Quantcast
Connettiti con noi

Business

Mercati finanziari italiani: Piazza Affari in rialzo

Pubblicato

il

Mercati finanziari italiani
foto da redazione

Mercati finanziari italiani: Piazza Affari in rialzo trainata da saipem e prospettive positive

L’andamento di Piazza Affari oggi ha visto un inizio in lieve calo, ma il Ftse Mib ha registrato un aumento dello 0,06%, risalendo gradualmente la china nel corso della giornata. Anche il differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi decennali ha mostrato una crescita, raggiungendo quota 141,3 punti. Il rendimento annuo italiano è sceso di 2,7 punti al 3,77%, mentre quello tedesco è diminuito di 3 punti al 2,35%.

Gli investitori hanno concentrato i propri acquisti su diverse aziende, con Saipem in testa con un aumento del 2%. Questo rialzo è stato spinto dagli analisti di Bloomberg, che vedono prospettive di crescita nelle commesse dopo i recenti risultati e l’aggiornamento del piano strategico al 2027.

Pubblicità

Altri titoli in rialzo includono Iveco (+1,6%), in attesa del Capital Market Day annunciato per il 14 marzo, Mediobanca (+1,5%), e Intesa (+1,4%). Anche Leonardo (+1,02%) e Poste (+0,85%) hanno registrato performance positive. Tuttavia, Banco Bpm (+0,61%) e Bper (+0,58%) sono stati più cauti, mentre Unicredit (-0,11%) ha mostrato una performance più debole.

Tra i titoli a minor capitalizzazione, spiccano gli sprint di Webuild (+5,6%), che ha raggiunto i massimi dal marzo dello scorso anno, e della Lazio (+3,8%). Al contrario, Bialetti (-4,08%) e Zucchi (-3,37%) hanno registrato un segno negativo.

Al di là dei singoli movimenti dei titoli, l’attenzione degli investitori è stata focalizzata sul Capital Market Day di Iveco, programmato per il 14 marzo. Questo evento potrebbe fornire ulteriori dettagli sulla strategia aziendale e le prospettive future.

Pubblicità

In generale, il contesto economico e finanziario sembra positivo, con il rialzo di Piazza Affari e la crescente fiducia degli investitori in alcune aziende chiave del mercato italiano. Tuttavia, la situazione del mercato del greggio ha penalizzato Eni (-0,7%), riflettendo il calo del Wti a 78,35 dollari al barile

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

.

Pubblicità