Connect with us

News

Operazione “Green Life”, arresti eccellenti e sequestri importanti

Published

on

Operazione “Green Life”. In 7 giorni un arresto eccellente e sequestri importanti che portano nuove considerazioni, la camorra ha cambiato strategia.

Continua senza sosta l’operazione dei Carabinieri “Green Life”. A condurla i militari della compagnia di Castellammare di Stabia e gli Squadroni eliportati cacciatori “Calabria” e “Puglia”

I Carabinieri hanno setacciato la cosiddetta “Giamaica dei Monti Lattari”, una zona compresa tra Castellammare, Gragnano e Pimontre.

Sette le operazioni che hanno prodotto un bilancio che ha dato un duro colpo alla criminalità organizzata. Hanno portato, infatti ad un arresto eccellente, al sequestro di 42,5 chili di circa di marijuana, 39 piante di cannabis indica e 260 proiettili sequestrati.

Tutto ciò ha portato gli inquirenti a constatare un cambio di strtegia da parte della camorra. Non solo quindi coltivazioni e nascodigli per la droga sui Monti Lattari, ma anche armi e munizioni.

Arresto eccellente a Pimonte

A finire in manette per ricettazione e per detenzione illegale di armi e munizioni, Francesco Di Martino, un 61enne co-fondatore e boss del clan camorristico Alfetra-Di Martino.

A Pimonte, in particolare, i Carabinieri della locale stazione insieme ai Cacciatori di Calabria hanno perquisito la sua abitazione e le sue pertinenze. Vi hanno trovato una pistola Sphinx calibro 380, 32 proiettili dello stesso calibro e 4 proiettili calibro 9.

La pistola – risultata rubata – era pronta all’uso con colpo in canna ed altri sette proiettili nel caricatore.

Sempre a Pimonte – in località Monte Pino – i carabinieri hanno rinvenuto 19 cartucce calibro 12 caricate a pallini, 5 calibro 9×21 e 14 proiettili cal.9×19.

Ritrovamenti di droga e munizioni a Gragnano. Anche una denuncia

A Gragnano, nella località Forma sui monti Lattari, i Carabinieri locali con il fondamentale supporto dei Cacciatori Puglia hanno rinvenuto un sacco con all’interno 2 chili e 300 grammi di marijuana e una busta in plastica con dentro 50 cartucce calibro 12. Il tutto era in un’area demaniale, difficilmente raggiungibile perché coperta dalla vegetazione.

Un rinvenimento che ha confermato le precedenti operazioni dei giorni scorsi. A differenza degli altri anni, infatti, sui Monti Lattari non trovano “riparo” solo la droga ma anche armi e munizioni.

Sempre nell’area dei Monti Lattari, ma questa volta nel rione Scanzano, i Carabinieri hanno trovato altra droga e altre armi. Tra le mura di un edificio di via Micheli che una volta era una scuola i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un involucro con alcune dosi di marijuana, 2 bilancini di precisione. Hanno inoltre trovato 50 proiettili calibro 9 millimetri, 4 proiettili calibro 9×21 e 11 proiettili calibro 38.

Altro sequesto importante anche nella località Madonna della Libera sempre Monti Lattari. I militari hanno trovato 4 sacchi con all’interno marijuana per un peso complessivo di 20 chili e mezzo.

Sempre le aree demaniali dei dei medisimi monti nel mirino della criminalità organizzata. In zona Pedamontana, infatti i Carabinieri hanno trovato 15 piante di cannabis indica alte un metro ognuna.

operazione green life

Anche in questo caso prenti munizioni. Si tratta di 22 cartucce calibro 28 sequestrate.

Tali scoperta e ritrovamenti hanno portato ad ulteriori indagini, perquisizioni e servizi a largo raggio.

Denunciata, infatti, una 42enne di Gragnano. La donna nascondeva nella sua abitazione 41 cartucce calibro 12.

Sempre nello stesso comune in un terreno demaniale, nemmeno a dirlo alle perndici dei Monti lattari, i Carabieri hanno scoperto altra droga. Erano nascosti sotto terra in un fusto di plastica 19,6 chili di marijuana, già pronta per essere suddivisa in dosi e venduta nelle varie piazze di spaccio.

Piante di Cannabis a Castellammare di Stabia

Pochi chilometri dopo la città della pasta, siamo in Località Pozzano, nel comune di Castellammare di Stabia. I militari hanno trovato e distrutto – in un’area montana rientrante nella catena dei Lattari – 24 piante di cannabis in un’area demaniale.

La loro altezza superava il metro ed erano ben esposte agli intensi raggi solari che caratterizzano questa estate particolarmente calda.

I carabinieri fanno sapere che i controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

News

Sport DAZN, Codacons: Comincia bene problemi dalla prima giornata

Published

on

Sport DAZN Codacons

Sport DAZN, Codacons: Gli utenti non ne possono più, scendiamo in campo con una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa

Sport, il Codacons reagisce con forza agli ennesimi incredibili problemi tecnici di DAZN, che già nel corso della prima giornata – come accaduto già lo scorso anno – hanno provocato gravissimi disservizi alla trasmissione e alla visione di varie partite di Serie A.

L’emittente ammette problemi tecnici: ora c’è la certezza sulla responsabilità del disastro

Problemi tecnici riconosciuti e quindi ammessi dalla stessa emittente televisiva. L’Associazione, che depositerà una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa, ha deciso di scendere in campo a tutela degli utenti: questi ultimi potrebbero essere chiamati a un vero e proprio sciopero, sospendendo il pagamento della quota mensile fino alla definitiva risoluzione di questi eterni problemi tecnici.

Sciopero degli spettatori senza risposte per milioni di tifosi delusi.

Le denunce degli utenti, infatti, stanno sommergendo i social network: l’indignazione ha raggiunto livelli altissimi, specialmente alla luce dei costi (per nulla ridotti) degli abbonamenti televisivi proposti dalla piattaforma.

“Siamo stanchi di dover commentare questo disastro annunciato: la Lega Calcio ha permesso che la fiducia dei tifosi italiani venisse tradita una volta di più, e DAZN ha dimostrato di non essere all’altezza del servizio, come già evidente lo scorso anno”, commenta il Codacons. “Ora risposte certe e tempi brevissimi, o chi di dovere ne risponderà davanti a milioni di italiani”, conclude.

Nota stampa Codacons

Iscriviti al nostro Canale telegram

Continue Reading

News

Guida in stato di ebbrezza e alterazione da stupefacenti, controlli a Meta di Sorrento

Published

on

sicurezza stradale

Controlli per la guida in stato di ebbrezza e alterazione da stupefacenti. Impegnate 10 pattuglie, ritirate 9 patenti, 10 infrazioni al Codice della Strada

Controlli per la guida in stato di ebbrezza e alterazione da stupefacenti. Questa notte predisposti in Piazzale del Lauro a Meta di Sorrento controlli su tale criticità. La zona passata al setaccio è una località ad alta densità turistica e di transito per gli avventori della movida.

La Polizia di Stato ha predisposto controlli con 10 pattuglie ed un laboratorio mobile con relativo personale medico per i controlli sanitari.

In particolare nel corso dell’attività gli agenti della Polizia Stradale di Napoli e del Commissariato di Sorrento hanno identificato 100 persone, controllato 60 veicoli, ritirato 9 patenti. Contestate inoltre 10 violazioni del Codice della Strada per guida in stato di ebbrezza e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Le analisi – riporta una nota della Questura di Napoli – condotte immediatamente sul posto.

L’intera operazione condotta nell’ambito delle iniziative volte a diffondere la “cultura della guida sicura” e, quindi, a responsabilizzare maggiormente coloro che “vivono la strada”. L’iniziativa vuole richiamare l’importanza della collaborazione dei cittadini, al fine di garantire una maggiore sicurezza nelle festività di Ferragosto. 

Proprio per questo motivo ieri mattina il pullman azzurro della Polizia di Stato ha fatto tappa nella penisola sorrentina.

È una vera e propria aula didattica itinerante, con cui gli esperti comunicatori della Polizia Stradale hanno fatto provare ai visitatori, l’esperienza di una guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto droga. Tutto ciò attraverso l’uso di simulatori di guida e speciali occhiali che hanno mostrato cosa si vede quando si guida dopo aver bevuto troppo o assunto stupefacenti.

Tanta la curiosità suscitata nel pubblico e i poliziotti, al termine della giornata, sono andati via soddisfatti, poiché in tanti hanno capito davvero che “guidare non è uno scherzo, ma è una cosa molto seria”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

News

Controlli straordinari a Nola, verificati 6 esercizi commerciali

Published

on

Controlli straordinari a Nola

Non si fermano le operazioni di controlli straordinari, a Nola identificate 161 persone e contestati 8 violazioni al Codice della Strada

Un nuova operazione di alto impatto a Nola, controlli straordinari nelle zone ma maggiore frequentazione, ovvero piazza Duomo e in corso Vitale. L’operazione è avvenuta il 13 agosto a condurla gli agenti del Commissariato di Nola e il personale della Polizia Locale. Importantissimo il supporto del Reparto Prevenzione Crimine.

Nel corso dell’attività gli operatori hanno identificato 161 persone, di cui 37 con precedenti di polizia. Hanno, inoltre, controllato 6 esercizi commerciali e contestato, infine, 8 violazioni del Codice della Strada per divieto di transito in zona a traffico limitato.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

News

Con documenti falsi all’Ufficio Postale della Galleria Umberto a Napoli

Published

on

Con documenti falsi all'Ufficio Postale

Voleva ritirare la carta del reddito di cittadinanza con documenti falsi all’Ufficio Postale della Galleria Umberto I di Napoli

Si presenta con documenti falsi all’Ufficio Postale della Galleria Umberto I a Napoli. È accaduto il 13 agosto, quando gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti a seguito di una segnalazione da parte della Centrale Operativa.

La segnalazione avvertiva di una persona che aveva presentato un documento falso per il ritiro della carta del Reddito di Cittadinanza.

Giunti sul posto i poliziotti hanno individuato l’uomo. Hanno in seguito accertato che l’uomo era in possesso di un documento che riportava la sua foto ma risultava intestato ad un’altra persona.

Aveva con se una tessera sanitaria riportante gli stessi dati del documento contraffatto. Aveva, infine, una pratica per il reddito di cittadinanza, accolta, ma intestata sempre alla stessa persona.

Gli agenti hanno così arrestato un 49enne napoletano con precedenti di polizia. Dovrà rispondere di fabbricazione e possesso di documenti di identificazione falsi. Lo hanno inoltre denunciato per truffa e sostituzione di persona.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Continue Reading

News

305 dosi di cocaina in casa a Barra

Published

on

305 dosi di cocaina in casa

Erano nascosti in un tubo di uno scaffale i 305 dosi di cocaina trovati in una casa a Barra. Arrestato un 55enne

305 dosi di cocaina trovati in una casa nel Quartiere di Napoli Barra. Il 13 agosto mattina gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno controllato l’abitazione di un uomo in via Pasquale Ciccarelli.

Hanno trovato 90 euro e alcuni grammi di marijuana. Nella cantina di pertinenza dell’appartamento hanno scoperto ben 305 dodi di cocaina per un totale di 45 grammi. Le dosi erano nascoste all’interno di un tubo di uno scaffale.

Arrestato così il 55enne. Dovrà rispondere detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

News

Arrestato per droga dopo inseguimento a Caivano

Published

on

Arrestato per droga dopo un inseguimento un 39enne di Nocera a Caivano. Durante la fuga aveva provato a disfarsi di un involucro con eroina e cocaina

Arrestato per droga dopo un inseguimento a Caivano. Continua la serie positiva di azioni sul territorio di Caivano ad opera della locale Compagnia Carabinieri. Questa mattina, infatti, i militari dell’Arma presidiavano il Parco Verde. A finire in manterri L.I. un 39enne di Nocera già noto alle Forze dell’Ordine.

I Carabinieri gli avevano intimato l’alt, ma l’uomo di pronta risposta ha ignorato l’ordine accelerando la corsa del mezzo.

Ne è nato un’inseguimento terminato sulla Statale 7 bis dove i militari del Reggimento Campania e quelli della Stazione di Caivano lo hanno intercettato.

L’uomo durante la fuga aveva tentato di disfarsi di un involucreo con dentro eroina e cocaina. L’arrestato è L’arrestato è in attesa di giudizio e risponderà dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di droga a fini di spaccio.

Sempre questa mattina un altro arresto. Si tratta del “recidivo” A. T.. I militari lo hanno arrestato per evasione.

Avevano arrestato il 55enne del posto per lo stesso motivo la notte del 12 agosto. L’uomo è nuovamente in attesa di giudizio.

Segnalato inoltre all’INPS per i provvedimenti del caso. L’uomo infatti percepiva il reddito di cittadinanza.

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2011 - 2022 | Punto! il Web Magazine | Privacy