Quantcast
Connettiti con noi

News

Elezioni, Boccia: Pd partito del lavoro. Introdurremo il salario minimo

Pubblicato

il

Elezioni Boccia

Elezioni, Boccia (PD): Chi dice che Rdc di 643 euro fa dire no a un vero lavoro è un lestofante. Difenderemo il Reddito di Cittadinanza dalla cancellazione

La campagna elettorale inizia ad entrare nel vivo in vista delle elezioni del 25 settembre, Boccia difende il reddito di cittadinanza e promette l’introduzione del salario minimo. Una risorsa per la crescita del Mezzogiorno. Lo annuncia in una nota inviata in redazione.

“La Campania e il sud meritano solo un impegno collettivo che si sintetizza in: lavoro, lavoro e ancora lavoro. Chi mette in discussione il reddito di cittadinanza dicendo che chi riceve 643 euro (questa è la media mensile campana) dice no a un lavoro vero è in malafede ed è un lestofante”. Cosi ha esordito Francesco Boccia, Commissario Pd in Campania presso la sede del coordinamento dei candidati del Partito democratico per le elezioni politiche.

Pubblicità

“Non è possibile dire che questo sarebbe il livello medio di un salario perché significa calpestare la dignità del lavoro e dei lavoratori. Il Pd ha fatto una battaglia che stiamo portando in ogni strada e in ogni angolo del Paese per il salario minimo e se non fosse caduto il governo sarebbe già legge, nonostante la contrarietà dei partiti di destra. Questa contrapposizione alimentata dalla destra non è degna di un Paese civile”. Ha poi rimarcato Boccia in una nota stampa inviata ai media.

“Forse, chiamarlo reddito non è più opportuno, è un sussidio che aiuta chi è rimasto indietro e va difeso. E va difeso anche da chi lo ottiene falsificando i dati e per loro servono sanzioni esemplari economiche e penali. Il PD proteggerà sempre tutti coloro che non ce la fanno, sostenendoli e dando  la possibilità a chi può, di inserirsi nel mondo del lavoro”. Ha ancora incalzato sul reddito di cittadinanza.

“Allo stesso tempo, ci battiamo perché nessun giovane debba accettare più stage gratuiti e ciascun lavoratore abbia salari dignitosi. Pagare meno di 9/10 euro l’ora un lavoratore è semplicemente incivile. Noi siamo e saremo sempre il partito del lavoro e della coesione sociale”. Ha ancora continuato il Commissario Pd in Campania.

Pubblicità

“Non permetteremo alla destra di cancellare il Rdc, lo miglioreremo e introdurremo il salario minimo. Perché più cresceranno i salari e più si emanciperà anche il mezzogiorno uscendo, in alcuni ambiti, anche dall’economia sommersa”. Così ha concluso Francesco Boccia, commissario PD in Campania.

Iscriviti al nostro Canale telegramErrore, il gruppo non esiste! Controlla la tua sintassi! (ID: 06)

Pubblicità