ha detto ancora. Poi ha parlato delle telecamere installate sulla zona che “hanno ripreso quegli attimi inquietanti”. Ha poi aggiunto che il “filmato che sarà consegnato alle forze dell’ordine impegnate in un’indagine”

Di certo l’auspicio di tutta la comunità giuglianese è che sia fatta luce sull’accaduto nel più breve tempo possibile.

Il sindaco ha anche promesso un incotro con gli imprenditori dello Chalet del Centro per dimostrare loro “una solidarietà che sia vera, concreta e percepita”.

Anche il Sindaco Pirozzi ritorna sull’impegno profuso dal comune ma dice “questa situazione esplosiva merita una risposta altrettanto decisa sul fronte dei controlli e dell’ordine pubblico”.

È, infatti, una richiesta che è avanzata da mesi ma che ancora non ha trovati riscontro in termini di sicurezza sul territorio. Ne è la testimonianza questo ennesimo colpo fatto si nei confronti di privati ma che colpisce l’intera città.

“La situazione è esplosiva e, ripeto, bisogna fronteggiarla con un Piano d’impatto. Continuerò a chiederlo con maggiore incisività Fino a quando non raggiungeremo l’obiettivo”. Così conclude il post del Sindaco Pirozzi.

Iscriviti al nostrro Canale Telegram

Continue Reading

News

Alto impatto nei quartieri Vicaria e San Lorenzo

Published

on

Alto impatto vicaria San lorenzoo

Alto impatto nei Quartieri di Napoli Vicaria e San lorenzo, 101 persone identificate e verificati 45 veicoli. 15 le violazione al Codice della Strada contestate

Una nuova operazione di Alto impatto condotta nei Quartieri di Napoli Vicaria e San Lorenzo. Ad eseguirla gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, i motociclisti della Polizia Locale e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale. Non è mancato il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania.

Nel corso dell’attività di controllo straordinario del territorio identificate 101 persone, di cui 35 con precedenti di polizia. Controllati 45 veicoli, di cui 5 sottoposti a sequestro amministrativo. Contestate 15 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente, mancata copertura assicurativa e guida con patente scaduta.

Iscriviti al nostro canale telegram

Continue Reading

News

Fuggono su scooter con targa rubata

Published

on

Fuggono su scoote con la targa rubata

Fuggono su uno scooter con targa rubata. Gli agenti li hanno sorpresi mentre si aggiravano in maniera sospetta intorno ai veicoli in sosta a via Foria

Fuggono a bordo di uno scooter con la targa rubata. Nel pomeriggio del 12 agosto scorso, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale erano impegnati in servizio di controllo del territorio. passando in via Foria, un passante li ha avvicinati e ha idicato loro due persone a bordo di uno scootere che si aggiravano tra le auto in sosta in maniera spspetta.

Poco distante i poliziotti hanno intercettato i mezzo segnalato e il conducende, appena si è accorso della pattuglia si è dato alla fuga, effettuando anche manovre pericolose. Nel frattempo il passeggere cercava di coprire la targa del veicolo. La loro corsa è finita contro un vaso di cemento che era su un marciapiede.

Gli agenti hanno bloccato i due fuggitivi con difficoltà. Hanno accertato che sullo scooter era apposta una targa di un altro veicolo risultato rubato.

Gli operatori hanno così denunciato un 18enne georgiano. Dovrà risposndere di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Il conducente 13enne, anch’egli georgiano, affidato alla madre.

Sanzionato e denunciato per guida senza patente perché mai consieguita, per circolazione su marciapiedi, mancata copertura assicurativa. Ancora sanzionato per mancata esibizione dei documenti di circolazione e circolazione con targa impropria.

Sottoposto a fermo amministrativo lo scooter, mentre la targa restituita alla legittima proprietaria.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

News

Vacanze, Codacons: Proseguono i rincari, Estate 2022 un salasso

Published

on

vacanze codacons
Spiaggia - Foto di Pexels da Pixabay

Vacanze, Codacons: Biglietti aerei su del 168,4%, Alberghi +16,6%, traghetti +9,1%, noleggio auto +24,4%. Anche pizza e geliato costano di più

Proseguono i rincari sul fronte delle vacanze estive, e gli italiani che quest’anno si concederanno una villeggiatura dovranno fare i conti con aumenti astronomici di prezzi e tariffe in tutto il settore turistico, lo afferma il Codacons. L’associazione ha rielaborato gli ultimi dati Istat sull’inflazione analizzando gli incrementi tariffari per il settore dei viaggi.

Il salasso parte dai trasporti – spiega l’associazione – Nell’ultimo mese le tariffe dei biglietti aerei internazionali sono infatti salite del +160,2% su base annua, addirittura del +168,4% i voli europei (+26,9% quelli nazionali); i prezzi dei traghetti salgono del 9,1%, la benzina è aumentata del 10,5% e il gasolio del 20%. Proibitivo noleggiare un’automobile: le tariffe dei noleggi sono aumentate quasi del +25% rispetto al 2021.

Per dormire in albergo si spende in media il 16,6% in più rispetto al 2021, mentre un pacchetto vacanza completo è rincarato in media del 5,7%. 

Costosissimo mangiare: i prezzi degli alimentari sono saliti nell’ultimo mese del 10%, mentre bar e ristoranti hanno ritoccato i listini in media rispettivamente del +4,6% e +4,8%. Non si salvano nemmeno pizza e gelati. Una cena in pizzeria costa il 5,4% in più, gelaterie e pasticcerie hanno alzato i prezzi del 5%. 

Anche la cultura è più cara: visitare musei, monumenti storici costa in media il 3,6% in più.

“Le vacanze estive 2022 saranno un salasso per gli italiani, e chi parte dovrà mettere mano al portafogli spendendo sensibilmente di più rispetto allo scorso anno – afferma il presidente Carlo Rienzi – Basti pensare che in base alle stime del Codacons il costo di una vacanza di 10 giorni, tra spese per spostamenti, pernottamenti, cibi e servizi, passerà da una media di 996 euro a persona del 2021 ai circa 1.195 euro del 2022, con un incremento che potrebbe raggiungere i 199 euro procapite”. 

RINCARI VACANZE 2022

  • Voli europei +168,4%
  • Voli internazionali +160,2%
  • Voli nazionali +26,9%
  • Noleggio auto 24,4%
  • Alberghi e motel +16,6%
  • Traghetti +9,1%
  • Pacchetti vacanza +5,7%
  • Gasolio +20%
  • Benzina +10,5%
  • Alimentari +10%
  • Pizzerie 5,4%
  • Ristoranti +4,8%
  • Bar +4,6%
  • Gelaterie e pasticcerie +5%
  • Musei, monumenti storici +3,6%

Iscriviti al nostro canale Telegram

Continue Reading

News

Agguato ai Quartieri Spagnoli, arrestato 43enne

Published

on

Agguato ai quartieri spagnoli

Agguato ai Quartieri spagnoli, l’indagato voleva vendicare la figlia che aveva subito lesioni da parte di un parente della persona offesa

Agguato ai Quartieri Spagnoli avvenuto il 16 luglio scorso, preso presunto responsabile. Il 12 agosto personale della Polizia di stato ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere. A finire in manette per effetto della misura cautelare Silvestro Piccirillo, napoletato 43enne.

Gli inquirenti lo ritengono gravemente indiziato di lesione, detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo.

Ad emettere il provvedimento il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

I reati contestati – come riporta una nota della Procura – sono tutti aggravati dal metodo cosiddetto mafioso.

Il 16 lugliio scorlo nella zona dei Quartieri Spagnoli, l’indagato avrebbe aggredito la vittima, attinata da colpi di arma da fuoco. Il movente dell’aggressione sarebbe la vendetta per le lesioni subite dalla figlia dell’indagato per mano di un parente della parte offesa.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari. Contro di essa sono ammessi mezzi di impugnazione. Il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.

Iscriviti al nostro Canale telegram

Continue Reading

News

16enne con uno stiletto pronto all’uso, Controlli a Torre del Greco

Published

on

Torre del greco compagnia carabinieri

Controlli a Torre del Greco, tra i denunciati anche un 16enne sorpreso con un uno stiletto da 21 centimetri

16enne sorpreso con uno stiletto pronto per essere usato. Lo hanno scoperto durante i controlli eseguiti a Torre del Greco. 6 le persone denunciate durante i controlli dei Carabinieri della locale compagnia.

C’è un po’ di tutto nel bilancio, oltre a 7 giovani segnalati alla Prefettura per uso di droga.

Un 36enne denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, durate il controllo, ha insultato e spintonato i militari.

Un 21enne, invece, denunciato perché si è rifiutato di sottoporsi all’alcol e al drug test. Dovrà rispondere di evasione un 39enne di Torre del Greco sottoposto ai domiciliari. L’uomo si è allontanato da casa senza avere alcuna autorizzazione.

Guida senza patente per un giovane classe 2001, controllato in sella ad un motociclo di grossa cilindrata.

Ha appena 16 anni, invece, il ragazzino trovato in strada con uno stiletto di 21 centimetri addosso.

Nei guai infine un autista di un autocarro per aver falsificato le targhe del mezzo. Sia quella anteriore che posteriore modificate per evitare sanzione. I carabinieri fanno sapere che i controlli continueranno nei prossimi giorni.

Iscriviti al nostro canale telegram

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2011 - 2022 | Punto! il Web Magazine | Privacy